didattica

Project Location

Country: 
Italy
City: 
Tolentino

Organization

Organization Name: 
CoderDojo Tolentino
Organization Type: 
Association
Specify: 
Autofinanziamento

Website

https://www.facebook.com/cuoredojo

Privacy Law

Consenso al trattamento dei dati personali
Do you authorize the FMD to the treatment of your personal data?: 
I do authorize the FMD to the use of my personal data.

Project Type

Education up to 10 years

Project Description

Description Frase (max. 500 characters): 

Un’intera comunità distrutta dal terremoto del Centro Italia e la solidarietà di molti per aiutare a ricucire le profonde ferite dei bambini attraverso il coding. Grazie al CuoreDojo, 855 bambini di Tolentino (MC) tra i 5 e i 13 anni hanno potuto sperimentare a vari livelli attività di coding e pensiero computazionale, il tutto a costo zero.

Il progetto è stato completamente autofinanziato e si è studiato un modello replicabile e scalabile per cui si possa agire in caso di forti disagi (alluvioni, terremoti…) in ogni zona d’Italia. 

Project Summary (max. 2000 characters): 

Il CuoreDojo è un progetto che è partito in sordina. Un appello lanciato online da Francesco Piero Paolicelli (Piersoft) e raccolto dal CoderDojo Tolentino, al quale molti hanno risposto con grande entusiasmo. L’organizzazione ha coinvolto due scuole del territorio, le attività hanno spaziato tra diversi temi legati alle tecnologie nella didattica

Fase 1: organizzazione e logistica.

L’organizzazione e la logistica di tutta la struttura è durata meno di 2 mesi, è stata molto intensa e ha richiesto una buona dose di energie: una chat Telegram con migliaia di messaggi per organizzare lo spostamento e le attività di 55 Mentor che sono giunte a Tolentino nelle Marche. Le attività hanno coinvolto circa 850 bambini di due istituti comprensivi della zona.

La difficoltà è stata accordare tutti sul da farsi e, in una zona fortemente colpita dal sisma, trovare l’alloggio per ognuno dei Mentor partecipanti al progetto.

Fase 2: Pianificazione delle attività.

Tutta l’organizzazione si è svolta online tramite Google Sheets, Hangout, Telegram. Le attività hanno coinvolto:

  • Bambini 5 anni: coding unplugged, cubetto, bee bot, doc;
  • Bambini 6-7 anni: coding unplugged, Scratch Jr;
  • Bambini 8-10 anni: attività con Scartch;
  • Bambini 11-13 anni: Arduino, Robotica, Nao (per alcuni piccoli fortunati);
  • Docenti infanzia, scuola primaria e scuola secondaria: formazione gratuita con due massimi esponenti del settore: Caterina Moscetti e Andrea Ferraresso che hanno messo a disposizione le loro conoscenze in maniera gratuita.

Fase 3: Lo svolgimento.

Lo svolgimento è stato pianificato nei minimi dettagli: al mattino si è fatto coding per chi va a scuola il sabato, mentre al pomeriggio abbiamo accolto i bambini di altre scuole e i bambini del tempo pieno. Ogni Mentor ha svolto varie attività con il gruppo che gli è stato assegnato.

How long has your project been running?

2017-02-01 00:00:00

Objectives and Innovative Aspects

Obiettivi

  1. Aiutare i bambini a superare un momento difficle
  2. Diffondere il coding e i metodi per poterlo insegnare
  3. Formare i docenti affinché l'evento non sia fine a sé stesso ma abbia poi seguito a tutti i livelli di istruzione
  4. Dare visibilità a luoghi fortemente danneggiati
  5. Usare questo momento come formazione e fusione di stili anche tra mentor

Strumenti

Coding unplugged, Bee-bot, Doc, cubetto, Scratch, Nao, Droni, Arduino, Robot Lego...

Results

Describe the results achieved by your project How do you measure (parameters) these. (max. 2000 characters): 
I bambini sono entrati nel mondo del coding e della robotica educativa con tanto entusiasmo. Hanno potuto creare il loro videogioco, tramite Arduino, sono entrati in contatto con l’elettronica e, collegando loro stessi i sensori, hanno capito un po’ di più il mondo che li circonda. I più piccoli hanno risolto problemi col pensiero computazionale consolidando in brevissimo tempo concetti studiati in 4 mesi di scuola (punti cardinali, frazioni, lateralizzazione -in base alla fascia d’età-) Molti di loro si sono appassionati alle scienze proprio grazie a questo bellissimo evento. La scuola ha ricevuto, tramite donazione, 5 Raspberry P, 8 kit Arduino con vari sensori, led e cavi, 10 PC ricondizionati. I bambini hanno ricevuto il dono più grande, una giornata senza pensare al tanto temuto terremoto e alle loro preoccupazioni. Unire cultura e solidarietà è stata un’arma vincente per stimolare i bambini ad usare la creatività e per aiutarli a tornare a una vita normale. Passare una giornata tra i banchi di scuola senza avere paura è stata una grande conquista in sé. La vita di tutti è cambiata radicalmente e con un po’ di buona volontà si è lavorato per riportare il sorriso su piccole bocche che non dovrebbero mai perderlo.
How many users interact with your project monthly and what are the preferred forms of interaction? (max. 500 characters): 

Come detto il progetto ha coinvolto 55 mentor giunti da tutta Italia, tutti i docenti della scuola e 850 bambini. 

Sustainability

What is the full duration of your project (from beginning to end)?: 
Less than 1 year
What is the approximate total budget for your project (in Euro)?: 
Less than 10.000 Euro
What is the source of funding for your project?: 
Other
Specify: 
CoderDojo Tolentino
Is your project economically self sufficient now?: 
No
Since when?: 
2017-02-01 00:00:00

Transferability

Has your project been replicated/adapted elsewhere?: 
Yes
What lessons can others learn from your project? (max. 1500 characters): 

Ci sono eventi nella vita di un essere umano che sono incontrollabili, gli eventi naturali sono tra questi. Alcune catastrofi naturali poi lasciano nelle persone ferite che non si chiuderanno mai.

Il CuoreDojo è un progetto nato per dimostrare che nella vita non bisogna mai cedere e mai demordere. C’è sempre un modo per risollevarsi. Il paragone col coding è lampante, si sbaglia, si corregge, si apprende, si cresce. Una parola, molto di moda in questo periodo è, appunto RESILIENZA.

Certo, un terremoto che ha distrutto e disgregato tantissime comunità non può essere semplice da risolvere come programmare un robottino, ma è chiaro che i bambini possono apprendere facilmente che non devono arrendersi alla prima difficoltà. 

Questo evento, inoltre, ha dato modo alle Marche, territorio devastato, ma di cui si è parlato poco di essere conosciute.

È stato poi un punto di incontro per molti formatori che non avrebbero avuto la possibilità di incontrarsi altrimenti, ha generato contaminazioni tra i vari metodi educativi e ha creato unioni e collaborazioni che non ci sarebbero state altrimenti.

I bambini hanno ricevuto molta formazione, certo, ma si sono sentiti protagonisti, hanno messo da parte le loro paure e hanno incontrato affetto da chi è venuto senza alcun interesse personale, solo con lo scopo di portare serenità e conoscenza.

Are you available to help others to start or work on similar projects?: 
Yes

Background Information

Barriers and Solutions (max. 1000 characters): 
Gli ostacoli più grandi sono stati l’organizzazione e la coordinazione di tutti i partecipanti (mentor, scuola, bambini). Per una questione etica e morale si è deciso di procedere senza raccogliere donazioni, per creare un clima di fiducia e aprirci un po’ a tutti, Lavorare senza sponsorizzazioni ha però avuto il suo peso sull’intero progetto. Ogni mentor si è spostato a proprie spese e a proprie spese ha fatto fronte a vitto e alloggio. Gli alloggi, in un paese fortemente colpito dal sisma sono stati un altro punto critico da risolvere per 2 motivi: Molte strutture lesionate sono state chiuse Le strutture aperte sono state dedicate a chi è rimasto senza casa. Ci è voluto molto impegno, ma alla fine siamo riusciti nell’impresa.
Future plans and wish list (max. 750 characters): 
Il CuoreDojo sarà ripetuto in alcune scuole che sono state completamente distrutte. Le attività si svolgeranno nei container, il numero dei mentor che verranno coinvolti sarà proporzionale al numero dei bambini che frequentano la scuola. Gli obiettivi sono: 1) Diffondere le tecnologie nella didattica attraverso tutti i mezzi possibili (già descritti in precedenza) 2) Portare visibilità e sensibilizzazione nei confronti dei territori colpiti dal sisma, tutt’ora devastati 3) Rispettare i tempi della scuola, senza imporre metodologie o senza forzare i docenti. Si vuole agire con tatto.
Attachments: 

Project Location

Country: 
Italy
City: 
Putignano

Organization

Organization Name: 
IC DE GASPERI STEFANO DA PUTIGNANO
Organization Type: 
School
Specify: 
Il progetto non ha costi

Website

http://giusilandi.blogspot.it/2016/01/che-cose-una-didattica-per-competenze.html

Privacy Law

Consenso al trattamento dei dati personali
Do you authorize the FMD to the treatment of your personal data?: 
I do authorize the FMD to the use of my personal data.

Project Type

Education up to 10 years

Project Description

Description Frase (max. 500 characters): 

Un percorso didattico per l’apprendimento della lettura e della scrittura che ruota attorno al testo “CHE BELLA AVVENTURA! ELSPET E JOS A SCUOLA”. Si tratta di un preciso percorso didattico che utilizza un approccio attivo e multicanale alla conoscenza, nella consapevolezza che il miglior modo di imparare è "Imparare facendo" e che, per impostare un percorso di letto-scrittura che sia significativo, è fondamentale ancorarlo a esperienze concrete o a storie che suscitano emozioni.
Questo è il presupposto da cui sono partita  e che rappresenta l'orizzonte di senso delle attività proposte.

https://www.youtube.com/watch?v=HqFGi8VQduE

Il progetto si compone di questi materiali:

  • un libro: CHE BELLA AVVENTURA!
  • un gioco
  • materiali per L.I.M. InterWrite (disponibili anche in formato .pdf)
  • schede da stampare
  • video di spiegazione
Project Summary (max. 2000 characters): 

Molto si sta scrivendo su che cosa sia una scuola delle competenze, come promuoverle, che cosa cambia nella didattica quotidiana.
Chissà... Forse un racconto riesce a spiegarlo in modo semplice e diretto :)
Si tratta del progetto "Che bella avventura. Elspet e Jos e a scuola". Un progetto che parte da un racconto pensato e scritto per l'insegnamento della letto-scrittura, secondo un preciso percorso didattico.
I protagonisti sono due folletti, Elspet e Jos, che vivono nel Paese dei Folletti, un paese in cui la scuola non esiste; ma loro decidono che saranno i primi bambini folletto ad andare a scuola: inizia così la loro avventura.
Qual è il messaggio che vuole passare attraverso il viaggio dei due folletti? Quando arrivano finalmente a scuola, si rendono conto che quest’ultima è su tutto il percorso che essi hanno intrapreso. Glielo spiega, con parole semplici, la Maestra Folletto “Ma, cari bambini, la scuola l'avete già vista! La scuola era su tutto il sentiero: lì avete imparato a contare, a leggere, a scrivere, ad aiutarvi, a mettere in ordine le cose del tempo e dello spazio e tante tante altre cose... Venite, siete stati proprio bravi!”.
E’ la scuola delle competenze, laddove i contenuti non servono per se stessi, ma finalizzati a risolvere concreti problemi di vita.

Il progetto si compone di

1 - Un racconto “Che bella avventura! Elspet e Jos a scuola”;

2 - Un gioco Flash che accompagna i vari momenti del racconto e, utilizzando la strategia del gioco, rende più accattivante e coinvolgente il racconto 

3 - Materiale per la LIM (Interwrite) per il passaggio dal racconto, alla frase, alle parole.

4 – L’ambiente e i personaggi da stampare per ricreare la scena del racconto.

Tutti i materiali sono scaricabili dal sito vbscuola al seguente link http://vbscuola.it/pagine/glandi.htm#avventura 

5 - Alcuni video pubblicati su Youtube che documentano il percorso

How long has your project been running?

2015-09-01 00:00:00

Objectives and Innovative Aspects

  • Un approccio multimediale  e multicanale
  • Imparare giocando e divertendosi
  • Una didattica che ha quali coordinate: essenzialità, lentezza, concretezza, multicanalità, gusto interiore, inclusività
  • La narrazione quale pratica didattica
  • Approccio al coding e alla robotica

Results

Describe the results achieved by your project How do you measure (parameters) these. (max. 2000 characters): 
Il progetto è stato sviluppato nel corso di un anno scolastico in una classe prima di scuola primaria. A termine dell'anno scolastico, gli alunni, nel corso di una lezione aperta, hanno "spiegato" agli adulti presenti il senso del lavoro e i processi sottesi al loro apprendimento della letto-scrittura. Tale lezione aperta è stata impostata quale compito di realtà e, attraverso apposite rubriche valutative, ha permesso al docente di valutare il raggiungimento di determinate competenze.
How many users interact with your project monthly and what are the preferred forms of interaction? (max. 500 characters): 

 

Attraverso le statistiche di vbscuola e i le visualizzazioni in youtune è possibile risalire agli utento che interagiscono, visualizzano o scaricano i materiali.

Sustainability

What is the full duration of your project (from beginning to end)?: 
Less than 1 year
What is the approximate total budget for your project (in Euro)?: 
Less than 10.000 Euro
What is the source of funding for your project?: 
Other
Is your project economically self sufficient now?: 
Yes
Since when?: 
2015-09-01 00:00:00

Transferability

Has your project been replicated/adapted elsewhere?: 
No
Where? By whom?: 
Il progetto è nato come progetto di classe ma, essendo facilmente trasferibile in altri contesti, si è deciso di mettere il materiale a disposizione di tutti, nei link già indicati. 
What lessons can others learn from your project? (max. 1500 characters): 

Un approccio che mette insieme il gioco, la tecnologia, la narrazione di storie, l'inclusività, la robotica e il coding, rendendo l'apprendimento della lettoscrittura qualcosa di divertente, semplice e naturale.

Are you available to help others to start or work on similar projects?: 
Yes

Project Location

Country: 
Italy
City: 
Frosinone/Lazio

Organization

Organization Name: 
Istituto Comprensivo Frosinone 4
Organization Type: 
School
Specify: 
Istituto Comprensivo Frosinone IV

Website

http://classeacolori.blogspot.it/

Privacy Law

Consenso al trattamento dei dati personali
Do you authorize the FMD to the treatment of your personal data?: 
I do authorize the FMD to the use of my personal data.

Project Type

Education up to 10 years

Project Description

Description Frase (max. 500 characters): 

Integrare l'attività didattica esperenziale e collaborativa con un ambiente on-line dove ampliare e personalizzare gli spazi di apprendimento. Integrare strumenti tradizionali e tecnologie, permettere a ciascun alunno di esprimersi secondo le proprie attitudini e abilità.
Il progetto lavora sulle competenze in modo trasversale permettendo agli alunni di riconoscere e ricostruire l'unitarietà culturale. Lo fa ancorato al presente di cui utilizza strumenti e forme comunicative. Lo fa personalizzando e quindi includendo grazie alla varietà di forme comunicative e strumenti che integrano tradizione ed innovazione. Permette sviluppo di atteggiamenti positivi, autonomia, responsabilità. Promuove consapevolezza, indipendenza, interazione, iniziativa, creatività, etica, con allegria.

Project Summary (max. 2000 characters): 

Il progetto http://classeacolori.blogspot.it/ del gruppo di insegnanti delle classi 5^A,B,C, prende avvio sin dalla prima classe di scuola primaria integrando all'attività in aula ambienti on-line dove ampliare gli spazi di apprendimento; motivare gli studenti con attività innovative, nuove e interessanti; condividere e scambiare opinioni in ambito pedagogico con altri insegnanti; mostrare la pratica educativa della scuola ai genitori e al contesto locale. Un luogo virtuale condiviso per documentare processi e progetti didattici, che permette di operare con qualsiasi strumento tecnologico sul Web, integrato da attività in classe virtuale (Classroom); costituisce il diario di bordo di un cammino tra sperimentazioni didattiche, dove moltiplicare l'accesso sicuro a materiali e attivare nuovi canali di comunicazione alunni/docenti oltre l'orario di lezione (https://padlet.com/gabrielli_sonia/cicoia518hbm )

Il lavoro collaborativo e l’imparar facendo guidano la progettazione dei percorsi didattici per i bambini, tenendo sempre presente l’epistemologia delle discipline.
Il gruppo sostiene, incentiva, è palestra di abilità sociali, sviluppa le radici. L’esperienza, la manualità, la progettazione, la costruzione, si integrano perfettamente tra tecnologia e tradizione, fanno crescere le ali. Le nostre attività utilizzano le tecnologie per reperire informazioni, per visualizzare tutorial, simulazioni, video documentativi, esperimenti scientifici, modelli da costruire, viaggiare virtualmente, ascoltare musica, cantare, ballare…
Utilizziamo ambienti on-line protetti per collaborare sia in classe/laboratorio sia a casa e per scambiare risorse e materiale che non può essere pubblicato tramite il blog. Il blog è il punto di partenza per tutti gli altri nostri spazi virtuali che dilatano tempi e luoghi dell’apprendimento.
Oggi al suo interno convivono risorse diverse 2.0, un insieme di applicazioni che consentono all’utente un elevato livello di interazione e condivisione dell’informazione: incorporamento video; applet java per calendari, countdown, form per comunicare direttamente con l'insegnante, avvisi scorrevoli per alunni e famiglie; cloud per gallerie fotografiche, album che documentano e rievocano le esperienze e/o vengono utilizzate per attività da svolgere a scuola, archiviano le attività sui quaderni classe per classe; spazi deposito file e materiali per collaborare a più mani; bacheche Pinterest per il laboratorio matematico, quello scientifico, quello storico-geografico ed artistico-musicale; link al sito di informazione scolastica BussolaScuola con servizio RSS all'interno del Blog; tag per classe, anno, disciplina; possibilità di condividere post su social network Twitter, Facebook, Pinterest (per i genitori presenti in rete). In tale ambiente si impara in molti modi diversi contemporaneamente con le nuove tecnologie che diventano strumento quotidiano per un apprendimento personalizzato.

How long has your project been running?

2012-09-01 00:00:00

Objectives and Innovative Aspects

Realizzare una didattica innovativa per competenze; integrare strumenti tradizionali e tecnologie,strumenti per un apprendimento personalizzato e mezzi per condividere e collaborare;permettere a ciascun alunno di esprimersi secondo le proprie attitudini e abilità; familiarizzare con l'utilizzo delle risorse web 2.0;recuperare immagine,disegno, fotografia e grafica come elementi di comunicazione e documentazione; mostrare la valenza interdisciplinare di ciascuna esperienza; comprendere come ogni prodotto possa essere modificato,riorganizzato,secondo una visione flessibile vicina ai modi della scrittura elettronica,adeguata ai nuovi sistemi di trasmissione di contenuti e conoscenze; cogliere nell'archiviazione di esperienze e materiali la possibilità del recupero ed il valore della memoria; offrire contenuti didattici e spunti di lavoro, attività di recupero/arricchimento,archivi di risorse fruibili e riutilizzabili dai docenti. Raggiungimento obiettivi attraverso didattica esperenziale, laboratoriale, collaborativa che mira alle competenze e procede dal semplice al complesso,dal superficiale al profondo,dall'isolato all'integrato. Essa mette al centro del processo educativo un alunno attivo,che svolge ricerca rispettando i principi epistemologici delle discipline;si avvale delle tecnologie e del web che permettono di aumentare la realtà da esplorare estendendo lo spazio fisico dell'aula,di scoprire le possibilità,le forme ed i limiti della comunicazione in rete. Il progetto lavora sulle competenze in modo trasversale permettendo agli alunni di riconoscere e ricostruire l'unitarietà culturale. Lo fa ancorato al presente di cui utilizza strumenti e forme comunicative. Lo fa personalizzando e quindi includendo, grazie alla varietà di forme comunicative e strumenti che integrano tradizione ed innovazione. Permette sviluppo di atteggiamenti positivi, autonomia, responsabilità.Promuove consapevolezza, indipendenza, interazione, iniziativa, creatività, etica, con allegria.

Results

Describe the results achieved by your project How do you measure (parameters) these. (max. 2000 characters): 
Crescente competenza tecnologica da parte degli alunni, quotidiana educazione alla multimedialità ed alla comunicazione non relegata alle attività di laboratorio informatico. Maggiore e miglior coinvolgimento degli alunni, aumentata motivazione. Gli alunni hanno dimostrato le loro competenze nel tempo: hanno colto la ricchezza del gruppo, dove i singoli mettono a disposizione i propri talenti e le proprie abilità. Hanno acquisito, per questo, maggiore autostima e sicurezza. Sono stati in grado di gestire ed organizzare piccoli eventi come la diretta con la radio locale RadioDay, uno stand espositivo presso la città educativa di Roma di Fondazione Mondo Digitale per la sesta giornata della Phyrtual Innovation Week, la mostra delle buone pratiche didattiche di scuole e associazioni del territorio. Hanno fornito informazioni ai visitatori di tutte le età e spiegato le attività svolte a scuola, sono stati in grado di presentare i progetti ideati davanti centinaia di persone. Un alunno ha prodotto autonomamente un video per guidare i compagni nel primo accesso alla SuiteGoogle for Education che utilizziamo nel nostro istituto; creato alias per permettere ad alcuni compagni di lavorare con Prezi. Sono riusciti a giungere ad un buon grado di esposizione slegata dalla conoscenza di informazioni fornite dal libro di testo, hanno sviluppato senso critico nei confronti delle fonti di informazione che utilizzano analizzandole e confrontandole. La didattica laboratoriale centrata sul lavoro di gruppo e sul protagonismo attivo dei bambini, ha favorito lo sviluppo di numerose competenze. Ne è risultata migliorata anche la professionalità dei docenti che attraverso la documentazione riflettono sulle esperienze realizzate e sui processi attivati. Costante e particolareggiata informazione alle famiglie su quanto attivato dalla scuola, sulle attività che svolgono i figli, sulle esperienze anche extracurricolari vissute: ciò permette un maggior coinvolgimento della famiglia stessa, mostrando la pratica educativa della scuola ai genitori e al contesto locale. Personalizzazione e dunque inclusione grazie alla varietà delle esperienze e degli strumenti utilizzati. I gruppi classe comprendono problematiche e difficoltà diverse: ROM, bambini di origine straniera che stanno imparando l'italiano come L2, handicap, svantaggi socio-culturali, comportamentali, DSA. L'efficacia del progetto viene valutata attraverso: valutazione di atteggiamenti, comportamenti, abilità e competenze acquisite; osservazioni sistematiche, rubrica di valutazione con i livelli di abilità e conoscenze relativi alle competenze, metariflessione attraverso la documentazione sul blog di classe, autovalutazione degli alunni, verifiche bimestrali di istituto, report di valutazione complessiva del progetto rispetto all'attuazione ed ai risultati raggiunti.
How many users interact with your project monthly and what are the preferred forms of interaction? (max. 500 characters): 

Il blog registra quasi 70.000 visualizzazioni di pagina mensili, il team dei docenti riceve e-mail di altri insegnanti e alcuni genitori che utilizzano il blog come fonte di ispirazione didattica o per consultare e riutilizzare, adattandolo, il materiale condiviso. I visitatori comunicano con l'insegnante attraverso l'apposito form, consultano le risorse ed i materiali. In aula il blog è il mezzo con il quale utilizzare audiovisivi, immagini, fotografie, giochi e simulazioni durante le attività. Gli alunni inseriscono nel blog i materiali prodotti mentre i docenti documentano esperienze e processi per la metariflessione. Il blog si è arricchito anche del contributo delle insegnanti tirocinanti (tirocinio diretto) ospitate all'interno delle nostre classi che hanno condotto interessanti percorsi didattici integrati nel progetto didattico complessivo della scuola.

Sustainability

What is the full duration of your project (from beginning to end)?: 
More than 6 years
What is the approximate total budget for your project (in Euro)?: 
Less than 10.000 Euro
What is the source of funding for your project?: 
Other
Specify: 
non finanziato, per ora a costo zero
Is your project economically self sufficient now?: 
Yes

Transferability

Has your project been replicated/adapted elsewhere?: 
No
What lessons can others learn from your project? (max. 1500 characters): 

Il blog registra quasi 70.000 visualizzazioni di pagina mensili, il team dei docenti riceve e-mail di altri insegnanti e genitori. Il materiale didattico condiviso viene consultato e riutilizzato, adattandolo. I docenti registrano un miglioramento della professionalità poiché,attraverso la documentazione, riflettono sulle esperienze realizzate e sui processi attivati. Il blog permette una costante e particolareggiata informazione alle famiglie su quanto attivato dalla scuola, sulle attività che svolgono i figli, sulle esperienze anche extracurricolari vissute, un maggior coinvolgimento della famiglia stessa, mostrando la pratica educativa della scuola ai genitori e al contesto locale. Personalizzazione, e dunque inclusione, grazie alla varietà delle esperienze e degli strumenti utilizzati. Maggiore e miglior coinvolgimento degli alunni, aumentata motivazione grazie ad un apprendimento partecipato che genera allegria. Un gruppo di alunni è stato in grado di gestire autonomamente l'esperienza come standisti durante l'evento di Fondazione Mondo Digitale "Città Educativa di Roma, 8 ottobre 2016, LE BUONE PRATICHE DI INNOVAZIONE NELLA DIDATTICA" raccontando ai visitatori le pratiche didattiche e gli strumenti utilizzati a scuola. Hanno poi replicato l'esperienza raccontando all'emittente radiofonica locale, Radio Day, gli ambienti di apprendimento utilizzati, le attività didattiche con strumenti digitali che svolgono a scuola ed accogliendo i visitatori nei giorni dell'open day.

Are you available to help others to start or work on similar projects?: 
Yes

Background Information

Barriers and Solutions (max. 1000 characters): 
La fase di avvio in prima elementare ha richiesto il supporto delle famiglie perché l'accesso ad internet di bambini così piccoli deve essere affiancato dall'adulto. Non tutti gli alunni avevano un pc e/o un collegamento alla rete. Questa difficoltà si è ridotta con il trascorrere degli anni anche se ancora qualche alunno non può connettersi da casa. Abbiamo subito dei furti a scuola che ci hanno costretto a ricominciare con strumentazioni personali prima, con tecnologia arrivata grazie a finanziamenti ricevuti in seguito a presentazione di progetti, partecipazioni a concorsi, donazioni. Questo ci ha costretto ad utilizzare una varietà di strumenti tecnologici, sistemi operativi, hardware che ci hanno reso molto flessibili ed adattabili.
Future plans and wish list (max. 750 characters): 
I ragazzi sono in uscita dalla scuola primaria ma la maggior parte continuerà il percorso formativo nell'Istituto Comprensivo che vedrà la realizzazione di un atelier creativo all'interno del quale svolgere attività di tinkering, prototipazione, stampa 3D e taglio laser con le quali sono entrati in contatto durante la partecipazione alle iniziative ed agli eventi con Fondazione Mondo Digitale.

Project Location

Country: 
Italy
City: 
ITALIA: ROMA

Organization

Organization Name: 
ins. Maria Di Seri
Organization Type: 
Other
Specify: 
si utilizza il materiale dell’insegnanteuola e della sc

Website

http://www.didacqua.net

Privacy Law

Consenso al trattamento dei dati personali
Do you authorize the FMD to the treatment of your personal data?: 
I do authorize the FMD to the use of my personal data.

Project Type

Education up to 10 years

Project Description

Description Frase (max. 500 characters): 

La didattica prende forma dal bambino

Project Summary (max. 2000 characters): 

vedi form allegato

How long has your project been running?

2014-08-30 22:00:00

Objectives and Innovative Aspects

vedi form allegato

Results

Describe the results achieved by your project How do you measure (parameters) these. (max. 2000 characters): 
vedi form allegato
How many users interact with your project monthly and what are the preferred forms of interaction? (max. 500 characters): 

- COORDINATRICE DEL PROGETTO: 1
- INSEGNANTI: 2
- ALUNNI TUTOR: 24
- ALUNNI: 75
TOTALE UTENTI: 102
Gli utenti interagiscono tra loro all’interno dell’ambiente scolastico e per email.

Sustainability

What is the full duration of your project (from beginning to end)?: 
Less than 1 year
What is the approximate total budget for your project (in Euro)?: 
Less than 10.000 Euro
What is the source of funding for your project?: 
Other
Is your project economically self sufficient now?: 
Yes
Since when?: 
2014-08-30 22:00:00

Transferability

Has your project been replicated/adapted elsewhere?: 
No
What lessons can others learn from your project? (max. 1500 characters): 

OSTACOLI:
- mancanza di collegamento internet
- mancanza di tablet;
- mancanza di video proiettore.
SOLUZIONI:
- collegamento internet attraverso hotspot dal cellulare dell’insegnante creatrice del progetto;
- utilizzo degli Ipad, Tablet e pc portatili dell’insegnante creatrice del progetto; - visione del lavoro direttamente dal pc dell’insegnante.

Are you available to help others to start or work on similar projects?: 
Yes

Background Information

Barriers and Solutions (max. 1000 characters): 
OSTACOLI: - mancanza di collegamento internet - mancanza di tablet; - mancanza di video proiettore. SOLUZIONI: - collegamento internet attraverso hotspot dal cellulare dell’insegnante creatrice del progetto; - utilizzo degli Ipad, Tablet e pc portatili dell’insegnante creatrice del progetto; - visione del lavoro direttamente dal pc dell’insegnante.
Future plans and wish list (max. 750 characters): 
Visto il raggiungimento positivo degli obiettivi prefissati, si è creato un sito dove ogni insegnante può attingere al materia e alla spiegazione del progetto per poterlo attivare nella propria scuola. Si auspica la divulgazione di tale progetto attraverso la possibilità di poter organizzare incontri mensili con le insegnanti che vogliano imparare ad utilizzare le tecnologie nella didattica e che quindi successivamente possano attivare tale progetto. Occorrerebbe che durante questi incontri sia possibile avere Ipad, Tablet e pc per simulare le lezioni e il progetto stesso.

Project Location

Country: 
Italy
City: 
Napoli – Campania

Organization

Organization Name: 
ITIS Galileo Ferraris (Scampia)
Organization Type: 
School
Specify: 
fondi disponibili dalle scuole

Privacy Law

Consenso al trattamento dei dati personali
Do you authorize the FMD to the treatment of your personal data?: 
I do authorize the FMD to the use of my personal data.

Project Type

Helping youth step in the job market

Project Description

Description Frase (max. 500 characters): 

Scoprire gli interessi, le vocazioni personali per costruire il proprio progetto.

Project Summary (max. 2000 characters): 

Il progetto Guido nasce dalla collaborazione in partnership tra l’Istituto G. Ferraris e la S.M.S. Guarano di Melito (Napoli) come attività di orientamento scolastico.
In particolare il progetto è stato pensato e realizzato dai responsabili dell’orientamento delle rispettive scuole.
Si tratta di un prototipo di un muletto in scatola di montaggio, della casa costruttrice Fischertechnik robot x training lab, messo a disposizione dalla scuola media e assemblato con il supporto tecnico dei ragazzi del terzo e quinto anno del corso di elettronica dell’ITIS Ferraris.
Quest’attività ha suscitato molto interesse fra i ragazzi al di sopra di ogni aspettativa, tanto che hanno ideato e realizzato l’estetica del robot, che si rifà a Guido, uno dei personaggi dei cartoni animati delle Cars, da cui il nome del progetto.
Gli allievi, dopo non poche difficoltà, hanno installato su di un cellulare un’applicazione scaricata dal web, che ha trasformato lo smartphone in un telecomando. Ruotando e inclinando lo smartphone, in un raggio di azione di 150 metri, hanno avuto il controllo totale del robot.
Il progetto Guido è stato presentato alla Romecup 2015 ricevendo molti apprezzamenti.

How long has your project been running?

2014-11-29 23:00:00

Objectives and Innovative Aspects

Obiettivo principale è stato quello di dare ai ragazzi di terza media la concreta conoscenza di una delle attività che si svolgono nella nostra scuola.
I ragazzi hanno avuto modo di incontrarsi e confrontarsi, lavorando in gruppo, di pomeriggio al di fuori dell’orario scolastico, nel laboratorio di Sistemi Elettronici del Ferraris.
Durante le fasi di lavoro i ragazzi hanno avuto la possibilità di fare con le proprie mani un dispositivo complesso anche senza conoscere la tecnologia sofisticata che lo costituiva.
L’attività è stata incentrata sulla tecnica e modalità del problem solving.
Quest’attività non solo ha migliorato la manualità dei ragazzi, attraverso l’impiego dei materiali e strumenti specifici, ma ha anche stimolato la curiosità dei ragazzi, sviluppando in essi la consapevolezza delle proprie capacità, del loro interesse verso la materia tecnica e delle proprie vocazioni personali.
Presso la scuola media sono stati organizzati dei seminari sulla realizzazione e funzionamento di Guido.
I “ grandi” sono stati i tutor dei “piccoli “, i quali si sono sentiti protagonisti nel poter manovrare loro stessi Guido.

Results

Describe the results achieved by your project How do you measure (parameters) these. (max. 2000 characters): 
Un aspetto molto importante e di riscontro di quest’attività è stato l’elevato numero dei ragazzi della scuola media che insieme ai loro genitori sono venuti a visitare il nostro ITIS, durante l’Open Day e le loro successive iscrizioni al primo anno. Questa iniziativa, in un complesso territorio di periferia qual è l’area nord di Napoli, ha permesso ai ragazzi di essere indirizzati, grazie al ruolo di una didattica orientativa efficace, verso la scelta consapevole della scuola da frequentare, per proseguire il processo educativo e formativo e facilitare il successivo inserimento nel mondo del lavoro.
How many users interact with your project monthly and what are the preferred forms of interaction? (max. 500 characters): 

xxxx

Sustainability

What is the full duration of your project (from beginning to end)?: 
Less than 1 year
What is the approximate total budget for your project (in Euro)?: 
Less than 10.000 Euro
What is the source of funding for your project?: 
Other
Is your project economically self sufficient now?: 
No
Since when?: 
2015-08-30 22:00:00

Transferability

Has your project been replicated/adapted elsewhere?: 
No
What lessons can others learn from your project? (max. 1500 characters): 

I ragazzi possono capire i loro interessi, le loro capacità e il successivo inserimento nel mondo del lavoro, ma soprattutto mirare a un successo scolastico che spesso non accade per scelte errate, con il conseguente abbandono del corso di studi.

Are you available to help others to start or work on similar projects?: 
Yes

Background Information

Barriers and Solutions (max. 1000 characters): 
Maggiori finanziamenti alle scuole
Future plans and wish list (max. 750 characters): 
Far partire più progetti in più scuole, soprattutto con i ragazzi più a rischio

Project Location

Country: 
Italy
City: 
Palermo/Sicilia

Organization

Organization Name: 
StudiamoinRete.it
Organization Type: 
Other
Specify: 
Contributi volontari da parte dei componenti la redazione.

Website

http://www.studiamoinrete.it

Privacy Law

Consenso al trattamento dei dati personali
Do you authorize the FMD to the treatment of your personal data?: 
I do authorize the FMD to the use of my personal data.

Project Type

Education from 16 to 18 years

Project Description

Description Frase (max. 500 characters): 

www.studiamoinrete.it (Studiato per chi studia) è un progetto educativo-didattico realizzato per condividere l'idea di attuare nella pratica quotidiana un modello di scuola secondaria superiore inclusivo e al passo con i tempi.

Project Summary (max. 2000 characters): 

Il sito web http://www.studiamoinrete.it/ è un progetto educativo-didattico nato dall'idea di Giuseppe Genzardi e Massimo Genzardi, docenti di Scuola secondaria di secondo grado.
Il progetto è stato realizzato per condividere l'idea di attuare nella pratica quotidiana un modello di scuola inclusivo e al passo con i gtempi. Il sito propone agli insegnanti e agli studenti lezioni e percorsi di apprendimento integrati da seguire durante l'attività di studio.
Oltre al collegamento a percorsi di apprendimento individuati sulla Rete, su www.studiamoinrete.it sono presenti contenuti originali (si vedano le lezioni di Latino, gli approfondimenti di Storia, di Letteratura italiana o nella sezione "Istruirsi viaggiando" la visita guidata al Palazzo Reale di Palermo).
Un ambiente di lavoro innovativo consente a chi studia di arricchire in modo integrato le lezioni e i materiali presenti sul sito con la consultazione gratuita di atlanti, vocabolari, enciclopedie, e-book, audiolibri; nello spazio "Cultura online" è possibile approfondire gli argomenti studiati, attualizzandoli alla luce del dibattito culturale contemporaneo.
"Lezioni multimediali" è la sezione che offre libero accesso a materiali progettati per la didattica.
"Apprendere insieme" è la sezione dedicata all'Apprendimento cooperativo.
"Manuali digitali" è lo spazio in cui trovare libri scolastici da scaricare o da leggere gratuitamente online.
"Istruirsi viaggiando" è la sezione in cui vengono presentati itinerari didattici e virtual tour.
"Orientamento" è lo spazio in cui gli studenti trovano ciò che può aiutare nella scelta consapevole del percorso di studi da intraprendere dopo la terza media o del corso di studi universitario da intraprendere dopo il diploma.
"Specile DSA" è la sezione dedicata ai Disturbi Specifici dell'Apprendimento.
"In primo piano" è uno spazio di approfondimento su temi di rilevanza sociale.
"Norme & Diritti" è la sezione in cui consultare la normativa che riguarda il mondo della scuola.

How long has your project been running?

2013-04-29 22:00:00

Objectives and Innovative Aspects

www.studiamoinrete.it (Studiato per chi studia) si propone di tradurre l'azione formativo-didattica nel linguaggio ipermediale (multimediale e ipertestuale) che è proprio della Rete globale e rappresenta la procedura cognitiva, associativa e non lineare, di chi è nato nell'era dei nuovi media.
La produzione, la selezione e l'organizzazione di percorsi didattici digitali sono funzianali alla creazione di un ambiente in cui sia possibile attuare nella pratica quotidiana modelli didattici innovativi e inclusivi (classe capovolta -flipped classroom-, percorsi di apprendimento individualizzati e attenti ai Bisogni Educativi Speciali).
L'approccio digitale consente la connessione dei percorsi di apprendimento alla Rete globale e il conseguente superamento dei limiti fisici costituiti dalle pareti dell'aula.
Per raggiungere gli obiettivi ci avvaliamo del lavoro di una redazione che produce, seleziona e organizza sul Sito web i contenuti dei percorsi di apprendimento.

Results

Describe the results achieved by your project How do you measure (parameters) these. (max. 2000 characters): 
Registriamo link permanenti alle nostre pagine web da siti di Istituzioni scolastiche e da siti legati al mondo dell'istruzione. Da Gennaio 2015 ad Agosto 2015 abbiamo ricevuto quasi 70mila visite e sono state viste quasi145mila-pagine; i visitatori totali dalla data di attivazione del Sito ad oggi sono stati 113mila (fonte Contatore ShinyStat).
How many users interact with your project monthly and what are the preferred forms of interaction? (max. 500 characters): 

Da Gennaio 2015 ad Agosto 2015 abbiamo ricevuto in media 8.448 visite al mese; ogni mese sono state viste in media più di 18mila pagine (fonte Contatore ShinyStat).

Sustainability

What is the full duration of your project (from beginning to end)?: 
More than 6 years
What is the approximate total budget for your project (in Euro)?: 
From 10.001 to 30.000 Euro
What is the source of funding for your project?: 
Other
Is your project economically self sufficient now?: 
Yes
Since when?: 
2013-04-29 22:00:00

Transferability

Has your project been replicated/adapted elsewhere?: 
No
What lessons can others learn from your project? (max. 1500 characters): 

L'utilizzo delle TIC (Tecnologie dell'Informazione e della Comunicazione) nella pratica didattica quotidiana.

Are you available to help others to start or work on similar projects?: 
Yes

Background Information

Barriers and Solutions (max. 1000 characters): 
Nessun ostacolo rilevato.
Future plans and wish list (max. 750 characters): 
Vorremmmo completare il Sito web con una App Mobile che ne faciliti la diffusione. Vorremmo contribuire a innovare la metodologia didattica nella Scuola secondaria di secondo grado. Ci servirebbe un budget che ci consentisse di lavorare per la presentazione e la diffusione del Sito nella realtà scolastica della Scuola superiore italiana. Ci servirebbe un budget che ci consentisse di rendere il Sito indipendente, almeno in parte, dal contributo volontario.

Project Location

Country: 
Italy
City: 
Ravenna

Organization

Organization Name: 
I.C. Valgimigli
Organization Type: 
School

Website

https://francescabalzani.wordpress.com/

Privacy Law

Consenso al trattamento dei dati personali
Do you authorize the FMD to the treatment of your personal data?: 
I do authorize the FMD to the use of my personal data.

Project Type

Education from 11 to 15 years

Project Description

Description Frase (max. 500 characters): 

La didattica va sul blog, un modo accattivante per coinvolgere i ragazzi nella formazione avvicinando anche i gli alunni DSA e permettendo loro di diventare protagonisti del loro sapere.

Project Summary (max. 2000 characters): 

Il blog nasce come esigenza didattica per poter affrontare l'insegnamento in un mondo sempre più tecnologico.
Ogni estate organizzo un percorso didattico da affrontare l'anno seguente con le mie classi e predispongo le lezioni sul sito in modo che vi prevedano momenti frontali, momenti di collaborazione, l'uso di nuovi software, video e app.
Una volta preparate le lezioni riesco a svolgerle in classe grazie alla presenza della LIM. Inoltre dove il percorso lo prevede pubblico il materiale prodotto dai ragazzi durante il lavoro svolto.
In questo modo si viene a creare un archivio di sapere a cui i ragazzi sanno di poter sempre accedere sia durante l'anno che una volta usciti dalla scuola.
In questo modo potranno testimoniare a chi incontreranno del lavoro svolto.
Inoltre il lavoro è visibile sia dai colleghi miei ma anche loro, gli altri alunni, e dalle loro famiglie.

How long has your project been running?

2014-01-30 23:00:00

Objectives and Innovative Aspects

Obiettivo del mio sito è quello di avvicinare i ragazzi alle nuove tecnologie per mostrare come queste possano essere loro di aiuto nella vita scolastica ma non solo e che quindi non debbano essere usate solo come strumento di svago. Inoltre vorrei renderli autonomi nella costruzione del loro sapere. Ogni lezione in cui introduco un nuovo strumento tecnologico è seguita da un vero e proprio momento formativo di informatica, pur non essendo la mia materia, in cui spiego loro come utilizzare quel determinato strumento. La tappa successiva è quella di chiedere loro di preparare a turno delle lezioni su argomenti nuovi da proporre in classe ai compagni. In questo modo, turnandosi, verifico nei miei alunni sia il contenuto di quanto hanno studiato e propongono alla classe in veste di prof. per un giorno, sia la loro autonomia nell'uso del nuovo strumento informatico.

Results

Describe the results achieved by your project How do you measure (parameters) these. (max. 2000 characters): 
Quello che mi sono prefissata è di accompagnare i miei alunni all'ingresso della scuola superiore con un bagaglio di conoscenze e competenze pratiche tali da permettere loro di affrontare con successo il nuovo percorso. I criteri di valutazione non possono essere matematici o scientifici ma sono inerenti alla pratica quotidiana del mio mestiere. I ragazzi hanno la mia mail e spesso sono loro di supporto non solo in classe ma anche da casa. Quotidianamente verifico le loro conoscenze e abilità facendo loro produrre materiale didattico come: presentazioni, video, file audio e quant'altro la lezione preveda.
How many users interact with your project monthly and what are the preferred forms of interaction? (max. 500 characters): 

I miei alunni sono 'costretti' a visitare il sito perché molti esercizi, materiali, appunti, lezioni che loro devono svolgere a casa sono scaricabili dal sito. Inoltre nell'arco di questi due anni il sito ha raggiunto 22mila visualizzazioni avendo raggiunto quasi 9mila visitatori in tutto il mondo, in particolare in Italia, Stati Uniti e Svizzera. Chiunque accede può scaricare il materiale prodotto e riutilizzarlo come meglio crede.

Sustainability

What is the full duration of your project (from beginning to end)?: 
More than 6 years
What is the approximate total budget for your project (in Euro)?: 
Less than 10.000 Euro
What is the source of funding for your project?: 
Other
Specify: 
Scuola media inferiore Valgimigli
Is your project economically self sufficient now?: 
Yes
Since when?: 
2014-01-30 23:00:00

Transferability

Has your project been replicated/adapted elsewhere?: 
No
What lessons can others learn from your project? (max. 1500 characters): 

Le lezioni sono online e scaricabili da tutti. I lavori dei ragazzi possono essere di spunto per altri insegnanti. Io credo fermamente nella democraticità del web. Mi piace pensare che, come io nella mia carriera ho tratto ispirazioni da lavori di altri colleghi che ho incontrato navigando, anche io con il mio lavoro posso essere stata di aiuto ad altri.

Are you available to help others to start or work on similar projects?: 
Yes

Background Information

Barriers and Solutions (max. 1000 characters): 
Gli ostacoli maggiori sono stati di tipo tecnologico. I ragazzi infatti, nonostante molti studiosi li definiscano 'nativi digitali' sono molto lontani dal padroneggiare le tecnologie. Spesso sanno utilizzare alcuni social network ma solo in modo superficiale e senza conoscere le conseguenze del loro comportamento online. Le famiglie inoltre, anche se hanno genitori abbastanza giovani, lasciano i ragazzi soli di fronte alle nuove tecnologie (pc, smartphone, tablet) soprattutto per incompetenza tecnologica. Con le classi devo quindi partire da una alfabetizzazione tecnologica di base e solo alcuni riescono poi a seguirmi nell'uso totalmente autonomo dei software che propongo. L'altro grande problema sono le tecnologie messe in campo dalla scuola. Nell'Istituto in cui lavoro non ci sono supporti informatici adeguati: LIM vecchie, collegamento intermittente, mancanza di antivirus adeguati.
Future plans and wish list (max. 750 characters): 
Ho due progetti che mi stanno particolarmente a cuore. Vorrei creare due laboratori nella mia scuola rivolti a due categorie differenti. In primis ai miei alunni DSA, che, assieme ai loro genitori, vorrei accompagnare in un percorso di scoperta e utilizzo delle tecnologie assistive che potrebbero essere la svolta per un approccio di successo e gratificante al mondo della scuola. Inoltre vorrei coinvolgere in generale i genitori dei miei alunni perché, una volta conosciute le tecnologie didattiche adoperate in classe, possano essere realmente di sostegno e aiuto ai figli.

Project Location

Country: 
Italy
City: 
Campania

Organization

Organization Name: 
Associazione Professionisti Scuola Network
Organization Type: 
Association
Specify: 
autofinanziamento

Website

www.professionistiscuola.it

Privacy Law

Consenso al trattamento dei dati personali
Do you authorize the FMD to the treatment of your personal data?: 
I do authorize the FMD to the use of my personal data.

Project Type

inn

Project Description

Description Frase (max. 500 characters): 

Le informazioni non si elemosinano, la conoscenza è potere.

Project Summary (max. 2000 characters): 

PSN, acronimo di Professionisti Scuola Network, è un'associazione
professionale legata ad un sito web, vari gruppi facebook e fanpage, il tutto
creato da un'idea di Ciro Agizza e Salvatore Longobardi (alias Antonio Guerriero).
L’incremento degli iscritti è stato consistente in seguito all’iniziativa di utilizzare la rete e la condivisione delle informazioni per aggirare e superare finalmente la poca trasparenza dell’Ufficio Scolastico Provinciale nelle operazioni di conferimento delle cattedre ad inizio anno scolastico.
L’iniziativa, denominata “La trasparenza vi seppellirà !!”, ha consentito, utilizzando una piattaforma informatica realizzata dagli amministratori grazie alle loro competenze informatiche ha permesso di annotare con un portatile dotato di una internet key o uno smartphone con connessione dati in tempo reale ed on line quale disponibilità scelga il docente appena convocato !!!
E’ stata una vera e propria rivoluzione che ha visto interessati migliaia di docenti, non solo nella compilazione della piattaforma, ma anche nello scambio e nella condivisione di informazioni utili e preziose anche nell'ultimo concorso a cattedra, per la compilazione delle domande di aggiornamento GAE, per il corso di formazione per neoassunti del MIUR.
Dall’esperienza del gruppo facebook, gli admin Ciro Agizza e Antonio Guerriero, hanno compreso però i forti limiti del social network, come la mancanza di un forum, l’impossibilità di archiviare e recuperare facilmente discussioni, post e file caricati. Da queste osservazioni ci si è chiesti se fb fosse lo strumento più adatto per poter affrontare tematiche del genere e se non fosse il caso di attrezzare un sito che avesse una suddivisione in sezioni, un vero forum, uno spazio per download organizzato per tematiche e categorie in modo da non disperdere idee, progetti, proposte, le competenze, la solidarietà e l’immensa esperienza maturata in questi anni con l’aiuto di tutti gli iscritti.
Da Dicembre 2013 il sito di Psn si è arricchito della sezione Didattica, inizialmente con articoli sul Laboratorio Povero, curati dal prof. Alfonso D'Ambrosio, che oggi gestisce l'intera sezione. Ad oggi la sezione conta articoli scrtti da docenti di ogni ordine e grado, articoli didattici, di esperienza svolte in classe, di metodologie più o meno innovative.

How long has your project been running?

2009-12-30 23:00:00

Objectives and Innovative Aspects

Con la convinzione e consapevolezza che il docente e tutto il personale della scuola, che sia precario o di ruolo, sia a tutti gli effetti un Professionista con pari dignità rispetto ad altre categorie di lavoratori della Pubblica Amministrazione.
Ecco iniziamo a cambiare la scuola dagli aggettivi, Professionista (e non più precario) che deve tornare a svolgere un ruolo centrale nella vita del Paese e a cui questo gruppo vuole dare il suo contributo, scrollandosi dalla necessità di elemosinare informazioni e consulenze da sindacati ormai non più rappresentativi degli interessi e delle esigenze dei “Professionisti della Scuola”.
Gli strumenti necessari sono la rete………….

Results

Describe the results achieved by your project How do you measure (parameters) these. (max. 2000 characters): 
I risultati sono aver creato una piattaforma informatica unica nel suo genere sia per le graduatorie, incarichi e la nuovissima sezione Cerca il professionista. La sezione di Didattica, poi, ha visto la collaborazione di progetti ed esperienze nati grazie alla rete, cosa che ha permesso la scrittura di articoli ed esperienze open source. La fanpage https://www.facebook.com/ProfessionistiScuola?__mref=message_bubble I gruppi legati a psn https://www.facebook.com/groups/380681278774634/?__mref=message_bubble https://www.facebook.com/groups/1551327128480961/?__mref=message_bubble https://www.facebook.com/groups/355324957990666/?__mref=message_bubble https://www.facebook.com/groups/741420489254023/?__mref=message_bubble La sezione Didattica della fisica è stata eletta link del mese di Luglio 2015 dal Sito divulgativo dell'Istituto Nazionale di Fisica Nucleare Scienza per Tutti http://scienzapertutti.lnf.infn.it/index.php?option=com_content&view=article&id=3:un-link-al-mese&catid=32:un-link-al-mese&Itemid=36
How many users interact with your project monthly and what are the preferred forms of interaction? (max. 500 characters): 

In numero di utenti che interagiscono con il nostro sito sono circa 80000 al mese con circa 400000 pagine visitate, giungono tramite vari social o direttamente.

Sustainability

What is the full duration of your project (from beginning to end)?: 
Less than 1 year
What is the approximate total budget for your project (in Euro)?: 
Less than 10.000 Euro
What is the source of funding for your project?: 
Other
Is your project economically self sufficient now?: 
Yes
Since when?: 
2009-12-30 23:00:00

Transferability

Has your project been replicated/adapted elsewhere?: 
No
What lessons can others learn from your project? (max. 1500 characters): 

La solidarietà reciproca, la condivisione delle risorse e competenze che ciascuno si mette a disposizione degli altri, sfruttando l'efficacia della rete.

Are you available to help others to start or work on similar projects?: 
Yes

Background Information

Barriers and Solutions (max. 1000 characters): 
Inizialmente lo scarso coinvolgimento attivo dei docenti (solo in pochi gestivano la piattaforma e curavano il sito), con il tempo, la qualità mostrata e con la tenacia degli admin, sono stati coinvolti sempre più docenti
Future plans and wish list (max. 750 characters): 
Creare una piattaforma sempre più userfriendly ed interattiva organizzare progetti sul terriotrio e corsi di formazione online creare una repository opensource di buone pratiche didattiche parta dal basso, ovvero direttamente dagli studenti e dai docenti

Project Location

Country: 
Italy
City: 
Perugia / Umbria

Organization

Organization Name: 
La Classe Capovolta
Organization Type: 
Association
Specify: 
Spese personali per l'hosting del sito giragira.org

Website

http://giragira.org/LO_exelearning/gengiskhan/ http://giragira.org/LO_exelearning/rivoluzioneindustriale/ http://giragira.org/LO_exelearning/rivoluzioneamericana/ laienamagra.jimdo.com

Privacy Law

Consenso al trattamento dei dati personali
Do you authorize the FMD to the treatment of your personal data?: 
I do authorize the FMD to the use of my personal data.

Project Type

Education from 11 to 15 years

Project Description

Description Frase (max. 500 characters): 

"LO" sta per learning object utilizzabili come pacchetto di pagine per sito internet o per piattaforma elearning tipo Moodle; "Sai che storia" esprime l'intenzione di motivare i ragazzi della secondaria di primo grado alla curiosità verso la storia. Meglio se seguendo l'approccio flipped classroom.

Project Summary (max. 2000 characters): 

Il progetto prevede la creazione di micro-unità didattiche tematiche di storia rivolte agli studenti della secondaria di primo grado. Le unità sono realizzate con un editor di Learning Object (in questo caso è stato usato Exelearning). L'applicazione permette di esportare in formato di cartella dal caricare su un sito Internet, ma anche in formato per piattaforma elearning del tipo Moodle. In questo secondo caso i materiali possono essere utilizzati anche per sessioni di verifica calendarizzate e per lavori in gruppo online (ideale sarebbe poter disporre a scuola di un laboratorio digitale fornito di almeno un computer per ogni due studenti).
Seguendo l'approccio della Classe Capovolta lo studente visiona a casa i materiali e a scuola chiede spiegazioni su ciò che non ha capito e/o lavora in gruppo o in coppie.
L'utilizzo dello strumento learning object permette quattro vantaggi:
- (1) VARIETÀ - Compattare in una lezione materiali di tipo vario (testo scritto, video, esercizi interattivi, anticipatori in forma di domande con risposte da scoprire e visualizzare con un clic, mappe concettuali, approfondimento lessicale, ecc...)
- (2) INCLUSIONE - Affrontare uno stesso argomento in maniera interattiva e a vari livelli di difficoltà e approfondimento (per inclusione e alunni con BES e DSA ma anche per le eccellenze)
- (3) RIUSABILITA' e RICADUTA POSITIVA - Allenare gli studenti alle prove valutabili che si svolgono in classe (avendo già risposto a numerosi quesiti senza il timore di un brutto voto gli studenti possono passare a svolgere esercizi simili o compiti autentici in classe del tipo intervista impossibile a personaggi storici ecc...). Il materiale può essere aggiornato e riusato di anno in anno e riversato in piattaforme elearning.
  (4) CONDIVISIONE - I materiali possono essere condivisi e implementati in collaborazione in rete di docenti anche in un'ottica interdisciplinare.

How long has your project been running?

2014-09-29 22:00:00

Objectives and Innovative Aspects

OBIETTIVI
- Motivare gli studenti alla curiosità e all'interesse verso la storia.
- Interagire con i materiali di studio seguendo i propri ritmi di lavoro (rivedere, interrompere, mandare indietro video e ripetere esercizi anche più volte)
- Avvicinare la storia con strumenti familiari ai ragazzi e da loro apprezzati come youtube e i propri device portatili.
- Inclusione e eccellenza attraverso un unico pacchetto LO.
- MEZZI E STRUMENTI - Appoccio didattico Flipped Classroom - Exelearning
- Dominio internet e Hosting Service - Client FTP - CMS jimdo gratuito per creazione di sito internet con link alle cartelle LO - youtube - smartphone proiettore e LIM in classe - altro.

Results

Describe the results achieved by your project How do you measure (parameters) these. (max. 2000 characters): 
Gli studenti hanno mostrato una maggior motivazione e alcuni si sono cimentati con la creazione di materiali autoprodotti per presentazioni ai compagni. L'apprendimento della storia è risultato meno mnemonico e più per problemi e per curiosità. Gli argomenti studiati sono stati ricordati a lungo termine e non solo come lezione per il giorno dopo. L'utilizzo del linguaggio settoriale specifico è migliorato. L'adesione dei primi studenti che hanno aderito al progetto ha stimolato gli altri.
How many users interact with your project monthly and what are the preferred forms of interaction? (max. 500 characters): 

Circa 20 si collegano da casa con propri device (40% - 50% delle classi coinvolte).
100% in classe per riprendere aspetti che sono risultati poco chiari.

Sustainability

What is the full duration of your project (from beginning to end)?: 
From 1 to 3 years
What is the approximate total budget for your project (in Euro)?: 
Less than 10.000 Euro
What is the source of funding for your project?: 
Other
Is your project economically self sufficient now?: 
Yes
Since when?: 
2014-09-29 22:00:00

Transferability

Has your project been replicated/adapted elsewhere?: 
No
What lessons can others learn from your project? (max. 1500 characters): 

Condivisione e collaborazione tra docenti per la preparazione di materiali anche interdisciplinari.
Utilizzo di editor di LO.
Utilizzo di piattaforme elarning.
Elearning.
Flipped Classroom.

Are you available to help others to start or work on similar projects?: 
Yes

Background Information

Barriers and Solutions (max. 1000 characters): 
Non tutti gli studenti hanno connessioni internet e dispositivi a casa. La scuola non sempre ha laboratori con computer sufficienti per una intera classe. Alcuni genitori non sono facilmente raggiungibili per poter spiegare loro il tipo di lavoro che si svolge con questi strumenti e cosa occorre per poterlo fare.
Future plans and wish list (max. 750 characters): 
Raggiungere una copertura dei principali argomenti curricolari di storia rivisitati attraverso lo strumento LO. Serve tempo, eventuale collaborazione tra colleghi, revisione scientifica della validità dei materiali.

Project Location

Country: 
Italy
City: 
Roma

Organization

Organization Name: 
Scuola paritaria Istituto Massimiliano Massimo
Organization Type: 
School
Specify: 
i genitori di ogni studente partecipante hanno provveduto all'acquisto del drone in kit.

Website

https://sites.google.com/site/MakingDrones https://www.facebook.com/MakingDrones

Privacy Law

Consenso al trattamento dei dati personali
Do you authorize the FMD to the treatment of your personal data?: 
I do authorize the FMD to the use of my personal data.

Project Type

inn

Project Description

Description Frase (max. 500 characters): 

Bambini costruiscono i loro droni professionali: il progetto open source Making Drones, il Papa-drone e quello che possono realizzare bambini e adolescenti dagli 8 ai 17 anni.

Project Summary (max. 2000 characters): 

L'idea di questo corso è nata da alcune riflessioni: i bambini e i ragazzi possono realizzare cose meravigliose divertendosi e acquisendo competenze indispensabili nel mondo del lavoro; la necessità di creare un ambiente dove i genitori e figli possano riscoprirsi in un gioco in comune; Heckman, premio Nobel per l’economia, ha riscontrato che ricchezza e povertà sono strettamente correlate all’acquisizione di competenze in età scolare. A supporto di ciò, secondo recenti proiezioni, molti dei lavori attuali saranno sostituiti nei prossimi anni da sistemi automatizzati (robot, software o droni). Si creeranno nuove professioni accessibili da coloro che potranno dimostrare competenze, creatività e capacità di problem solving.
Abbiamo quindi individuato in questo progetto educativo legato ai droni la possibilità di formare alcune competenze necessarie ai lavori del nuovo millennio.
Nelle lezioni sono stati utilizzati gli elementi “facilitatori” della didattica che consentono ai ragazzi di essere protagonisti attivi del loro apprendimento: il gioco; la competizione utilizzata come leva per un apprendimento stimolante dove le modalità di punteggio sono allineate alle finalità formative.
La struttura delle lezioni è stata organizzata in modo da mantenere costantemente alta la curva di attenzione con rapidi cambi di contesto. Il corso è stato progettato dall’ing. Claudio Becchetti già docente della facoltà di Ingegneria della Sapienza, genitore ed ex alunno dell’Istituto Massimo e da P. Sergio Cavicchia SJ, docente di fisica e di religione presso l'Istituto. Per lo svolgimento e l'organizzazione delle lezioni hanno collaborato altri 14 docenti volontari provenienti dal mondo dell’industria, della scuola e dell’università.
A Maggio 2015, il corso ha avuto una forte eco sulla stampa mondiale a seguito del dono del primo drone professionale a Papa Francesco costruito dagli studenti più giovani del corso.

How long has your project been running?

2014-08-30 22:00:00

Objectives and Innovative Aspects

Making Drones è un corso che ha insegnato a progettare, costruire e pilotare un drone professionale a 60 bambini e ragazzi di età compresa fra gli 8 e i 17 anni. Il corso ha dimostrato le enormi potenzialità dei ragazzi che sono in grado, anche ad 8 anni, di costruirsi interamente un drone professionale partendo dai componenti elementari che sono stati saldati, assemblati, configurati e testati.
Poiché la preparazione di questo tipo di lezioni è particolarmente onerosa, i 14 docenti volontari hanno cercato di “copiare” esperienze open, simili, nel mondo, ma senza successo. Per tale motivo, gli studenti e i 14 docenti volontari parteciperanno alla prossima edizione Maker Faire Roma (15-17 ottobre 2015): per divulgare i contenuti open source del corso e invitare altre realtà a copiare/migliorare questa e le altre esperienze già svolte ed in corso.
Gli obiettivi di formazione generale hanno previsto il rafforzamento delle competenze determinanti nel contesto del lavoro e della vita. Basandosi sui modelli sviluppati dall’OCSE, dalle industrie e dai sistemi educativi più avanzati, sono state previste azioni per consolidare 4 competenze specifiche: il problem solving in contesti reali, il team working, la comunicazione efficace e la perseveranza, intesa come capacità di raggiungere un obiettivo di lungo termine attraverso step successivi.

Results

Describe the results achieved by your project How do you measure (parameters) these. (max. 2000 characters): 
Le lezioni si sono svolte presso l’Istituto Massimo di Roma dove gli studenti hanno costruito i loro 55 droni e ad ogni lezione hanno dato anonimamente un voto ai loro docenti che di media hanno raggiunto un punteggio di 9,2/10 in 500 valutazioni. Questo percorso didattico rappresenta il primo esempio al mondo considerando le fasce d’età coinvolte, i contenuti e la particolare modalità didattica utilizzata. Il corso ha previsto il raggiungimento di obiettivi formativi specifici in ambito tecnologico e di finalità di formazione generale. In ambito tecnico i ragazzi hanno imparato le formule necessarie alla progettazione-costruzione del drone (fisica, elettronica, chimica, aerodinamica) e le competenze laboratoriali associate. L’apprendimento del volo prevede un percorso che si è articolato attraverso ore di simulatore e pratica in analogia con le scuole di pilotaggio commerciale. I risultati che hanno determinato il successo del corso sono state le prove di volo (anche simultaneamente di tutti i droni costruiti in occasione di alcuni eventi appositamente messi a punto) che hanno dimostrato le capacità e le competenze raggiunte da tutti gli studenti; le richieste che sono pervenute da più parti al team di docenti organizzatori di riproporre il corso o di realizzarne una versione “full-immersion”.
How many users interact with your project monthly and what are the preferred forms of interaction? (max. 500 characters): 

Gli utenti che hanno interagito con il progetto sono stati principalmente i genitori degli studenti partecipanti, soprattutto quelli degli studenti appartenenti alla fascia d'età più bassa (dagli 8 ai 12 anni) ai quali, al termine di ogni incontro, è stata consegnata una scheda di valutazione da restituire in forma anonima. In questo modo, il team docente ha avuto modo di monitorare ed eventualmente modificare il piano d'azione di ogni singolo incontro.

Sustainability

What is the full duration of your project (from beginning to end)?: 
Less than 1 year
What is the approximate total budget for your project (in Euro)?: 
Less than 10.000 Euro
What is the source of funding for your project?: 
Other
Is your project economically self sufficient now?: 
No
Since when?: 
2015-06-29 22:00:00

Transferability

Has your project been replicated/adapted elsewhere?: 
No
What lessons can others learn from your project? (max. 1500 characters): 

a progettare, costruire e pilotare un drone professionale ai bambini e ragazzi di età compresa fra gli 8 e i 17 anni.

Are you available to help others to start or work on similar projects?: 
Yes

Background Information

Barriers and Solutions (max. 1000 characters): 
Inizialmente immaginavamo che le adesioni al corso sarebbero state non superiori alla decina, più che altro per la logistica che avrebbe previsto un impegno, non solo dello studente ma anche della sua famiglia, anche nella giornata del sabato, quindi a scuole chiuse. In realtà, ci siamo trovati nella condizione di dover chiudere le iscrizioni, ponendo un limite a 60 partecipanti, per motivi di spazio e di organizzazione delle lezioni. La difficoltà maggiore è stata quella di “tenere a bada” i genitori degli studenti più piccoli che in talune occasioni hanno provato a sostituirsi ai propri figli nelle attività di laboratorio. Non abbiamo avuto alcuna difficoltà nel far accettare il corso e le sue modalità ed abbiamo apprezzato la vicinanza di tutti riguardo le scelte didattiche e formative proposte dal corso
Future plans and wish list (max. 750 characters): 
In occasione della partecipazione alla manifestazione Roma Drone Expo&Show (29-31 maggio 2015) molti genitori ci hanno chiesto di replicare questo corso, con le medesime modalità; alcuni docenti provenienti da altre scuole ci hanno chiesto di poter mettere a disposizione le nostre professionalità per poter replicare in altri contesti la medesima esperienza. Inoltre, nel corso dell'anno scolastico 2015-16 l'Istituto realizzerà, con le stesse modalità didattiche, un corso che insegnerà come costruirsi da soli ed utilizzare una stampante 3D.

Pages

Subscribe to RSS - didattica