scuola

Project Location

Country: 
Italy
City: 
ROMA

Organization

Organization Name: 
LICEO STATALE DEMOCRITO
Organization Type: 
School
Specify: 
Le famiglie degli iscritti contribuiscono annualmente per l'acquisto dei dispositivi digitali

Project Coordinator

Name and Surname: 
Donatella Falciai
Address: 
Viale Prassilla, 79 - 00124 Roma
Telephone: 
+39 333 5258281
E-Mail: 
donatella.falciai@liceodemocrito.it

Website

http://www.liceodemocrito.it/indirizzo-robotica.html

Privacy Law

Consenso al trattamento dei dati personali
Do you authorize the FMD to the treatment of your personal data?: 
I do authorize the FMD to the use of my personal data.

Project Type

Education from 16 to 18 years

Project Description

Description Frase (max. 500 characters): 

"Opzione R"  è una nuova offerta formativa, introdotta per la prima volta al Liceo Democrito nell'a.s. 2016-17,  che realizza una sintesi curriculare tra il corso di studio tradizionale, il coding e la robotica, la didattica digitale e l'innovazione metodologica trasversale su tutte le materie. Non viene introdotto alcun incremento d'orario e si preservano gli obiettivi formativi del corso di studio.

Project Summary (max. 2000 characters): 

Gli allievi delle classi "opzione R" sono esposti al pensiero computazionale, stimolati al lavoro su progetti, all'autonomia di apprendimento, ad un nuovo approccio per lo studio del latino, all'uso estensivo della lingua inglese, all'apprendimento attivo anche fuori dall'aula scolastica, con la finalità ultima di formare cittadini con competenze digitali ad ampio spettro, consapevoli delle potenzialità e dei limiti delle tecnologie nonchè interpreti della loro realtà. Data la richiesta proveniente dal territorio, si sono subito formate due classi prime di oltre 30 alunni ciascuna che hanno completato il primo anno di corso; le molteplici attività di tipo laboratoriale consentono di indirizzare la specificità dello studente e valorizzare alcuni talenti che rimarrebbero altrimenti nascosti ad una valutazione formale.  Per realizzare la programmazione di queste nuove classi è stata predisposta un'aula tecnologica a basso costo dotata di oltre 30 postazioni studenti e una stampante 3D. Gli elaboratori dell'aula sono Raspberry PI che offrono una piattaforma digitale dotata in particolare di vari ambienti di programmazione (Scratch e Python) per lo sviluppo del pensiero computazionale. La classe si alterna, con scadenza settimanale, tra tale aula informatizzata e un’altra aula con banchi disposti ad isola per una didattica collaborativa. Entrambe le tipologie di aule sono state realizzate per promuovere la metodologia dello scaffolding che pone al centro dell’azione didattica l’autonomia dello studente e descrive l’attività in aula del docente in termini di supporto alle strategie di apprendimento messe in campo dall’alunno stesso. L’interazione della classe con il docente si è avvantaggiata dall’uso intensivo della piattaforma online Google Class, ambiente virtuale protetto da credenziali scolastiche che ha consentito diverse attività ad elevato valore aggiunto: attività costante di supporto all’apprendimento, invio di materiali didattici per l’apprendimento autonomo o collaborativo, repository online come portfolio delle attività ed elaborati dello studente, invio della valutazione dei lavori presentati dallo studente, somministrazione di verifiche digitali con invio degli elaborati sulla mailbox dello studente, sondaggi in tempo reale come verifica immediata dell’apprendimento.

How long has your project been running?

2016-07-01 00:00:00

Objectives and Innovative Aspects

Obiettivi: diffondere la cittadinanza digitale e sviluppare la consapevolezza delle tecnologie; introdurre nuove metodologie didattiche che stimolino l'apprendimento attivo anche negli studenti più giovani; indirizzare le specificità e i talenti delle nuove generazioni 

Strumenti: Raspberry PI, schede Makey-Makey, stampante 3D, didattica collaborativa e progetti

Results

Describe the results achieved by your project How do you measure (parameters) these. (max. 2000 characters): 
Sono state avviate due classi prime nell'a.s. 2016-17 e le iscrizioni per il 2017-18 hanno superato quelle dell'anno precedente e sono in eccesso rispetto alle possibilità di erogazione della nuova offerta formativa. A fine anno scolastico è stato somministrato alle classi un sondaggio di gradimento dei dispositivi digitali, dei progetti e delle metodologie didattiche. La promozione della didattica collaborativa ha prodotto due gruppi classe che, sebbene numerosi (31 elementi) risultano tuttavia molto coesi e solidali. Gli studenti hanno sviluppato competenze digitali generali e particolari di coding divertendosi e imparato a produrre elaborati di vario tipo
How many users interact with your project monthly and what are the preferred forms of interaction? (max. 500 characters): 

Il progetto coinvolge quotidianamente 62 studenti e 10 docenti, sia in presenza a scuola che online sulla Google Class, la quale rappresenta la modalità preferita di interazione in orario extrascolastico

Sustainability

What is the full duration of your project (from beginning to end)?: 
More than 6 years
What is the approximate total budget for your project (in Euro)?: 
From 10.001 to 30.000 Euro
What is the source of funding for your project?: 
Grants
Specify: 
Liceo Scientifico
Is your project economically self sufficient now?: 
Yes
Since when?: 
2016-07-01 00:00:00

Transferability

Has your project been replicated/adapted elsewhere?: 
No
What lessons can others learn from your project? (max. 1500 characters): 

In un periodo in cui la scuola italiana è alla ricerca di percorsi formativi idonei alle esigenze delle nuove generazioni, è importante che sperimentazioni di vario tipo sorgano nelle scuole al fine di poter indirizzare le scelte future

Are you available to help others to start or work on similar projects?: 
Yes

Background Information

Barriers and Solutions (max. 1000 characters): 
Il problema più grande risiede nella disponibilità di personale docente idoneo a far fronte alla richiesta; mantenendo le attuali 2 sezioni, a regime ci saranno 2 corsi completi di opzione R per un totale di 10 classi che richiederanno un grande impegno di organico altamente qualificato
Future plans and wish list (max. 750 characters): 
Disponibilità di docenti e piano di formazione per i futuri insegnanti delle classi a opzione R.

Project Location

Country: 
Italy
City: 
Napoli – Campania

Organization

Organization Name: 
ITIS Galileo Ferraris (Scampia)
Organization Type: 
School
Specify: 
fondi disponibili dalle scuole

Project Coordinator

Name and Surname: 
Carmine Nasti
Address: 
Via Pietro Castellino 88 – 80131 Napoli
Telephone: 
333 41 01 956
E-Mail: 
nasticarmine@tin.it

Privacy Law

Consenso al trattamento dei dati personali
Do you authorize the FMD to the treatment of your personal data?: 
I do authorize the FMD to the use of my personal data.

Project Type

Helping youth step in the job market

Project Description

Description Frase (max. 500 characters): 

Scoprire gli interessi, le vocazioni personali per costruire il proprio progetto.

Project Summary (max. 2000 characters): 

Il progetto Guido nasce dalla collaborazione in partnership tra l’Istituto G. Ferraris e la S.M.S. Guarano di Melito (Napoli) come attività di orientamento scolastico.
In particolare il progetto è stato pensato e realizzato dai responsabili dell’orientamento delle rispettive scuole.
Si tratta di un prototipo di un muletto in scatola di montaggio, della casa costruttrice Fischertechnik robot x training lab, messo a disposizione dalla scuola media e assemblato con il supporto tecnico dei ragazzi del terzo e quinto anno del corso di elettronica dell’ITIS Ferraris.
Quest’attività ha suscitato molto interesse fra i ragazzi al di sopra di ogni aspettativa, tanto che hanno ideato e realizzato l’estetica del robot, che si rifà a Guido, uno dei personaggi dei cartoni animati delle Cars, da cui il nome del progetto.
Gli allievi, dopo non poche difficoltà, hanno installato su di un cellulare un’applicazione scaricata dal web, che ha trasformato lo smartphone in un telecomando. Ruotando e inclinando lo smartphone, in un raggio di azione di 150 metri, hanno avuto il controllo totale del robot.
Il progetto Guido è stato presentato alla Romecup 2015 ricevendo molti apprezzamenti.

How long has your project been running?

2014-11-29 23:00:00

Objectives and Innovative Aspects

Obiettivo principale è stato quello di dare ai ragazzi di terza media la concreta conoscenza di una delle attività che si svolgono nella nostra scuola.
I ragazzi hanno avuto modo di incontrarsi e confrontarsi, lavorando in gruppo, di pomeriggio al di fuori dell’orario scolastico, nel laboratorio di Sistemi Elettronici del Ferraris.
Durante le fasi di lavoro i ragazzi hanno avuto la possibilità di fare con le proprie mani un dispositivo complesso anche senza conoscere la tecnologia sofisticata che lo costituiva.
L’attività è stata incentrata sulla tecnica e modalità del problem solving.
Quest’attività non solo ha migliorato la manualità dei ragazzi, attraverso l’impiego dei materiali e strumenti specifici, ma ha anche stimolato la curiosità dei ragazzi, sviluppando in essi la consapevolezza delle proprie capacità, del loro interesse verso la materia tecnica e delle proprie vocazioni personali.
Presso la scuola media sono stati organizzati dei seminari sulla realizzazione e funzionamento di Guido.
I “ grandi” sono stati i tutor dei “piccoli “, i quali si sono sentiti protagonisti nel poter manovrare loro stessi Guido.

Results

Describe the results achieved by your project How do you measure (parameters) these. (max. 2000 characters): 
Un aspetto molto importante e di riscontro di quest’attività è stato l’elevato numero dei ragazzi della scuola media che insieme ai loro genitori sono venuti a visitare il nostro ITIS, durante l’Open Day e le loro successive iscrizioni al primo anno. Questa iniziativa, in un complesso territorio di periferia qual è l’area nord di Napoli, ha permesso ai ragazzi di essere indirizzati, grazie al ruolo di una didattica orientativa efficace, verso la scelta consapevole della scuola da frequentare, per proseguire il processo educativo e formativo e facilitare il successivo inserimento nel mondo del lavoro.
How many users interact with your project monthly and what are the preferred forms of interaction? (max. 500 characters): 

xxxx

Sustainability

What is the full duration of your project (from beginning to end)?: 
Less than 1 year
What is the approximate total budget for your project (in Euro)?: 
Less than 10.000 Euro
What is the source of funding for your project?: 
Other
Is your project economically self sufficient now?: 
No
Since when?: 
2015-08-30 22:00:00

Transferability

Has your project been replicated/adapted elsewhere?: 
No
What lessons can others learn from your project? (max. 1500 characters): 

I ragazzi possono capire i loro interessi, le loro capacità e il successivo inserimento nel mondo del lavoro, ma soprattutto mirare a un successo scolastico che spesso non accade per scelte errate, con il conseguente abbandono del corso di studi.

Are you available to help others to start or work on similar projects?: 
Yes

Background Information

Barriers and Solutions (max. 1000 characters): 
Maggiori finanziamenti alle scuole
Future plans and wish list (max. 750 characters): 
Far partire più progetti in più scuole, soprattutto con i ragazzi più a rischio

Project Location

Country: 
Italy
City: 
Vicenza/Veneto

Organization

Organization Name: 
Liceo Fogazzaro
Organization Type: 
School

Project Coordinator

Name and Surname: 
Simone Idro Ariot
Address: 
via San Bastiano 6, Vicenza
Telephone: 
3382047781
E-Mail: 
ariot@fogazzaro.it

Website

http://fogazzaropost.blogspot.it/

Privacy Law

Consenso al trattamento dei dati personali
Do you authorize the FMD to the treatment of your personal data?: 
I do authorize the FMD to the use of my personal data.

Project Type

Education from 16 to 18 years

Project Description

Description Frase (max. 500 characters): 

Il primo giornalino scolastico on line a periodicità diffusa, scritto dagli studenti della scuola. 111 articoli pubblicati in un anno scolastico, uno ogni due giorni di scuola. Un giornalino che consente l'interazione dei lettori grazie alla possibilità do commentare, con oltre 20.000 visualizzazioni nell'anno scolastico. Lettori non solo tra lgi studenti della scuola, ma anche fuori dalla scuola, dalla città, dall'Italia.

Project Summary (max. 2000 characters): 

Progetto editoriale e di educazione linguistica, garantisce la possibilità agli studenti di diventare voce narrante della scuola. Dopo i primi incontri con il docente referente, insegnante di lettere e giornalista, la creazione della redazione e la suddivisione dei compiti negli studenti giornalisti, il gruppo pianifica e prepara le uscite quasi quotidiane organizzandone i contenuti. Il progetto sviluppa quindi le abilità di documentazione, di scrittura, ma allo stesso tempo di gestione delle abilità informatiche. L'obiettivo è la pubblicazione settimanale di almeno tre articoli, di vario genere e appartenente a diverse rubriche. Gli studenti impegnati nel progetto appartengono a diverse classi del liceo e diversi indirizzi, e si riuniscono settimanalmente nella consueta riunione di redazione senza alcun obbligo ma volontariamente. Ad articolo scritto, l'insegnante supervisore e responsabile del progetto controlla gli articoli e ne pubblica il contenuto. Ogni articolo, oltre ad essere taggato per l'indicizzazione, presenta almeno una fotografia rappresentativa.

How long has your project been running?

2015-10-30 23:00:00

Objectives and Innovative Aspects

- sviluppare la capacità di documentare una notizia
- saper scrivere e preparare un articolo
- saper gestire una riunione editoriale
- saper pubblicare utilizzando lo strumento del blog il singolo articolo

I mezzi utilizzati sono il personal computer e la macchina fotografica o videocamere

Results

Describe the results achieved by your project How do you measure (parameters) these. (max. 2000 characters): 
111 articoli scritti in un anno scolastico, oltre 20000 singole, studenti coinvolti appartenenti a tutti gli indirizzi.
How many users interact with your project monthly and what are the preferred forms of interaction? (max. 500 characters): 

direttamente 30 studenti ( i giornalisti/redattori), indirettamente 2000 persone (studenti e non)

Sustainability

What is the full duration of your project (from beginning to end)?: 
From 1 to 3 years
What is the approximate total budget for your project (in Euro)?: 
Less than 10.000 Euro
What is the source of funding for your project?: 
Fee
Specify: 
Liceo Fogazzaro
Is your project economically self sufficient now?: 
Yes
Since when?: 
2014-10-30 23:00:00

Transferability

Has your project been replicated/adapted elsewhere?: 
No
What lessons can others learn from your project? (max. 1500 characters): 

possono imparare a produrre e gestire un organo di informazione on line

Are you available to help others to start or work on similar projects?: 
Yes

Background Information

Barriers and Solutions (max. 1000 characters): 
Nessun ostacolo incontrato.
Future plans and wish list (max. 750 characters): 
Coinvolgimento di un sempre maggior numero di studenti

Project Location

Country: 
Italy
City: 
Olgiate Olona (VA)/ Lombardia

Organization

Organization Name: 
Progetto Nuova Vita onlus
Organization Type: 
Association
Specify: 
donazioni e contributi da enti

Project Coordinator

Name and Surname: 
Massimiliano De Cinque
Address: 
via Montegrappa 11 21057 Olgiate Olona
Telephone: 
3283281994
Fax: 
03311814123
E-Mail: 
massimiliano.de5@progettonuovavita.it

Website

www.progettonuovavita.it

Privacy Law

Consenso al trattamento dei dati personali
Do you authorize the FMD to the treatment of your personal data?: 
I do authorize the FMD to the use of my personal data.

Project Type

ICT for environmental sustainability

Project Description

Description Frase (max. 500 characters): 

RAEE: da problema ad opportunità: grazie al riuso informatico veicoliamo il messaggio di condivisione delle risorse per il bene comune, progetti di coesione sociale dove il cittadino, volontariato e istituzioni, insieme, costruiscono il futuro.

Project Summary (max. 2000 characters): 

L’associazione Progetto Nuova Vita (PNV) nasce nel 2010, con l’obiettivo di incentivare il riuso informatico come strumento per diminuire la produzione di rifiuti elettronici, sensibilizzando il cittadino ad un uso consapevole del bene, uscendo dai meccanismi dell’obsolescenza programmata. L’utilizzo del software libero permette il riuso di PC considerati obsoleti, così facendo è possibile fornire materiale informatico, privilegiando l’utilità sociale e salvaguardando la salute del Pianeta. Privati ed aziende sono stati ricettivi scegliendo di donare i propri computer dismessi a favore di PNV. Fin da subito la scuola, anche a causa della crisi economica, ha mostrato interesse all’iniziativa su tutto il territorio nazionale; spinti dal crescente numero di richieste, l’UST di Varese e Como nel 2013 accetta di stringere un accordo con PNV permettendo a tutte le scuole di ogni ordine e grado di poter beneficiare del materiale rigenerato allestendo aule informatiche, postazioni SDA, registro elettronico, informatizzazione comunicazioni, LIM. L’iniziativa ribattezzata Rigeneri@mo prevede inoltre un percorso di formazione gratuita sull’uso dei FOSS (Free and Open Source Software) e delle OER (Open Educational Resource) rivolta ai docenti delle scuole coinvolte, una parte a carico dell’associazione, l’altra a carico dell’UST. PNV ha permesso la realizzazione di ambienti di lavoro digitali in oltre 70 scuole, con una media di circa 15 postazioni/scuola riutilizzando diverse migliaia di apparecchiature (PC, monitor, stampanti, scanner, etc.), dando l’opportunità anche alle famiglie disagiate di avere un PC, l’intento è ridurre il digital-divide. Oggi l’associazione conta 110 iscritti (di cui 26 attivi), realizziamo progetti di alternanza scuola-lavoro, ci occupiamo di formazione per le fasce deboli (bambini, 3^età, disoccupati) per conto di enti (Comuni, InFormaLavoro, Acli) e associazioni del territorio che condividono l’idea di fare rete creando esempi di coesione sociale.

How long has your project been running?

2010-03-30 22:00:00

Objectives and Innovative Aspects

Grazie al riuso informatico è possibile realizzare molteplici iniziative socialmente utili. I contesti su cui abbiamo agito in questi anni sono principalmente la rigenerazione del materiale informatico, mettendo a punto dei protocolli tecnici che uniscono una qualità superiore allo standard aziendale ad una semplicità d’esecuzione che permette al neofita una padronanza sufficiente per l’autonomia d’esecuzione. Nel corso delle 80 ore di alternanza scuola-lavoro svolta con 16 alunni dell’IPSIA Ponti di Gallarate (VA), il protocollo ha permesso loro di acquisire competenze e professionalità che hanno fruttato decine di computer rigenerati pronti ad essere riutilizzati nelle scuole, in linea con quanto fatto abitualmente dagli altri volontari. Attualmente la forza “lavoro” volontaria e non retribuita permette di disporre di circa 30 PC/mese, permettendo l’installazione di 2 aule informatiche (di media grandezza). L’attività di rigenerazione è resa possibile da spazi concessi da Comune (sede + laboratorio 30 mq) e privati (4 magazzini/deposito), il materiale di cui riusciamo a disporre annualmente è poco inferiore a 500 PC/anno. La formazione è un altro cardine della attività, viene svolta attraverso corsi di informatica, principalmente nell’aula allestita interamente da Progetto Nuova Vita per i cittadini che hanno carenze informatiche, ma anche in progetti per i Comune dove ci è stato chiesto di occuparci di formazione specifica per gli utenti dell’InFormaLavoro in cerca di occupazione. L’Università della 3^età da 3 anni ha scelto PNV per la formazione informatica dei propri iscritti. Con Rigeneri@mo offriamo un pacchetto di formazione agli insegnanti accompagnandoli all’uso del software libero installato sui PC che ricevono dall’associazione. Grazie all’esperienza maturata e alle offerte di spazi da alcuni Comuni, prevediamo di aprire nuove sedi operative che possono replicare i risultati conseguiti e formare nuove professionalità.

Results

Describe the results achieved by your project How do you measure (parameters) these. (max. 2000 characters): 
Ad oggi siamo un riferimento nazionale nel mondo del riuso informatico nella scuole, per progetti solidali: contattati per il terremoto in Abruzzo, l’alluvione in Liguria e quello in Sardegna, abbiamo fornito materiale per 2 aule informatiche. La scuola Vita Nuova a Reggio Calabria, la redazione di “Mezzo Busto” del carcere di Busto Arsizio, villaggi in Belize e Cambogia attraverso l’associazione Smom hanno ricevuto del nostro materiale rigenerato. Collaborazioni con Informatici Senza Frontiere e Informatica Solidale . In Regione Lombardia mi sono confrontato con la Commissione Carceri e Commissione Istruzione, portando testimonianza di quanto realizzato. Regione Marche con Pro.Co.Co (progetto consapevoli e competenti), ha richiesto il mio intervento per 2 anni consecutivi in cui ho trasmesso le competenze a scuole e associazioni locali che hanno avviato attività analoghe ed introdotto l’uso del software. Attraverso l’installazione di 2 aule informatiche a Gallarate, con materiale proveniente da Whirpool, rigenerato dai volontari PNV e un gruppo di genitori, il cui l’utilizzo sarà rivolto anche ai disoccupati che attraverso le Acli potranno seguire dei percorsi formativi e conseguire la certificazione ECDL. Nel Comune di Rescaldina (MI) abbiamo fornito le indicazioni necessarie per la migrazione dal software commerciale a favore di quello open-source. Nel 2012 sono stato premiato con il 7GreenAwards del Corriere della Sera nella categoria “People”, nel 2013 PNV viene eletta migliore associazione nazionale in ”Premio Impatto Zero”, quest’anno siamo stati invitati a rappresentare le attività di eccellenza nella scuola italiana nello spazio di Vivaio Scuole nel Padiglione Italia in Expo2015; in questo contesto abbiamo mostrato i numeri raggiunti con Rigeneri@mo: 29 scuole, 107 docenti formati e 420 postazioni installate, al termine un incontro di sensibilizzazione mirato all’aspetto etico, di coesione sociale e rispetto ambientale. Altre 13 scuole sono già in lista.
How many users interact with your project monthly and what are the preferred forms of interaction? (max. 500 characters): 

Le attività PNV coinvolgono almeno 20 volontari impegnati in recupero, rigenerazione, installazione e formazione, ogni mese, in media, ci relazioniamo con 5 scuole in diversa misura tra incontri con alunni, genitori, docenti e Comuni, confrontandoci con 200/250. La formazione rivolta ai cittadini coinvolge 40 persone, quella rivolta ai docenti è limitata a 12/15. A vario titolo ci sono: alternanza scuola-lavoro, donatori materiale (privati e aziende), pubblico in incontri, conferenze, stand.

Sustainability

What is the full duration of your project (from beginning to end)?: 
More than 6 years
What is the approximate total budget for your project (in Euro)?: 
From 30.001 to 75.000 Euro
What is the source of funding for your project?: 
Other
Is your project economically self sufficient now?: 
No
Since when?: 
2015-07-30 22:00:00
When is it expected to become self-sufficient?: 
2017-03-30 22:00:00

Transferability

Has your project been replicated/adapted elsewhere?: 
Yes
Where? By whom?: 
in alcune regioni ci sono gruppi trashware che si occupano di riuso informatico, negli ultimi 2 anni ne sono nati diversi, sia come associazioni che come cooperative. Attualmente siamo i soli ad abbinare il riuso informatico nella scuola coinvolgendo attivamente alunni, genitori insegnanti e istituzioni, offrendo formazione ai docenti.
What lessons can others learn from your project? (max. 1500 characters): 

La possibilità di sviluppare competenze, reperire materiale informatico rendendolo idoneo per la didattica, alfabetizzazione informatica e formazione docenti; con un approccio di condivisione in pieno spirito open-source.

Are you available to help others to start or work on similar projects?: 
Yes

Background Information

Barriers and Solutions (max. 1000 characters): 
Lo scetticismo è stato il primo vero ostacolo, da parte delle istituzioni, da parte delle scuole e dei cittadini che avrebbero potuto beneficiare dell’iniziativa. Poi sono subentrati i primi problemi legati allo stoccaggio del materiale in crescente arrivo. L’utilizzo delle soluzioni software idonei alle risorse hardware disponibili. La perseveranza e la costanza ha permesso di superare lo scetticismo, le prime installazioni e la visibilità data alle iniziative hanno spinto privati e aziende a offrirci spazi idonei, seguiti poi anche dalle istituzioni. La continua ricerca delle soluzioni software e il perfezionamento dei protocolli tecnici sono stati fondamentali per l’affidabilità del materiale utilizzato, che in alcuni casi ha superato quella di prodotti nuovi. La formazione dei docenti all’uso dei FOSS e l’incontro di sensibilizzazione a termine dell’installazione completano il percorso che prevede fin da subito il coinvolgimento collettivo di tutte le categorie coinvolte. Questo approccio è stato riconosciuto come soluzione più efficace sul piano tecnico, formativo ed educativo.
Future plans and wish list (max. 750 characters): 
Il successo dei numerosi progetti svolti ci porta a ricevere richieste di servizi che come Organizzazione di Volontariato non possiamo fornire, l'ideale sarebbe fornire tali servizi in veste di cooperativa o impresa sociale, soluzione che porterebbe occupazione e sarebbe in grado di offrire assistenza tecnica, maggiore formazione e sostenere i costi su un area maggiore, a favore di quelle realtà penalizzate da fattori geografici ed economici.

Project Location

Country: 
Italy
City: 
Padova

Organization

Organization Name: 
Istituto femmnile don Bosco delle Figlie di Maria Ausiliatrice
Organization Type: 
School

Project Coordinator

Name and Surname: 
Luca Zacchigna
Address: 
via Metastasio, 12
Telephone: 
3473193934
E-Mail: 
lucazac07@gmail.com

Privacy Law

Consenso al trattamento dei dati personali
Do you authorize the FMD to the treatment of your personal data?: 
I do authorize the FMD to the use of my personal data.

Project Type

Education from 11 to 15 years

Project Description

Description Frase (max. 500 characters): 

Introdurre i ragazzi all'uso del linguaggio di programmazione "Scratch" e di utilizzarlo per creare una calcolatrice in grado di svolgere le principali operazioni matematiche a partire delle definizioni.

Project Summary (max. 2000 characters): 

Il progetto è nato dal desiderio mettere i ragazzi di terza media intorno a un progetto concreto per innescare dinamiche di lavoro cooperativo e per lavorare sul problem solving affrontando degli argomenti previsti dal programma ministeriale. Il calcolo con i numeri relativi, il calcolo letterale e il piano cartesiano sono gli argomenti scelti per questo progetto. Il progetto mira a far acquisire agli allievi della classe terza una comprensione approfondita delle definizioni matematiche e dei processi logici e formali che stanno alla base del calcolo, e a introdurli al cacolo algebrico utilizzando uno strumento tecnologico potente e coinvolgente quale il linguaggio di programmazione Scratch. Scratch è stato sviluppato dall'MIT di Boston espressamente per avvicinare i bambini alla programmazione. Si tratta di un linguaggio ad oggetti che consente agli allievi di concentrarsi sui passi logici senza dover acquisire il formalismo di un linguaggio avanzato. Dopo aver introdotto i ragazzi all'uso del software ed aver esplorato alcuni progetti di esempio predisposti ad hoc, i ragazzi hanno cominciato a creare il loro programma mettendo in atto diverse strategie di risoluzione dei problemi e di trasmissione dei saperi tra pari. Abbiamo realizzato diverse calcolatrici (software) e abbiamo continuato poi ad utilizzare Scratch per lavorare sul piano cartesiano creando dei giochi e dei percorsi interattivi. L'attività (nata e sviluppata nelle ore di matematica) ha poi coinvolto anche la docente di tecnologia, in quanto molti ragazzi si sono appassionati a Scratch hanno deciso di utilizzarlo per creare dei contenuti riguardanti le fonti energetiche rinnovabili (semplici videogiochi o presentazioni interattive) da presentare all'Esame di Stato nell'a.s. 2013-2014. Continuo tuttora a proporre ai miei allievi alcune attività attraverso la programmazione con Scratch.

How long has your project been running?

2013-09-29 22:00:00

Objectives and Innovative Aspects

Il progetto si pone diversi obiettivi: il potenziamento del ragionamento e della logica, potenziamento della comunicazione di contenuti matematici, l'ampliamento della conoscenza di argomenti matematici. Per raggiungere tali obiettivi si utilizza il linguaggio di programmazione ad oggetti "Scratch", e si mira ad innescare tra i ragazzi delle dinamiche di apprendimento cooperativo e delle situazioni in cui emergono dei "problemi" che i ragazzi stessi sono fortemente motivati a risolvere. Per poter strutturare una serie di comandi che consenta all'utente di interagire con il software e di fargli eseguire un calcolo, i ragazzi devono partire dalla definizione di operazione, capirla e spiegarsela in modo molto serio per poterla discutere con i compagni al fine di assemblarla nel programma. I ragazzi sono incoraggiati ad osservare il particolare, a controllare la sequenza logica dei passaggi, a comunicare i loro risultati e i loro problemi, attraverso cominucazioni alla classe, al piccolo gruppo o al docente.

Results

Describe the results achieved by your project How do you measure (parameters) these. (max. 2000 characters): 
Il progetto ha avuto un primo risultato in termini di interesse e coinvolgimento degli allievi e delle allieve. Questo progetto didattico ha motivato gli allievi su un argomento (definizioni matematiche) che risulta spesso poco attraente. Durante il progetto gli allievi hanno intravisto le possibilità nascoste di Scratch in altri ambiti di applicazione e hanno usato per conto proprio il linguaggio di programmazione per creare nuovi contenuti autonomamente. I progetti sono stati raccolti dal docente, la valutazione si focalizza sulla aderenza del risultato alla consegna, sulla funzionalità della calcolatrice creata, sulla originalità delle soluzioni proposte.
How many users interact with your project monthly and what are the preferred forms of interaction? (max. 500 characters): 

Il progetto si svolge nell'arco di due mesi circa (circa 10 ore) e riguarda ogni anno una classe di circa 30 allievi.

Sustainability

What is the full duration of your project (from beginning to end)?: 
Less than 1 year
What is the approximate total budget for your project (in Euro)?: 
Less than 10.000 Euro
What is the source of funding for your project?: 
Grants
Specify: 
Scuola secondaria di secondo grado
Is your project economically self sufficient now?: 
No
Since when?: 
2015-06-29 22:00:00

Transferability

Has your project been replicated/adapted elsewhere?: 
Yes
Where? By whom?: 
La progettazione di una calcolatrice software attraverso il linguaggio di programmazione Scratch è un progetto che propongo ogni anno nelle mie classi terze.
What lessons can others learn from your project? (max. 1500 characters): 

Altri soggetti possono essere ispirati dalla nostra esperienza per sperimentare nuovi strumenti didattici per la matematica e non solo. Questo strumento didattico può essere un esempio di come coinvolgere attivamente i ragazzi e farli lavorare orientati alla realizzazione un progetto. Non ha costi, in quanto il software e freeware, richiede un minimo training del docente guida e cattura moltissimo la creatività dei ragazzi.

Are you available to help others to start or work on similar projects?: 
Yes

Background Information

Barriers and Solutions (max. 1000 characters): 
Nessun ostacolo, abbiamo la fortuna di avere un'aula informatica che consente l'accesso individuale degli allievi al PC e un videoproiettore.
Future plans and wish list (max. 750 characters): 
L'esperienza positiva con Scratch in terza media, è stata di ispirazione per sviluppare lezioni anche nelle classi prime e seconde. In futuro vorremmo utilizzare Scratch per far costruire ai ragazzi dei dispositivi fisici (hardware) in grado di interagire con il loro programma (software) in un progetto congiunto matematica-informatica. Per far ciò vorremmo poter dotare il laboratorio di scienze di una trentina di raspberry pi. Questo ci consentirebbe di avvicinare i ragazzi a Linux utilizzando una piattaforma economica e sperimentale su cui svulippare nuovi progetti.

Project Location

Country: 
Italy
City: 
Lazio

Organization

Organization Name: 
Lion Giacomo
Organization Type: 
Other

Project Coordinator

Name and Surname: 
Giacomo Lion
Address: 
piazza san Giovanni Bosco 86, 00175 Roma
Telephone: 
3462853418
E-Mail: 
michiamoliongiacomo@gmail.com

Privacy Law

Consenso al trattamento dei dati personali
Do you authorize the FMD to the treatment of your personal data?: 
I do authorize the FMD to the use of my personal data.

Project Type

Education from 11 to 15 years

Project Description

Description Frase (max. 500 characters): 

Portare i ragazzi ad uno sviluppo della conoscenza dell'Io attraverso un percorso d'insegnamento maieutico, attraverso l'arte e le nuove tecnologie.

Project Summary (max. 2000 characters): 

Il mondo è un flusso d'informazioni in evoluzione inarrestabile, ed è sempre più veloce.
L'uomo è un puntino curioso e fragile in un mare di nebbia.
L'arte, il gioco ed il do make, avvicinano l'uomo ad uno stato d'equilibrio e di conoscenza/coscienza di ciò che lo circonda.

Le tecnologie, intese nel più ampio significato della parola, aiutano, dimezzando i tempi ed aumentando i risultati, a raggiungere tale scolpo.

Utilizzando il metodo d'insegnamento maieutico ed attraverso le tecnologie: internet, protoripazione rapida, software e domotica; ed a vecchi medoti: lezioni frontali, laboratori ed incontri individuali; il Maestro, trasmette ai ragazzi, un metodo di lavoro che gli permetterà di superare gli scogli della vita.

Dopo aver lavorato con la classe IA dell'istituto comprensivo Volumnia di Roma, ho capito quanto i ragazzi si trovino in un mondo a loro estraneo e quanto gli manchino dei punti fermi, delle radici e dei simboli nei quali credere.
Attraverso l'arte digitale e l'utilizzo delle tecnologie: ricerche in internet, utilizzo della Lim, software di foto-ritocco ed impaginazione e la laser cut, abbiamo lavorato sui dubbi e le paure del contemporaneo, sublimandoli, siamo arrivati a realizzare di una storia illustrata, un video e delle sculture in pelxiglass.

Dopo questa esperienza durata quattro mesi, insieme agli insegnanti Italia Barbieri, Marina Caprini ed il dirigente scolastico Piero Comande, si è pensato di dedicare alcuni spazi della scuola ad uso atelier artistico e laboratorio, creando così una palestra nella quale insegnare ai ragazzi, attraverso progetti didaddico/formativi, un metodo di vita.
L'atelier, lavora a stretto contatto con il progetto del laboratorio CPA, gestito delle insegnanti Italia Barbieri e Marina Caprini, il quale si basa su gli stessi principi descritti precedentemente.

Da qui parte il progetto Panta rei!? One moment please!!
Tutto il resto è il futuro!

How long has your project been running?

2014-09-29 22:00:00

Objectives and Innovative Aspects

l'obiettivo principale è quello di spronare i ragazzi ad essere se stessi, accompagnandoli nella costruzione di una coscienza e consapevolezza di personale, aiutandoli così a sviluppare le loro potenzialità gli faremo capire che il mondo che li aspetta fuori dalla scuola non è così brutto come sembra e che ora più che mai, possono veramente realizzare ogni cosa vogliano.
Attraverso un novo medoto d'insegnamento che esce dallo schema scolastico, fatto di lezioni frontali statiche e settorializzate, i ragazzi potranno imparare la matematica attraverso le costruzioni ed i software di modellazione tridimensionale, il rapporto ed il rispetto attraverso i lavori di gruppo, i traguardi e le sconfitte grazie a progetti e concorsi.

Results

Describe the results achieved by your project How do you measure (parameters) these. (max. 2000 characters): 
Nato inzialmente come un workshop il rogetto si è velocemente sviluppato in un atelier/laboratorio stabile all'interno della scuola, l'idea è di allargarlo unendosi alla laboratorio CPA, e di creare altri spazi per artisi: ulteriori atelier e residenze ed avere una propria palestra d'innovazione. I risultati e lo svilppo del progetto viene monitorano constanteme secondo il PIF, Prodotto Interno di Felicità.
How many users interact with your project monthly and what are the preferred forms of interaction? (max. 500 characters): 

Mensilmente interagiscono in media dai 5 agli 8 tutor ed un classe di circa 20 bambini. Ma il progetto è aperto anche ai genitori degli stessi e si amplierà ad altre classi dell'istituto.
I tutor interagiscono in modo libero a seconda delle loro competenze.

Sustainability

What is the full duration of your project (from beginning to end)?: 
From 1 to 3 years
What is the approximate total budget for your project (in Euro)?: 
From 10.001 to 30.000 Euro
What is the source of funding for your project?: 
Grants
Is your project economically self sufficient now?: 
No
Since when?: 
2015-06-29 22:00:00
When is it expected to become self-sufficient?: 
2016-08-30 22:00:00

Transferability

Has your project been replicated/adapted elsewhere?: 
No
What lessons can others learn from your project? (max. 1500 characters): 

Che sia possibile utilizzare l'arte e le tecnologie per imparare ed apprendere in termini di interdiscisplinarietà, come insegnare, rispettare e migliorare il territorio utilizzando strumenti e prodotti che catturino l'attenzione dell'alunno di oggi, nativo digitale, come sia possibile cambiare la scuola e di conseguenza il futuro.

Are you available to help others to start or work on similar projects?: 
Yes

Background Information

Future plans and wish list (max. 750 characters): 
Ci aspettiamo un cambio di rotta all'intenro dell'istituto, un unione fra la scuola odierna e la nuova scuola digitale. La creazione di uno spazio aperto dove i ragazzi della scuola, artisti, ingengenri, grafici, pubblicitari, architetti, sviluppatori, possano condividere e creare innovazione.

Project Location

Country: 
Italy
City: 
Roma, Napoli, Torino

Organization

Organization Name: 
Save the Children Italia - E.d.i. (Educazione ai diritti per l'infanzia)
Organization Type: 
Association

Project Coordinator

Name and Surname: 
Rebeca Andreina Papa
Address: 
Via Insorti D'Ungheria, n.31, 86100, Campobasso
Telephone: 
3277444773
E-Mail: 
reby.papa@gmail.com

Website

http://underadio.savethechildren.it/

Privacy Law

Consenso al trattamento dei dati personali
Do you authorize the FMD to the treatment of your personal data?: 
I do authorize the FMD to the use of my personal data.

Project Type

Education from 16 to 18 years

Project Description

Description Frase (max. 500 characters): 

“UndeRadio" è un progetto di media education che ruota attorno ai temi della non-discriminazione e della partecipazione. E' rivolto a studenti di scuole secondarie di primo e secondo grado e nasce nel 2011. Oggi interessa 36 scuole: 12 di Roma, 12 di Torino e 12 di Napoli. Il progetto prevede lo sviluppo di una web-radio scolastica gestita dai ragazzi.  Realizzando a scuola diversi format di trasmissioni radiofoniche, i minori si trasformano in veri e propri animatori di una “comunicazione etica” sui temi della integrazione, della non-discriminazione e della partecipazione.

Project Summary (max. 2000 characters): 

UndeRadio è un progetto di media education e di educazione alla non-discriminazione promosso a partire dal 2011, in 36 scuole da Save the Children, in collaborazione con la cooperativa sociale Edi Onlus e, inizialmente, anche con Media Aid Onlus. Il progetto prevede lo sviluppo di una web-radio scolastica partecipata gestita da ragazzi italiani e di origine straniera. Attraverso lo sviluppo di diversi format radiofonici, studenti e studentesse si trasformano in veri e propri animatori di una “comunicazione etica” sui temi della integrazione e non-discriminazione, muovendo da percorsi basati sulla partecipazione attiva.
     L’idea di un progetto educativo sulla non-discriminazione basato sull’uso partecipativo dei new media nasce con l’intenzione di creare un percorso educativo scalabile, che renda gli studenti effettivi protagonisti della “presa di parola” in un mondo-scuola troppo spesso  basato sul travaso dei saperi, e che porti i beneficiari a sperimentare una lettura critica ed un uso attivo dei media.
Una delle sfide principali del progetto consiste nel tentativo di raccordarsi con il percorso educativo tradizionale della scuola, puntando ad essere uno degli strumenti educativi a disposizione della scuola per migliorare e diversificare i percorsi di apprendimento degli studenti.
Ad oggi, il progetto si realizza nelle città di Roma, Torino e Napoli. La scelta è caduta su aree delle città nelle quali la presenza migratoria, ed in particolare quella di alunni di origine straniera e di seconda generazione, è maggiormente rilevante.
Attraverso attività laboratoriali da svolgere in orario curriculare ed attività extrascolastiche, i ragazzi lavorano attivamente discutendo, approfondendo e realizzando trasmissioni radiofoniche sui temi della non-discriminazione, con un particolare focus sui diritti umani, a partire dalla Convenzione ONU sui Diritti dell'Infanzia e dell'Adolescenza, come documento ispiratore e di riferimento. A compendio della descrizione alleghiamo due prodotti radiofonici realizzati da 2 delle scuole aderenti (Liceo "Amaldi" di Roma e Liceo "Umberto I" di Napoli): si tratta di due audio-documentari realizzati dai ragazzi con il supporto tecnico degli operatori del progetto Underadio.

 
 

How long has your project been running?

2011-08-30 22:00:00

Objectives and Innovative Aspects

Fra gli obiettivi specifici del progetto abbiamo: favorire un processo di positiva autocostruzione dell’identità nelle giovani generazioni, attraverso sperimentazioni di gestione diretta di una redazione web radiofonica e della sua progettazione, programmazione, implementazione e promozione; favorire l’aggregazione giovanile in un’ottica interculturale; favorire la riduzione di fenomeni di razzismo e xenofobia attraverso l’incontro, la diffusione e lo scambio di conoscenze sulle culture di appartenenza e le sub-culture urbane delle nuove generazioni; implementare il confronto tra gli operatori del mondo della comunicazione e gli adolescenti, al fine di sviluppare, in questi ultimi, una consapevolezza del rilievo della comunicazione; sviluppare percorsi e sperimentazioni di media education che rendano i minori soggetti sempre più attivi, consapevoli e critici all'interno dei fenomeni di comunicazione di massa; promuovere una metodologia partecipativa e innovativa per l'apprendimento della lingua italiana basata sull’uso dei new media; favorire uno scambio tra pari, stranieri e italiani, su temi relativi alla storia e alle istituzioni italiane e uno scambio di conoscenze sulle culture di appartenenza. L’attività prevede quattro diverse tipologie di intervento: a) Startup del progetto e costruzione della linea editoriale della radio. L’intervento è funzionale alla costituzione di una redazione radiofonica periferica in ognuna delle scuole coinvolte b) Formazione indirizzata alle redazioni scolastiche in orario curriculare c) Redazione centrale: consiste in un incontro mensile fra rappresentanti delle 12 redazioni cittadine, utile ad ampliare il confronto fra scuole e territori diversi d) Sensibilizzazione: si tratta della fase di messa in onda dei contenuti, parallela alle precedenti.

Results

Describe the results achieved by your project How do you measure (parameters) these. (max. 2000 characters): 
UndeRadio si è rivelato un progetto altamente formativo e gradito ai ragazzi, entusiasmati soprattutto dalla possibilità di avere uno spazio tutto loro dove potersi esprimere e affrontare problematiche sociali, ma anche personali. I ragazzi chiedono di essere ascoltati e questo è ciò che la web-radio cerca di offrire loro, diventando mezzo di comunicazione scolastico, cittadino e nazionale attraverso cui veicolare contenuti di carattere sociale. Il monitoraggio e la valutazione del progetto avviene ogni anno attraverso questionari rivolti agli studenti e ai docenti, a partire dai quali i formatori compilano un report finale di valutazione. Questo ha come oggetto principale l’impatto sociale e culturale delle attività sui ragazzi, l’indice di gradimento del progetto e le possibilità di trasferimento del percorso progettuale in altri contesti. Inoltre, ogni mese, i ragazzi e i tecnici che fanno parte della redazione di UndeRadio incontrano gli altri studenti coinvolti nel progetto, al fine di condividere e raccogliere input per le future attività della radio. Dalle valutazioni emerse finora, è possibile affermare che, attraverso la gestione e la realizzazione di una web-radio, i ragazzi tendono a migliorare significativamente le loro capacità di public speaking, sviluppando anche un approccio trasversale alle diverse discipline e un uso positivo dei media. Inoltre, affrontando in classe con i formatore di Save the Children tematiche delicate come le diverse forme di discriminazione (di genere, di etnia, sessuale...), acquisiscono maggiore consapevolezza e senso critico rispetto a tematiche quali l'immigrazione, l'omosessualità, le differenze di genere, etniche e religiose, il razzismo, la partecipazione etc...Sono molti i ragazzi e le ragazze che, conclusosi il progetto a scuola, chiedono a Save di poter continuare a collaborare con UndeRadio. I ragazzi più motivati continuano così ad essere coinvolti nel progetto come "peer educator".
How many users interact with your project monthly and what are the preferred forms of interaction? (max. 500 characters): 

Il progetto coinvolge circa 800 utenti ogni mese, fra studenti, professori, tecnici e formatori di Roma, Napoli e Torino. Il coinvolgimento degli studenti e dei professori avviene attraverso gli incontri formativi a scuola e la registrazione dei format radiofonici. Con i professori è previsto anche un percorso ad hoc. Studenti e professori delle varie scuole e citta si incontrano, inoltre, una volta all'anno in occasione dell'Evento nazionale UndeRadio e quelli della stessa città una volta al mese in occasione della Redazione centrale. 

Sustainability

What is the full duration of your project (from beginning to end)?: 
From 3 to 6 years
What is the approximate total budget for your project (in Euro)?: 
From 75.001 to 500.000 Euro
What is the source of funding for your project?: 
Grants
Is your project economically self sufficient now?: 
No

Transferability

Has your project been replicated/adapted elsewhere?: 
Yes
Where? By whom?: 
A partire dal prossimo anno il progetto si estenderà anche ad alcune città dell'Albania, nell'ottica di avviare una collaborazione con ragazzi provenienti da una cultura diversa rispetto a quella italiana. Attualmente sono in corso laboratori formativi per introdurre studenti e professori delle scuole albanesi alle attività del progetto UndeRadio e alla gestione di una web-radio.
What lessons can others learn from your project? (max. 1500 characters): 

Roma è una delle città che maggiormente si caratterizza per la presenza numerosa e in continua crescita di stranieri e questo è uno dei motivi per cui si è deciso di avviare il progetto UndeRadio proprio a partire dalla Capitale, per poi espandersi anche alle città di Torino e Napoli. La popolazione straniera, nel suo processo di stabilizzazione e territorializzazione, tende a divenire sempre di più parte significativa della realtà locale e a riconoscersi nel territorio in cui vive; inoltre, i processi di ricongiungimento familiare e l’incremento delle seconde generazioni concorrono ad accrescere la presenza di minori.
In particolare, il mondo della scuola merita grande attenzione, in quanto permette di sperimentare quotidianamente la pratica dell’integrazione, soprattutto per le nuove generazioni. Ma ciò richiede un intervento differenziato, che partendo dalla scuola come ambito privilegiato per i processi di inclusione sociale e per lo sviluppo di una coscienza critica, possa poi coinvolgere anche la sfera dell’educazione non formale e la vita quotidiana. Sono, ormai, quattro anni che il progetto UndeRadio lavora in questa direzione e lo fa attraverso uno strumento ad hoc pensato per attirare i giovani (la web radio) e permettere loro di comunicare. Può, quindi, a buona ragione essere un punto di riferimento per qualunque soggetto intenda operare in questo ambito.
Capacità di ascolto dei minori, come dare loro voce attraverso uno strumento innovativo e consono al loro linguaggio, utilizzare al meglio dal punto di vista tecnico un new media (la web-radio), mettere in campo percorsi educativi sui temi della partecipazione, della media education, della non-discriminazione e dei diritti dell'infanzia e dell'adolescenza, organizzare dirette radiofoniche. Questi sono solo alcuni dei saperi che i formatori e i tecnici di UndeRadio mettono in campo ogni giorno e che possono essere appresi anche da altri soggetti.

Are you available to help others to start or work on similar projects?: 
Yes

Background Information

Barriers and Solutions (max. 1000 characters): 
Le maggiori criticità emerse finora, dopo quattro anni di progetto UndeRadio nelle scuole, sono legate principalmente agli aspetti organizzativi. Non tutti i professori delle scuole si sono mostrati disponibili a condividere il progetto. Molti docenti preferiscono non partecipare a progetti esterni, in quanto ciò richiede loro un ulteriore impegno e temono di rallentare la didattica. In una scuola sempre più multietnica è fondamentale, invece, che gli insegnanti in primis facciano propria l'idea che l'educazione interculturale non sia un'eccezione, o un'appendice che essi possono aggiungere alla loro azione educativa e didattica, nel caso in cui siano iscritti nella loro classe scolari immigrati, ma deve essere assunta come una nuova modalità di educazione. Il progetto va, poi, migliorato in termini di comunicazione interna ed esterna. E' necessaria una maggiore circolazione delle notizie fra tutti i soggetti coinvolti delle tre diverse città, e una maggiore promozione dei contenuti della web radio sia fra gli stessi ragazzi, spesso restii a riascoltarsi, che all'esterno.
Future plans and wish list (max. 750 characters): 
Per il prossimo anno puntiamo a migliorare la qualità delle registrazioni radiofoniche e ad incrementare l’ascolto della web radio, soprattutto potenziando il percorso formativo con i tecnici e attraverso le dirette radiofoniche nelle scuole. Puntiamo ad avviare percorsi di confronto e collaborazione con associazioni, partner, media e soggetti che si occupano di tematiche affini ad UndeRadio. Vogliamo creare una rete collaborativa con gli altri progetti di Save the Children e trasformare UndeRadio nello strumento di comunicazione ufficiale di tali progetti. Puntiamo a creare nuove redazioni radiofoniche periferiche in diverse città italiane, anche esterne alle scuole. Vogliamo creare un vero e proprio Movimento giovanile di Save the Children, di cui UndeRadio sia il canale di comunicazione ufficiale.

Project Location

Country: 
Italy
City: 
Roma

Organization

Organization Name: 
I.C Via Belforte del Chienti "Fellini"
Organization Type: 
School
Specify: 
Prestazione gratuita

Project Coordinator

Name and Surname: 
Clara
Address: 
VIA GIOVACCHINO FORZANO 75 E1
Telephone: 
3402470333
E-Mail: 
clirasa@alice.it

Website

https://youtu.be/A2EygSJdgfE, https://youtu.be/dhgbYujwMw0, https://youtu.be/4s10Gb06zs0,https://youtu.be/ziSvgMEmkBk

Privacy Law

Consenso al trattamento dei dati personali
Do you authorize the FMD to the treatment of your personal data?: 
I do authorize the FMD to the use of my personal data.

Project Type

Education from 11 to 15 years

Project Description

Description Frase (max. 500 characters): 

Creazione di podcast sulla vita degli studenti fuori e dentro la scuola

Project Summary (max. 2000 characters): 

Si è partiti con una classe terza sulla riflessione del mondo giovanile con i suoi pro e i suoi contro per arrivare a realizzare dei podcast (mini racconti) di vita vissuta tra i banchi di scuola e fuori delle mura scolastiche in modo ironico ma profondo e sentito. Si sono realizzati quattro podcast: Uno sull'accettazione del proprio corpo e delle eventuali "prese in giro" (Tutti ar mare), il secondo sul modo di comunicare dei giovani (Vita da scolari), il terzo sulla "fatica" di crescere affrontando le sfide (La corsa dell'adolescenza) e il quarto sull'amicizia e sulla difficoltà a fidarsi soprattutto degli adulti (Segreti da diario). In ognuno era presente la "maschera" che spesso i giovani assumono per nascondere la propria fragilità.

How long has your project been running?

2014-09-29 22:00:00

Objectives and Innovative Aspects

I ragazzi hanno imparato a dialogare, a confrontarsi, a "scrivere per l'orecchio", a recitare a montare le immagini scegliendo delle musiche appropriate e dei rumori di sottofondo idonei.

Results

Describe the results achieved by your project How do you measure (parameters) these. (max. 2000 characters): 
All'inizio dell'anno era una classe molto problematica con numerosi elementi di disturbo, disinteressati al lavoro scolastico e delusi dall'adulto. Alla fine dell'anno hanno cominciato a collaborare tra loro e con gli insegnanti mostrando un atteggiamento positivo nei confronti della scuola e dell'adulto in generale. Sono stati molto contenti della realizzazione finale.
How many users interact with your project monthly and what are the preferred forms of interaction? (max. 500 characters): 

I video sono su youtube

Sustainability

What is the full duration of your project (from beginning to end)?: 
Less than 1 year
What is the approximate total budget for your project (in Euro)?: 
Less than 10.000 Euro
What is the source of funding for your project?: 
Other
Specify: 
Scuola media
Is your project economically self sufficient now?: 
Yes
Since when?: 
2014-09-29 22:00:00

Transferability

Has your project been replicated/adapted elsewhere?: 
No
What lessons can others learn from your project? (max. 1500 characters): 

A riflettere e a sorridere su tematiche adolescenziali cercando dentro di sé la forza per affrontare i problemi con l'aiuto dell'adulto e degli amici

Are you available to help others to start or work on similar projects?: 
Yes

Background Information

Project Location

Country: 
Italy
City: 
Palermo, Italia

Organization

Organization Name: 
LATI - ITI V.E. Terzo
Organization Type: 
School

Project Coordinator

Name and Surname: 
Matteo Fici
Address: 
via f lo iacono 10
Telephone: 
3336477978
E-Mail: 
fici@neomedia.it

Website

http:// www.lati.pro

Privacy Law

Consenso al trattamento dei dati personali
Do you authorize the FMD to the treatment of your personal data?: 
I do authorize the FMD to the use of my personal data.

Project Type

Education up to 10 years

Project Description

Description Frase (max. 500 characters): 

Abbiamo deciso di abbassare di 10 anni l'età media degli autoimprenditoriinnovativi, dai 25 anni degli studenti universitari ai 15 anni degli studenti medi, Lowering Age To Innovation (LATI) significa proprio questo

Project Summary (max. 2000 characters): 

II progetto LATI , Lowering Age To Innovation, nasce a seguito dell’attività svolta all’interno di una scuola di Palermo, l’ITIS Vittorio Emanuele III per diversi anni, coinvolgendo alunni a partire dalla seconda classe (età media 15 anni); in precedenza a LATI nella scuola erano stati attivati dal prof. Matteo Fici laboratori per la creazione della cultura d’impresa e per la stesura di un business plan, e il riscontro da parte dei ragazzi è stato sempre ottimale. Due di questi ragazzi, Nicholas Sciortino e Giovanni Renda, diplomati da due anni perito informatico, hanno proposto al prof. Fici , coordinatore di questa attività per la scuola, di aiutarli a fare un passo successivo e creare dentro la scuola che li ha diplomati, un vero incubatore di impresa.

In Italia secondo un recente studio dal titolo “Mind the Bridge Survey”, la maggior parte delle start-up è formata da 2-3 soci tra i 26 e i 35 anni; queste aziende hanno gli imprenditori più giovani del panorama dell’impresa italiana. Negli USA, Page sognava di creare Google già a 12 anni.
Visto il titolo di studio dei due giovani proponenti , e considerata l'importanza universalmente riconosciuta all'ICT per la gestione e il successo delle moderne imprese, il cuore pulsante dell’incubatore sarà una potente piattaforma ICT, accessibile tramite un portale web, che metterà a disposizione delle neo-imprese ospitate nell'incubatore tutti gli strumenti ICT che oggi usano solo le grandi imprese. Questo cuore ICT differenzierà l'incubatore nella fase post-progettuale, permettendogli un posizionamento strategico nell'ambito di questo tipo di inziative.
Un uso consapevole dell'ICT (lo studente 'usa' l'ICT per lavorare e non solo per gioco), porta ad un abbattimento nell'uso distorto di smartphone e PC, e quindi ad un abbattimento di gravi patologie indotte negli studenti da questi strumenti, come il cyberbullismo.Infine, uno dei temi su cui lavoreranno le startup ospitate dall'incubatore LATI sarà proprio quello dell'uso sicuro dei dispositivi da parte degli utenti.

continua in allegato (parte sulle problematiche)

How long has your project been running?

2013-09-29 22:00:00

Objectives and Innovative Aspects

La mission del progetto LATI è di fare abbassare l'età media degli imprenditori iinnovativi a partire da Palermo (da qui il nome del progetto) ; LATI si coniuga con il bando “Smart cities e Social innovation, ambito welfare”, poiché l’auto-impresa è la più diretta e pro-attiva soluzione,per i giovani , al problema della dis/in-occupazione giovanile . Il nostro progetto intende intervenire per migliorarla, sulla situazione dei giovani palermitani fornendo loro competenze e strumenti nel campo dell’innovazione e dell'ICT per poter estrinsecare le proprie potenzialità nella creazione di lavoro autonomo e di nuove imprese .Ma poiché chi crea nuova impresa non dovrebbe essere abbandonato a se stesso ma assistito nelle prime fasi, per aumentarne le probabilità di successo, ne discende la necessità della diffusione degli incubatori d'impresa in Italia. Il nostro sarà un incubatore/acceleratore realizzato all'interno di una area della scuola, circondata dalle normali aule, in cui le neo-aziende ospiti avranno assegnato un proprio spazio, possibilmente organizzato in open-space, e una serie di servizi comuni (sala riunione, copy, bar,biblioteca, centralino,parcheggio). Le aziende inoltre potranno utilizzare i laboratori della scuola e le competenze specialistioche ospitate (specializzazioni informatica, eletrrotecnica /lettronica e meccanica/energia). La scuola si trova al centro di Palermo , in via duca della Verdura, ed è fortemente radicata nel territorio.

Results

Describe the results achieved by your project How do you measure (parameters) these. (max. 2000 characters): 
Nonostante formalmente il MIUR non abbia ancora neppure fatto firmare ai vincitori del bando SCN SIN 2012, i relativi contratti, i due ragazzi proponenti di LATI hanno già svolto una enorme mole di lavoro, visualizzabile sul profilo facebook di LATI Lowering age to innovation e sul sito web (storico attività: http://lati.pro/chi-siamo/la-nostra-storia). Oltre all'attività di preparazione alla creazione d'impresa, è stato di recente firmato un accordo di seed capital fra un progetto di un alunno della scuola di 16 anni e un fondo di investimento internazionale
How many users interact with your project monthly and what are the preferred forms of interaction? (max. 500 characters): 

30/mese attraverso le attività informali e formali (corsi ma anche colloqui individuali) per proporre idee di business, elaborare un business model canvas, chiedere di essere messi in contatto con un investitore o con un partner tecnico (università, fablab). Lati è di fatto coinvolta nella gestione del fablab di istituto inaugurato nella nostra scuola a maggio 2015

Sustainability

What is the full duration of your project (from beginning to end)?: 
From 3 to 6 years
What is the approximate total budget for your project (in Euro)?: 
From 75.001 to 500.000 Euro
What is the source of funding for your project?: 
Grants
Is your project economically self sufficient now?: 
Yes
Since when?: 
2013-09-29 22:00:00

Transferability

Has your project been replicated/adapted elsewhere?: 
No
What lessons can others learn from your project? (max. 1500 characters): 

Stiamo creando una competenza unica nel parlare e trattare di autoimprenditorialità , innovazione e finanziamento delle startup con fondi privati, con ragazzi così giovani: il linguaggio va adeguato e non esistevano prima best practice da copiare.

Are you available to help others to start or work on similar projects?: 
Yes

Background Information

Barriers and Solutions (max. 1000 characters): 
Il principale ostacolo incontrato è il ritardo con cui il MIUR sta attivando il gruppo di progetti di cui LATI fa parte (bando SCN 2012 MIUR) . Questo ha rischiato di far perdere entusiasmo ai due proponenti e agli altri soggetti da essi coinvolti, ma l bontà dell'idea ed i risultati ottenuti ci hanno convinto insistere, e finalmente sembra pure che il MIUR stia predisponendo i decreti.
Future plans and wish list (max. 750 characters): 
I modelli di incubazione e di accelerazione d'impresa, e tutto quello che ruota attorno all'innovazione è per definizione in continua evoiluzione ed è molto eccitante lavorare su questi temi. Tutti ci auguriamo, giovani e meno giovani, che l'Italia comprenda quanto ia importante questo tipo di attività , e ci si attrezzi di conseguenza per sostenere queste iniziative, farle crescere e diffondere sul territorio.

Project Location

Country: 
Italy
City: 
Roma/Lazio

Organization

Organization Name: 
ITIS "Hertz"
Organization Type: 
School

Project Coordinator

Name and Surname: 
Tiziano Caccavo
Address: 
Via Walter Procaccini, 70
Telephone: 
3389959680
E-Mail: 
tiziano.bruschetta@me.com

Privacy Law

Consenso al trattamento dei dati personali
Do you authorize the FMD to the treatment of your personal data?: 
I do authorize the FMD to the use of my personal data.

Project Type

Education from 11 to 15 years

Project Description

Description Frase (max. 500 characters): 

Applicazione per Iphone che equivale ad un diario scolastico elettronico (compiti, orario, assenze, voti, avvisi, ecc.)

Project Summary (max. 2000 characters): 

Per evitare l'acquisto del diario cartaceo scolastico, ed in considerazione che lo smartphone (Iphone) è molto diffuso, lo sviluppatore Tiziano Caccavo ha progettato e realizzato l'APP descritta.

How long has your project been running?

2014-11-29 23:00:00

Objectives and Innovative Aspects

Eliminare l'utilizzo del diario cartaceo, utilizzare un unico dispositivo (Iphone) per la gestione dell'intero percorso scolastico, dalle scuole medie alle scuole superiori.

Results

Describe the results achieved by your project How do you measure (parameters) these. (max. 2000 characters): 
Gli studenti (Beta tester) reputano l'APP una soluzione comoda e molto pratica soprattutto perchè è integrata con la visualizzazione nel centro notifiche del dispositivo.
How many users interact with your project monthly and what are the preferred forms of interaction? (max. 500 characters): 

L'APP è stata per il momento distribuita solo ad un numero ristretto di utenti (colleghi di scuola) per testarne la completa funzionalità ed apportare eventuali modifiche.

Sustainability

What is the full duration of your project (from beginning to end)?: 
Less than 1 year
What is the approximate total budget for your project (in Euro)?: 
Less than 10.000 Euro
What is the source of funding for your project?: 
Advertising
Is your project economically self sufficient now?: 
No
Since when?: 
2015-04-29 22:00:00
When is it expected to become self-sufficient?: 
2015-08-30 22:00:00

Transferability

Has your project been replicated/adapted elsewhere?: 
No
What lessons can others learn from your project? (max. 1500 characters): 

dematerializzazione e digitalizzazione funzioni scolastiche

Are you available to help others to start or work on similar projects?: 
Yes

Background Information

Barriers and Solutions (max. 1000 characters): 
Apprendimento dell'SDK di IOS (SWIFT)
Future plans and wish list (max. 750 characters): 
Sviluppo di un'APP per docenti correlata a quella per studenti che consenta in tempo reale di aggiornare sia i compiti che le votazioni dello studente

Pages

Subscribe to RSS - scuola