collaborazione

Project Location

Country: 
Italy
City: 
Trieste

Organization

Organization Name: 
Associazione Culturale MANIFETSO2020
Organization Type: 
Research center

Project Coordinator

Name and Surname: 
Marco Barbariol
Address: 
via del biancospino 22/1 Trieste
Telephone: 
3288211915
E-Mail: 
m.barbariol@manifetso2020.com

Website

https://www.facebook.com/pages/A21-WORKSHOP/132431210165915

Privacy Law

Consenso al trattamento dei dati personali
Do you authorize the FMD to the treatment of your personal data?: 
I do authorize the FMD to the use of my personal data.

Project Type

Education from 16 to 18 years

Project Description

Description Frase (max. 500 characters): 

Workshop interistituto focalizzati sulla costruzione collaborativa di un progetto di riattivazione di uno o più spazi scolastici inutilizzati

Project Summary (max. 2000 characters): 

Il progetto “una ristrutturazione dallo sviluppo sostenibile” si configura come una delle attività interne al processo di Agenda 21 Locale per la Scuola di Trieste, promosso dall’I.T. Max Fabiani di Trieste a partire del mese di Maggio 2011, in collaborazione con un nutrito network di soggetti pubblici e privati. Giunto alla quarta edizione, il workshop si è posto annualmente un obiettivo differente sempre focalizzato nella costruzione partecipata di un progetto di riattivazione di uno spazio scolastico sottoutilizzato attraverso il diretto coinvolgimento degli studenti stessi.
Il primo anno l’attività si è concentrata nella stesura di un progetto per il recupero dell’ex alloggio del custode localizzato all’interno dell’I.T. Max Fabiani; il secondo anno si è ragionato relativamente ad un parcheggio con annesso magazzino interno all’Istituto “Da Vinci-Carli-Sandrinelli” sempre di Trieste; il terzo anno si sono sperimentate idee per la rivisitazione del piano terra dell’I.S.I.S. Nautico di Trieste.
Il progetto è promosso dalla Provincia di Trieste e dall’Associazione Culturale MANIFETSO2020 (attiva da anni all’interno dell’ambito dei processi collaborativi di rigenerazione urbana innovativa), in collaborazione, di volta in volta, con Istituti Superiori e partner territoriali.

How long has your project been running?

2011-09-29 22:00:00

Objectives and Innovative Aspects

passare da una modalità di insegnamento contraddistinta da lezioni frontali, ex-cathedra, ad una più interattiva e laboratoriale, in cui teoria e pratica siano capaci di lavorare in maniera complementare e sinergica; fornire agli studenti una serie di strumenti pratici e operativi funzionali ad un inserimento lavorativo più rapido ed efficace
- portare gli studenti a riflettere e confrontarsi in merito alle tematiche del recupero edilizio, dello sviluppo sostenibile, della decrescita, della rigenerazione urbana, dell’ottimizzazione delle risorse e del risparmio energetico, fornendo agli stessi le conoscenze necessarie per comprendere criticità e potenzialità dell’utilizzo di modalità di costruzione che tengano conto o meno di tali nozioni;
 promozione di un uso razionale ed efficiente delle risorse, con riduzione dell'impiego di quelle non rinnovabili; promozione della partecipazione alla gestione democratica dei processi, condividendone le responsabilità; preparare gli studenti ad una modalità di lavoro in team diversificati, prassi ormai consolidata nel mondo del lavoro ed in quello universitario
- costruire un processo capace di alimentare dinamiche esterne di snowball effect, grazie alle quali ci sia un trasferimento trasversale di know-how: dagli studenti ad altri studenti o da questi alle loro famiglie; introdurre i giovani studenti alla cittadinanza attiva, facendoli riflettere sulle potenzialità intrinseche e consequenziali alla realizzazione di modalità di costruzione di processi di produzione dal basso (bottom-up)
- promuovere la conoscenza e l’utilizzazione delle nuove modalità di comunicazione e di rappresentazione, funzionali a veicolare il messaggio in maniera più rapida, efficace ed efficiente, soprattutto in relazione alla moltitudine degli interlocutori oggigiorno presenti (comunità locale, altri membri del team di progetto con i quali si sta lavorando e che probabilmente provengono da percorsi di crescita personale e professionale differenti

Results

Describe the results achieved by your project How do you measure (parameters) these. (max. 2000 characters): 
Ad oggi, l'oggetto del primo workshop ovvero l'ex alloggio del custode abbandonato da circa 20anni è stato parzialmente recuperato su progetto realizzato dagli stessi studenti, grazie anche alla collaborazione degli studenti dell'Edilmaster - La Scuola Edile di Trieste. Inoltre, molti dei ragazzi partecipanti hanno aumentato la propria consapevolezza nei confronti del percorso da intraprendere una volta terminati gli studi avendo a disposizione maggiori informazioni per scegliere un percorso universitario, uno professionalizzante o lavorativo.
How many users interact with your project monthly and what are the preferred forms of interaction? (max. 500 characters): 

Ad oggi, quasi 200 studenti hanno partecipato alle 3 edizioni del workshop oltre ad una serie di stakeholder e players territoriali.

Sustainability

What is the full duration of your project (from beginning to end)?: 
From 3 to 6 years
What is the approximate total budget for your project (in Euro)?: 
Less than 10.000 Euro
What is the source of funding for your project?: 
Grants
Is your project economically self sufficient now?: 
No
When is it expected to become self-sufficient?: 
2015-12-30 23:00:00

Transferability

Has your project been replicated/adapted elsewhere?: 
No
What lessons can others learn from your project? (max. 1500 characters): 

Un approccio al tema, una modalità didattica basata sul protagonismo giovanile, sulla partecipazione e collaborazione e sulla volontà di responsabilizzare gli studenti nei confronti del corretto ed ottimale utilizzo dei beni pubblici, in primis gli spazi della loro scuola.

Are you available to help others to start or work on similar projects?: 
Yes

Background Information

Barriers and Solutions (max. 1000 characters): 
L'unico ostacolo rilevato nel corso delle 3 edizioni e l'abnorme resistenza burocratica e procedurale degli uffici tecnici della Provincia (in quanto proprietari delle strutture scolastiche) che, a volte, inibisce l'entusiasmo dei ragazzi nel trovare soluzioni alternative per riuscire a portare a concretizzazione gli interventi di riattivazione edilizia degli spazi inutilizzati o sottoutilizzati.
Future plans and wish list (max. 750 characters): 
Ripetere, per la 4a edizione consecutiva, il workshop cercando, come nella prima edizione, un luogo da riattivare concretamente dall'inizio alla fine attraverso un progetto realizzato dagli studenti stessi utilizzando pratiche partecipative, inclusive e collaborative.

Project Location

Country: 
Italy
City: 
Trieste

Organization

Organization Name: 
Impact Hub Trieste
Organization Type: 
Company

Project Coordinator

Name and Surname: 
Marco Svara
Address: 
via Domenico Rossetti, 6 Trieste
Telephone: 
3498534930
E-Mail: 
svara.marco@gmail.com

Website

http://www.italialavoro.it/wps/portal/fixo

Privacy Law

Consenso al trattamento dei dati personali
Do you authorize the FMD to the treatment of your personal data?: 
I do authorize the FMD to the use of my personal data.

Project Type

Education from 16 to 18 years

Project Description

Description Frase (max. 500 characters): 

Percorso laboratoriale di placement scolastico rivolto a 150 studenti delle scuole superiori basato su ingredienti quali il protagonismo giovanile, la costruzione d'idee innovative d'impresa, la collaborazione e la creatività.

Project Summary (max. 2000 characters): 

Fixo S&u - Formazione e innovazione per l’occupazione Scuola & università - è un programma nazionale che agisce sulla riduzione dei tempi di transizione scuola-lavoro sostenendo le scuole secondarie superiori e le Università nel realizzare e migliorare i servizi di placement per i loro studenti al fine di aumentarne le possibilità di trovare un’occupazione in coerenza con gli studi effettuati.
FIxO S&U è promosso e finanziato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali - Direzione Generale per le Politiche Attive e Passive del Lavoro, e realizzato sul territorio dall’agenzia tecnica Italia Lavoro in stretto raccordo con la Regione Friuli Venezia Giulia.
In tutto il territorio nazionale hanno aderito al Programma 75 atenei e 528 scuole. In Friuli Venezia Giulia partecipano le Università Trieste e Udine e 21 istituti scolastici.
Il Programma supporta gli istituti scolastici nella realizzazione di tirocini e contratti di apprendistato.
In particolare FIxO S&U supporta le scuole su due fronti:
• nella strutturazione di percorsi personalizzati di orientamento e mediazione al lavoro da rivolgere ai propri studenti,
• nel rafforzamento della filiera dei Servizi per il Lavoro per ottimizzare le risorse pre- senti sul territorio, per facilitare l’ occupabilità e l’occupazione degli studenti.
I destinatari sono gli studenti diplomandi (studenti di quarto e quinto anno) e diplomati.
FIxO S&U ha coinvolto, in Friuli Venezia Giulia, 11 soggetti tra scuole e reti, per un totale di 21 istituti scolastici di cui 13 istituti tecnici e/o professionali, 6 istituti d’istruzione superiore e 2 licei.
Questa candidatura si riferisce all’attuazione del progetto sul territorio della Provincia di Trieste realizzata in collaborazione tra COR Regione FVG, La Collina Società Cooperativa Sociale Onlus, Impact Hub Trieste, MANIFETSO2020 e Reset Cooperativa Sociale Onlus.

How long has your project been running?

2013-09-29 22:00:00

Objectives and Innovative Aspects

"Per riuscire a proporsi in maniera efficace sulla soglia di un mondo del lavoro particolarmente complesso e competitivo, è necessario offrire al mercato stesso - e quindi ai potenziali datori di lavoro - non solo un curriculum vitae ben strutturato ma anche capacità progettuali e operative chiare e sostenibili. Portare valore all'interno di un'impresa, o in qualsiasi realtà lavorativa o collaborativa, sembra essere la condizione essenziale per facilitare l'ingresso nel mondo del lavoro."
Da questi presupposti è nato questo percorso sperimentale volto a fornire, mediante esercitazioni pratiche (learning by doing) ed il confronto aperto con giovani professionisti ed operatori dell'impresa sociale, gli strumenti minimi per iniziare a costruire progetti innovativi capaci di dialogare con i fattori (economici, sociali, ambientali, ecc.) che contraddistinguono il territorio locale.
Dopo una prima parte dedicata a colloqui 1a1 con esperti del settore funzionali a raccogliere in maniera strutturata le aspettative, le speranze, le attitudini ed i talenti dei singoli (accoglienza) per poi strutturare un CV competitivo e coerente con le linee generali a livello europeo (orientamento), sono stati suddivisi in piccoli gruppi omogenei in relazione agli elementi raccolti e accompagnati nella costruzione di una progettualità d'impresa innovativa dall'elevato valore sociale capace di rispondere ad una specifica esigenza territoriale da loro stessi rilevata (Mediazione al Lavoro). I singoli progetti, redatti in maniera comparabile, sono stati votati dagli altri gruppi e le proposte che hanno raggiunto il maggior numero di preferenze sono state presentate pubblicamente all'evento finale al quale hanno partecipato genitori, professori, cittadini, stakeholder, policy maker, istituzioni ed imprenditori locali chiamati a decretare quelli ritenuti più innovativi, utili e sostenibili. I vincitori hanno avuto accesso a borse di studio e/o stage formativi all'interno delle aziende partner.

Results

Describe the results achieved by your project How do you measure (parameters) these. (max. 2000 characters): 
Ad oggi sono stati realizzati oltre 150 percorsi formativi-laboratoriali che hanno coinvolto 4 Istituti Superiori nella Provincia di Trieste, portando all'attivazione di 3 stage formativi all'interno di imprese sociali del territorio di cui hanno beneficiato i progetti che hanno raccolto il maggior numero di preferenze durante l'evento finale. Inoltre, due gruppi di studenti che hanno realizzato due dei dieci progetti finalisti della prima edizione, stanno continuando a ragionare su possibili sviluppi imprenditoriali della propria idea in collaborazione con l'incubatore d'impresa Impact Hub Trieste, dimostrando come esista una classe di futuri professionisti (ora studenti) determinati a mettersi in gioco con impegno e passione.
How many users interact with your project monthly and what are the preferred forms of interaction? (max. 500 characters): 

Essendo un progetto finanziato della durata complessiva di 7 mesi è impossibile determinare il numero di interazioni mensili. E' possibile, però determinare, oltre ai numeri sopra citati, il grado di coinvolgimento delle famiglie e della cittadinanza locale in ogni sua componente in quanto, all'evento di presentazione finale, erano presenti oltre 100 persone tra parenti, amici e curiosi oltreché 2 rappresentanti di istituzioni pubbliche, 3 policy maker, 17 professori di Istituti Superiori, 15 rappresentanti di aziende o imprese locali e 3 rappresentanti di associazioni di categoria.
Dalla conclusione della prima edizione ad oggi, inoltre, altri 5 Istituti hanno manifestato la volontà di aderire ad una seconda edizione, dimostrando l'interesse nei confronti di una didattica laboratoriale basata sulla costruzione di progettualità che supportino processi di didattica collaborativa e propositiva. Un buon successo per la prima edizione.

Sustainability

What is the full duration of your project (from beginning to end)?: 
Less than 1 year
What is the approximate total budget for your project (in Euro)?: 
From 10.001 to 30.000 Euro
What is the source of funding for your project?: 
Grants
Is your project economically self sufficient now?: 
No
Since when?: 
2015-07-30 22:00:00
When is it expected to become self-sufficient?: 
2015-12-30 23:00:00

Transferability

Has your project been replicated/adapted elsewhere?: 
No
What lessons can others learn from your project? (max. 1500 characters): 

Per comprendere cosa potrebbero imparare altri soggetti dal nostro progetto è consigliabile sfogliare la pubblicazione realizzata a conclusione dell'intero processo dove si alternano le proposte progettuali ideate dai ragazzi a saggi di riflessione scritti da docenti, dai partner di progetto e dai responsabili dei singoli moduli didattici. Si allega copia della pubblicazione.

Are you available to help others to start or work on similar projects?: 
Yes

Background Information

Barriers and Solutions (max. 1000 characters): 
Non sono stati riscontrati particolari ostacoli allo sviluppo ed attuazione del progetto vista la notevole disponibilità ed entusiasmo dei singoli Istituti Scolastici, dei Dirigenti, dei professori e soprattutto degli studenti che ancor oggi continuano ad inviare mail ai tutor ed ai partner di progetto chiedendo la replica dell'iniziativa, affascinati dalle modalità collaborative e learning by doing che ne hanno caratterizzato lo svolgimento.
Future plans and wish list (max. 750 characters): 
Il team di progetto sta ragionando su modalità alternative di finanziamento al progetto capaci di svincolarsi da contributi pubblici. Sono al vaglio ipotesi di campagne di crowdfunding, di richiesta di compartecipazione finanziaria a sponsor e genitori. Infine si sta ragionando collettivamente, anche con gli studenti e i loro genitori, sulle potenzialità di sperimentare forme di sostegno legate alla donazione del 5x1000.

Project Location

Country: 
Italy
City: 
Torino, Piemonte

Organization

Organization Name: 
Jai Guru Deva di Lagna Gian Lorenzo Ranieri
Organization Type: 
Company
Specify: 
Tutte le voci menzionate.

Project Coordinator

Name and Surname: 
Gian Lorenzo Lagna
Address: 
Borgo Garibaldi, 19 - 10020 Frazione Il Luogo - Brusasco (TO)
Telephone: 
3460892573
Fax: 
-
E-Mail: 
gian.lagna@jaigurudeva.it

Website

www.jaigurudeva.it

Privacy Law

Consenso al trattamento dei dati personali
Do you authorize the FMD to the treatment of your personal data?: 
I do authorize the FMD to the use of my personal data.

Project Type

inn

Project Description

Description Frase (max. 500 characters): 

Jai Guru Deva è un Sistema Informatico di Gestione dell’Inventiva che sostiene e valorizza la Creatività di internauti da tutto il mondo a partire dagli 8 anni di età. Viene offerto ad individui, Scuole, Aziende ed Enti Governativi come applicativo desktop e mobile in grado di accogliere creatività espressa in forma di idee (proposte nei più svariati ambiti di applicazione ed a qualsiasi stadio di avanzamento) e di agevolarne la realizzazione concreta e fattuale.

Project Summary (max. 2000 characters): 

Jai Guru Deva è stato creato allo scopo di semplificare - attraverso la tecnologia informatico/digitale - la condivisione del processo creativo necessario a trasformare le idee astratte in realtà concrete, valorizzando l’espressione dell’inventiva dei propri utenti e favorendo dinamiche inter-relazionali di collaborazione, di apprendimento condiviso, di co-creazione e di co-produzione di cultura.
Il sistema operativo dell’impianto stimola alla complementarietà delle competenze personali ed offre ai membri del Network dei Creativi potenti strumenti operativi in grado di rendere l’esperienza di condivisione ed espressione dell'ingegno proficua, computabile, conveniente ed entusiasmante. Attraverso la tecnologia informatico-comunicativa, attraverso il Web Digital ed inserendosi, inoltre, nel solco della Shared Economy, Jai Guru Deva permette all’ICT di evolvere da dinamiche prevalenti di Social Networking a dinamiche virtuose ed inedite di Creative Networking e di trasformare i Sistemi di Gestione dell'Apprendimento applicate alle Scuole in Sistemi di Gestione dell'Inventiva, assistendo gli studenti nel processo di scoperta del proprio potenziale creativo e stimolandoli a condividere e mettere a frutto il proprio ingegno per contribuire attivamente ad aumentare il benessere materiale ed intellettuale della collettività.
Il team di sviluppo di Jai Guru Deva è formato da 12 persone, organizzate in quattro dipartimenti che gestiscono: (i) lo sviluppo informatico del sistema operativo; (ii) le strategie di comunicazione e di divulgazione dei servizi offerti; (iii) le relazioni con Scuole di ogni ordine e grado sul territorio nazionale italiano e sovra-nazionale argentino e statunitense; (iv) la produzione di materiale audio-visivo "educational" per lo studio e l'indagine del potenziale creativo degli individui e dell'Etica applicata alle inter-relazioni personali e professionali.

How long has your project been running?

2013-04-29 22:00:00

Objectives and Innovative Aspects

Jai Guru Deva crede fortemente che la creatività, l'inventiva e l'ingegno degli esseri umani siano inestimabili risorse e ricchezze da valorizzare e da impiegare pro-attivamente per raggiungere un maggior benessere individuale e collettivo su scala globale. Per questo motivo, Jai Guru Deva ha l'obiettivo di consolidare un ambiente informatico accessibile, sicuro, affidabile e disponibile a livello internazionale che consenta la condivisione della cultura creativa e l'applicazione dell’ingegno personale, abbattendo le barriere spaziali, temporali e linguistiche ad oggi ancora in essere, affinché la condivisione e la concretizzazione dell’inventiva possano avvenire esclusivamente sulla base della complementarietà degli interessi, delle competenze, dei talenti e delle passioni personali tra individui che intendano giungere al medesimo risultato creativo.
Per raggiungere questi obiettivi, il team di Jai Guru Deva intende continuare ad investire sull'innovazione tecnologico-informatica in ambito ICT di sviluppo e programmazione e sulla continua ed incessante attività di studio e ricerca in ambito sociologico, antropologico, psicologico e pedagogico/accademico, attraendo lungo il percorso di crescita e consolidamento dell'attività partners strategici e di eccellenza che aspirino al raggiungimento dei medesimi risultati.

Results

Describe the results achieved by your project How do you measure (parameters) these. (max. 2000 characters): 
Dal Maggio del 2013 ad oggi, Jai Guru Deva è stato ammesso al concorso nazionale "Bit Bum Bam" organizzato dalla Società ING Direct - Conto Arancio, supervisionato dall'acceleratore iStarter e promosso dalla testata online nazionale del quotidiano La Repubblica, risultando il primo progetto ICT più votato nella Regione Piemonte; è stato accolto presso l'incubatore del Centro Sviluppo e Ricerca del Politecnico di Torino; è risultato vincitore del bando "Torino Social Innovation" promosso dalla Regione Piemonte in collaborazione con il Comune di Torino; ha stretto una partnership con la testata giornalistica nazionale "Il Fatto Quotidiano" per la divulgazione di materiale educational sulla Creatività (http://www.ilfattoquotidiano.it/blog/creatividifatto/); ha avviato collaborazioni operative con Fondazioni e Gruppi operanti sul territorio nazionale ed europeo in ambito di Psicologia Clinica, Formazione ed Etica inter-relazionale, con focus sulla Creatività Applicata e la Tecnologia Digitale (come la GFE Sarl in Francia, la HF Convention di Roma e la Five Onlus di Firenze); e sta avviando percorsi di alfabetizzazione digitale di Creatività Applicata con Scuole italiane, argentine e statunitensi a partire dall'ordine delle Scuole Medie fino a giungere al grado universitario. Il team di Jai Guru Deva effettua resoconti su base mensile, trimestrale e semestrale per valutare l'avanzamento ed il consolidamento dei risultati derivanti dall'applicazione delle strategie operative, divulgative e comunicative.
How many users interact with your project monthly and what are the preferred forms of interaction? (max. 500 characters): 

Ad oggi, il portale di Jai Guru Deva è visitato da circa 40.000 internauti unici al mese per un totale di circa 100.000 pagine; le modalità di interazione sono essenzialmente di tipo consultivo (i) e di tipo operativo (ii), dove per consultivo si intende la fruizione dei contenuti del portale e per operativo l'effettivo coinvolgimento creativo dei membri registrati, che propongono idee e e/o collaborano allo sviluppo ed alla realizzazione dei progetti pubblicati.

Sustainability

What is the full duration of your project (from beginning to end)?: 
More than 6 years
What is the approximate total budget for your project (in Euro)?: 
From 75.001 to 500.000 Euro
What is the source of funding for your project?: 
Other
Is your project economically self sufficient now?: 
Yes
Since when?: 
2013-07-30 22:00:00

Transferability

Has your project been replicated/adapted elsewhere?: 
No
What lessons can others learn from your project? (max. 1500 characters): 

Tra i sistemi di computazione proposti da Jai Guru Deva che possono essere replicati/utilizzati virtuosamente in molteplici ambiti di applicazione e da molteplici soggetti (tanto per individui generici quanto per Scuole, Aziende ed Enti Pubblici e Governativi), i principali sono: (i) l’algoritmo di calcolo dei contributi di sviluppo elargiti da ogni collaboratore che garantisce un’equa ripartizione degli utili in caso di distribuzione commerciale delle idee; (ii) la computazione delle metriche in fase operativa che permette di monitorare le fasi di sviluppo dei progetti in co-creazione attraverso una rielaborazione dati puntale, dinamica e scalare, che semplifica la gestione di organici complessi e che rende possibile l’aggregazione di molteplici competenze che abbiano un comune obiettivo/necessità di collaborazione, ottimizzando le dinamiche di interrelazione in termini qualitativi, spaziali e temporali; (iii) gli applicativi informatici offerti all’interno dei laboratori creativi che semplificano l’operatività tra i collaboratori.
Attraverso questi servizi, l'intento primario di Jai Guru Deva è di mostrare con tutta evidenza la convenienza culturale, sociale ed economica della scoperta, dell'espressione e della condivisione del potenziale creativo individuale a partire dalla più tenera età di apprendimento di studenti in fase di crescita intellettuale, culturale e fisica.

Are you available to help others to start or work on similar projects?: 
Yes

Background Information

Barriers and Solutions (max. 1000 characters): 
In termini di predisposizione alla condivisione dell'ingegno, tra i membri del Network dei Creativi abbiamo riscontrato due principali ostacoli: (i) il timore del giudizio altrui; (ii) il timore del furto e/o plagio. Nel primo caso, la soluzione a breve termine è stata l'implementazione di una funzione informatica che permette l'accesso alle idee tramite password: in questo modo, l'ideatore/ideatrice può decidere liberamente di rendere fruibile la propria idea solo ai membri che desidera coinvolgere. Come soluzione a medio termine Jai Guru Deva sta definendo programmi rivolti principalmente a Scuole ed Associazioni che supportino i ragazzi nel percorso di formazione di autostima del proprio potenziale creativo, per comprendere il valore della collaborazione a discapito della competizione. Nel secondo caso, si applica oltre alle soluzioni già citate anche l'implementazione di un sistema di tutela autoriale dell'ingegno che si basa sui principi del Creative Commons informatico.
Future plans and wish list (max. 750 characters): 
Nell'immediato, uno dei progetti più importanti è l'internazionalizzazione di Jai Guru Deva: nonostante siano già attivi sul portale membri italiani, francesi, inglesi, olandesi, tedeschi, statunitensi, paraguaiani, giapponesi e cinesi, l'internazionalizzazione a tutti gli effetti è prevista per il Gennaio 2016, a seguito di adeguamento informatico del portale alla fruizione dei contenuti in modalità multilingue. L'aspettativa è quella di espandere i confini di Jai Guru Deva in termini quantitativi particolarmente rilevanti.

Project Location

Country: 
Italy
City: 
Ceccano - Lazio

Organization

Organization Name: 
Liceo Scientifico e LInguistico di Ceccano
Organization Type: 
School

Project Coordinator

Name and Surname: 
Pietro Alviti2
Address: 
via Colle della Guardia, 03023 Ceccano
Telephone: 
3358372762
Fax: 
0775621021
E-Mail: 
pietro.alviti@liceoceccano.com

Website

http://www.liceoceccano.gov.it/

Privacy Law

Consenso al trattamento dei dati personali
Do you authorize the FMD to the treatment of your personal data?: 
I do authorize the FMD to the use of my personal data.

Project Type

Education from 16 to 18 years

Project Description

Description Frase (max. 500 characters): 

Preparare i liceali alla cittadinanza digitale in modo consapevole e critico, con utilizzo intelligente dei social network e degli strumenti di condivisione, collaborazione, e pubblicazione che la rete mette a disposizione di tutti. Interazione con i siti degli organismi internazionali ed europei, del governo, delle Istituzioni e della pubbliche amministrazioni per comprendere di più cosa accade in Italia, in Europa e nel mondo, e migliorare la propria cittadinanza attiva.

Project Summary (max. 2000 characters): 

Le competenze di cittadinanza per il XXI secolo impongono alle scuole di avere particolare cura nell'utilizzo delle tecnologie digitali e dei social networks. Gli allievi sono immersi nel mondo digitale, lo vivono in una maniera quasi naturale, ma senza le necessarie competenze per utilizzarne gli strumenti in maniera consapevole. L'acquisizione di tali competenze è l'obiettivo fondamentale del progetto che dal 2013 vede il Liceo di Ceccano adottare la metodologia BYOD (Bring Your Own Device - porta il tuo dispositivo) in cui ogni membro della comunità educante (studente, professore, genitori) utilizza il proprio apparato, grazie alle piattaforme di social learning e alla banda ultralarga con collegamento simmetrico a 100 Mbps in grado di poter sopportare la connessione contemporanea di migliaia di apparati. Ciò consente di avere tutti connessi, di collaborare in maniera attiva su piattaforme di social learning di curare meglio i rapporti scuola famiglia secondo la metodologia degli open data, di poter organizzare diffuse attività di insegnamento a distanza (e learning), di personalizzare l'apprendimento, di produrre e pubblicare materiale multimediale condiviso con tutti, di realizzare interventi in videoconferenza con il mondo intero, di progettare e realizzare gli strumenti necessari, di costruire direttamente oggetti e progettare sistemi di automazione. Tale impostazione fa sì che tutti gli studenti del Liceo abbiano nelle loro tasche lo strumento che consente loro di acquisire quelle competenze fondamentali per la cittadinanza del XXI secolo, di saper interagire con i siti delle istituzioni internazionali ed europee, con quelle nazionali, con le pubbliche amministrazioni, con le aziende; di utilizzare i social network come nuova agorà del mondo e come luogo della diffusione delle idee e del confronto critico. Il progetto è realizzato dal gruppo di ricerca e progettazione composto da docenti ed allievi, in collaborazione con università ed aziende

How long has your project been running?

2013-04-29 22:00:00

Objectives and Innovative Aspects

Obiettivi:
1. gli allievi diventano cittadini consapevoli del XXI secolo, acquisendo le competenze necessarie
2. gli allievi comprendono i meccanismi di funzionamento dei social network e sanno come utuilizzarli nel modo migliore
3. gli allievi utilizzano risorse di coding per realizzare app e gestire oggetti a distanza (the internet of things)
4. gli allievi utilizzano i propri devices come strumenti di ampliamento delle proprie possibilità di studio e di partecipazione
5. gli allievi esercitano il loro senso critico sull'utilizzo del web e dei social network
6. gli allievi comprendono l'importanza di verificare la propria traccia digitale in rete
7. gli allievi utilizzano con facilità piattaforme di social learning, con esperienze peer to peer
Per raggiungere tali obiettivi il Liceo ha costruyito un sistema che si basa su 5 pilastri:
1. connessione per tutti, con metodologia BYOD
2. ad ognuno il proprio strumento di lavoro che consenta di interagire in ogni momento ed in ogni luogo, per
collaborare in tempo reale, visualizzare e condividere informazioni, cercare i contenuti.
3. utilizzo intensivo delle modalità di videoconferenza per migliorare la comunicazione, generare fiducia ed eliminare gli errori.
4. connessione a banda ultralarga 100Mbs simmetrici con rete GARR, in ponte radio, implementabile ad 1Gbps nel momento del collegamento in fibra perché il BYOD, la video collaborazione e le applicazioni cloud-based necessitano di una infrastruttura solida, capace
di supportare queste innovazioni.
• Soluzioni di videoconferenza di qualità professionale su misura
• Accesso cloud pubblico e privato
• Sofisticate app di produttività e collaborazione
• Gestione della sicurezza su postazioni multiple e dispositivi di diverso tipo
5. sicurezza della rete affidata al GARR con identificazione univoca dell'accesso ad identità unica, per
• Proteggere la propria rete WAN.
• Aumentare la visibilità del traffico, con link pubblico sul sito del GARR

Results

Describe the results achieved by your project How do you measure (parameters) these. (max. 2000 characters): 
1. Al Liceo di Ceccano tutti gli insegnanti utilizzano quotidianamente il loro device, si avvalgono di piattaforme e learning, accedono quando e dove vogliono ai dati in cloud del Liceo, collaborano fra di loro e con gli studenti tramite apposite applicazioni, hanno relazioni continue con le famiglie, partecipano a corsi di aggiornamento a livello internazionale 2. gli insegnanti stanno scoprendo quanto tali tecnologie siano in grado di modificare le metodologie didattiche, sia per quanto riguarda gli scenari di apprendimento (aule, setting tecnologico, presenze, strumenti...) che per le modalità relative ai tempi e alle tecniche d'apprendimento 3. gli allievi scoprono quante siano le opportunità offerte dagli smartphone che hanno già in tasca, imparano a navigare criticamente in internet, ad utilizzare con attenzione i socialnetwork, lavorano più facilmente in gruppo con le app di condivisione e collaborazione 4. gli allievi interagiscono con i siti delle istituzioni, imparando ad essere cittadini consapevoli 5. gli allievi producono materiali multimediali studiati per essere visti in rete 6 gli allievi percepiscono una maggiore personalizzazione dell'apprendimento 7. le famiglie hanno una maggiore consapevolezza di quanto accade a scuola Il criterio fondamentale sta nella soddisfazione dei membri della comunità educante e nel traffico dati in continuio incremento
How many users interact with your project monthly and what are the preferred forms of interaction? (max. 500 characters): 

Mensilmente interagiscono 60 docenti, 750 allievi, 1500 genitori, 300 ex allievi, 20 membri del personale degli uffici (amminsitrativo ed ausiliario), 1000 contatti al giorno mediamente sul sito web.
Tutti utilizzano le piattaforme a disposizione:
Scuola viva di Spaggiari, Google apps for education, Onedrive, Edmodo

Sustainability

What is the full duration of your project (from beginning to end)?: 
More than 6 years
What is the approximate total budget for your project (in Euro)?: 
From 75.001 to 500.000 Euro
What is the source of funding for your project?: 
Grants
Specify: 
scuola pubblica
Is your project economically self sufficient now?: 
No
Since when?: 
2015-06-29 22:00:00
When is it expected to become self-sufficient?: 
2016-11-29 23:00:00

Transferability

Has your project been replicated/adapted elsewhere?: 
Yes
Where? By whom?: 
In provincia di Frosinone ci sono 8 scuole che stanno adottando lo stesso progetto. Il consorzio GARR e l'Università di Cassino l'hanno presentato nel corso delle loro manifestazioni.
What lessons can others learn from your project? (max. 1500 characters): 

1. progettare attentamente l'intervento poliennale, affidandosi alla consulenza di esperti non direttamente impegnati nella vendita di prodotti
2. ricordarsi che l'elemento fondamentale è la disponibilità di connessione
3. scegliere una connessione molto potente, almeno 100Mbps, e simmetrica in dowload quanto in upload
4. non spendere inutilmente in devices, facilmente destinati all'obsolescenza
5. realizzare un'architettura di rete ad accesso con identità digitale unica per ciascun utente
6. attuare policy di controllo della rete che siano responsabilizzanti e sicure
7. utilizzare app già disponibili fra gli studenti e i professori
8. consentire a ciascuno di scegliere il proprio device
9. dar fiducia agli allievi come sostegno attivo alla costruzione del sistema
10. puntare alla collaborazione con aziende ed associazioni presenti sul territorio
11. non pensare che gli studenti siano nativi digitali e perciò capaci di far tutto. In realtà sono trogloditi digitali in grado di utilizzare rapidamente il touchscreen ma spesso incapaci di comprendere le opportunità offerte dai device di cui dispongono
12. rendersi conto di quanto sia importante he la scuola insegni un uso critrico dei socialnetwork e spinga alla cittadinanza digitale

Are you available to help others to start or work on similar projects?: 
Yes

Background Information

Barriers and Solutions (max. 1000 characters): 
L'ostacolo più grande per il Liceo è stata la non disponibilità del collegamento in fibra per il quale ci si sta impegnando, coinvolgendo gli enti locali del territorio e cercando di federare fra loro le scuole per la suddivisione dei costi del collegamento Rimane la cronica carenza di risorse finanziarie non del tutto colmata dal ricorso agli sponsor per la ricerca dei quali occorrerebbe personale esperto nel marketing che concepisca il fund raising come un vero e proprio lavoro, mentre oggi è lasciato alla sporadica iniziativa dei singoli. Un altro ostacolo è stata la riottosità di alcuni insegnanti, vinta facilmente con la creazione di un gruppo di allievi ed ex allievi con il compito di facilitatori nell'utilizzo delle tecnologie disponibili
Future plans and wish list (max. 750 characters): 
Collegamento della banda ultralarga tramite fibra sperimentazione di nuove piattaforme per il social learning sperimentazione di nuove strategie didattiche implementate dall'utilizzo dei device sempre connessi Per questo avremmo bisogno di ulteriori finanziamenti come pure di assistenza nell'elaborazione pedagogica sull'utilizzo dei nuovi strumenti

Project Location

Country: 
Italy
City: 
Corsico (MILANO), Lombardia

Organization

Organization Name: 
IIS FALCONE-RIGHI
Organization Type: 
School
Specify: 
Ci sono l'impegno dei miei studenti e il mio in orario extrascolastico, software libero e strumenti tecnologici

Project Coordinator

Name and Surname: 
HEDY FARFARA
Address: 
Via Costantino Baroni 67, Milano, Italy
Telephone: 
3343505260
E-Mail: 
hedy.farfara@gmail.com

Website

segnali-di-fumo.blogspot.com

Privacy Law

Consenso al trattamento dei dati personali
Do you authorize the FMD to the treatment of your personal data?: 
I do authorize the FMD to the use of my personal data.

Project Type

Education from 11 to 15 years

Project Description

Description Frase (max. 500 characters): 

Produrre materiali originali, in modo che siano disponibili sul web, per l'insegnamento della geografia al biennio delle scuole superiori

Project Summary (max. 2000 characters): 

Il progetto nasce perché con la riforma 'Gelmini' ho incominciato a insegnare geografia al biennio delle scuole superiori. L'idea è stata di raccogliere materiali utili alla discussione cercando anche la collaborazione dei miei studenti e dei miei colleghi. I temi trattati nella fase propedeutica sono quelli cardine della società in cui viviamo. Per citarne alcuni: immigrazione, inclusione, ambiente, guerra, globalizzazione economica e culturale. Nella seconda fase del percorso, quella di approfondimento monografico, gli studenti hanno svolto dei lavori su alcuni Stati, in collaborazione con la docente, e sono diventati 'Professori per un giorno', ottenendo risultati eccellenti.

How long has your project been running?

2011-03-30 22:00:00

Objectives and Innovative Aspects

Gli obiettivi sono: il rispetto per l'ambiente e per le sue risorse, la solidarietà, il rispetto delle minoranze, l'apertura verso il diverso. Inoltre, ciò che più mi interessa, è la realizzazione di una didattica collaborativa, che mostri come lavorare insieme permetta di crescere in modo sinergico. Utilizzo blogspot per il blog, Goole Documenti per creare documenti condivisi con i miei studenti, e Google Presentazioni per creare presentazioni condivise, che sono poi incorporate in blogspot.

Results

Describe the results achieved by your project How do you measure (parameters) these. (max. 2000 characters): 
I piani di valutazione sono diversi: a) la capacità di stimolo alla discussione, b) l'impegno degli studenti che hanno collaborato al blog, c) i risultati delle verifiche in classe, d) le statistiche del blog. Per i primi tre punti i risultati sono molto buoni. Per l'ultimo punto devono ancora essere perfezionate strategie per aumentare la visibilità: i visitatori complessivi sono stati 16.000.
How many users interact with your project monthly and what are the preferred forms of interaction? (max. 500 characters): 

Gli studenti delle classi in cui insegno geografia (50) e le visite degli utenti di internet. Leggo dalle statistiche del blog: 500 nell'ultimo mese (luglio).

Sustainability

What is the full duration of your project (from beginning to end)?: 
From 3 to 6 years
What is the approximate total budget for your project (in Euro)?: 
Less than 10.000 Euro
What is the source of funding for your project?: 
Other
Specify: 
Istituto di istruzione secondaria superiore
Is your project economically self sufficient now?: 
Yes
Since when?: 
2011-03-30 22:00:00

Transferability

Has your project been replicated/adapted elsewhere?: 
No
What lessons can others learn from your project? (max. 1500 characters): 

Può essere utile lo stimolo alla ricerca nel campo delle opportunità che offrono le tecnologie. Nella fattispecie mi riferisco all'uso delle tecnologie di collaborazione a distanza come Google Drive. A mio avviso la qualità dei prodotti, frutto della collaborazione, è notevole. Permette di valorizzare il lavoro degli studenti, ma può essere d'aiuto anche nel lavoro di collaborazione fra insegnanti. I contenuti anche sono interessanti!

Are you available to help others to start or work on similar projects?: 
Yes

Background Information

Barriers and Solutions (max. 1000 characters): 
Il problema è il tempo. Dopo il riordino della scuola voluto dalla riforma 'Gelmini', gli insegnanti impegnati nella ricerca didattica hanno visto assottigliare il tempo disponibile. Ho tanti alunni, tante verifiche da preparare, tanti compiti da correggere, ragazzi in difficoltà da seguire in modo individualizzato. La soluzione possibile è una riduzione dell'orario per persone impegnate nella ricerca didattica applicata all'insegnamento.
Future plans and wish list (max. 750 characters): 
Il progetto è in corso di attuazione e prende forma dall'interazione con i miei studenti. L'anno prossimo perciò il lavoro sarà arricchito dal contributo dei nuovi iscritti all'istituto. La visibilità del blog deve essere potenziata.

Project Location

Country: 
Italy
City: 
Gorgonzola, Lombardia

Organization

Organization Name: 
Istituto Comprensivo Molino Vecchio
Organization Type: 
School
Specify: 
Il progetto a costo zero.

Project Coordinator

Name and Surname: 
Emanuela Bramati
Address: 
Via Cesare Beccaria, 8
Telephone: 
349 8735060 - 02 9511976
E-Mail: 
emabra@fastwebnet.it

Website

http://duepuntozeromolino.blogspot.it/2015/03/ecco-voi-expo -milano-2015.html

Privacy Law

Consenso al trattamento dei dati personali
Do you authorize the FMD to the treatment of your personal data?: 
I do authorize the FMD to the use of my personal data.

Project Type

Education up to 10 years

Project Description

Description Frase (max. 500 characters): 

Il progetto è nato dall'esigenza di conoscere Expo Milano 2015 per presentare l'evento in contesti diversi: scuola, territorio, rete. Per la raccolta delle informazioni ci siamo avvalsi di molteplici fonti (sito di Expo, video, fotografie, materiali pubblicitari, interviste) e, per la realizzazione dei prodotti finali, abbiamo utilizzato strumenti diversi, tecnologici e non. In alcune fasi di lavoro sono stati coinvolti anche i genitori che hanno affiancato i propri figli in diverse attività.

Project Summary (max. 2000 characters): 

Il progetto è nato dal percorso di formazione che ho seguito nell’ambito del progetto di ricerca-azione “Innovative Design dei processi educativi scolastici” promosso da ANP, Associazione nazionale dei dirigenti e delle alte professionalità della scuola, iniziato negli ultimi mesi del 2012, che si poneva l’obiettivo di promuovere nei docenti competenze didattiche innovative e avanzate. Al termine del percorso i docenti coinvolti, supportati da formatori del Politecnico di Milano, hanno messo a punto un metodo didattico innovativo, il Service Design Thinking, di cui è possibile prendere visione nel sito: www.innovazioneinclasse.it. Il metodo consiste in quattro fasi, Esplorare, Ideare, Sviluppare, Sperimentare, articolate in una serie di passaggi sostenuti da schede descrittive del metodo stesso e strumenti di lavoro specifici per ciascuna fase. Al termine della formazione i docenti sono stati invitati a sperimentare nella propria classe il metodo elaborato e da qui è nato il progetto “Ecco a voi… Milano Expo 2015!” portato avanti con i miei alunni di classe seconda. Dopo il lancio della “sfida” da parte dell'insegnante, i bambini hanno progettato in modalità collaborativa l'intero percorso, lavorando a gruppo intero, in piccolo gruppo, a coppie o individualmente. Le idee iniziali sono state raccolte mediante brainstorming e mappe mentali. La raccolta delle informazioni è avvenuta attraverso interviste ai genitori, visitando il sito di Expo, leggendo le informazioni più importanti, visionando video esplicativi. I genitori hanno affiancato i propri figli nella ricerca in Internet di materiale fotografico. Gli alunni hanno partecipato in modo attivo alla realizzazione di prodotti, multimediali e non, definiti in modalità condivisa attraverso la LIM installata nella classe. Sono stati realizzati album digitali di fotografie, immagini interattive, web radio, interviste ai genitori, mappe mentali, disegni. Il progetto ha vinto il primo premio dell'Innovative Design Contest, (categoria A) indetto da ANP e sponsorizzato da Fondazione Telecom Italia, nell'ambito del progetto di ricerca-azione Innovative Design dei processi educativi scolastici. Ecco il sito di riferimento: http://www.innovazioneinclasse.it In questa pagina, è possibile visionare un breve video di presentazione del progetto stesso: http://goo.gl/4UffAh

How long has your project been running?

2014-10-30 23:00:00

Objectives and Innovative Aspects

Le finalità del progetto erano:
- educare gli alunni a un uso responsabile della rete;
- utilizzare consapevolmente le nuove tecnologie per raccogliere e condividere informazioni;
- utilizzare fonti di informazione di diverso tipo;
- sviluppare atteggiamenti cooperativi e collaborativi;
- avviare gli alunni all’assunzione responsabile di compiti e ruoli.
Gli obiettivi specifici erano:
- individuare informazioni da fonti di tipo diverso;
- organizzare le informazioni a disposizione;
- collaborare alla soluzione di un problema;
- riflettere sulle azioni messe in campo.

Results

Describe the results achieved by your project How do you measure (parameters) these. (max. 2000 characters): 
Il risultato più importante è stato sicuramente la capacità degli alunni di collaborare nella progettazione e nella realizzazione di un percorso condiviso in cui ciascuno ha dato il suo contributo personale, formulando ipotesi di lavoro, ascoltando le idee altrui, impegnandosi nella risoluzione dei problemi emersi, mettendo in campo competenze personali, partecipando con interesse ed entusiasmo alle diverse attività. I bambini hanno imparato a: - raccogliere idee e ipotizzare possibili piste di lavoro attraverso brainstorming e mappe mentali; - valutare le idee emerse verificandone l’effettiva fattibilità; - riprogettare il percorso individuando soluzioni alternative; - predisporre le domande per l’intervista ai genitori e a Foody, la mascotte di Expo, in veste di “operatore virtuale”; - ricavare dalle interviste le parole chiave con cui hanno costruito mappe mentali personalizzate che hanno presentato ai compagni; - rappresentare attraverso il disegno il proprio immaginario sull’Expo, partendo dal materiale raccolto e visionato; - utilizzare la web radio come diario di bordo per la narrazione dell’esperienza; - scrivere didascalie e brevi testi in formato digitale; - progettare e “interpretare” un breve spot pubblicitario; - predisporre un semplice questionario per la valutazione del progetto da sottoporre ai genitori; - predisporre un semplice questionario per l’autovalutazione. Avendo utilizzato moltissimo materiale audio/video/fotografico anche la bambina di origine cinese è riuscita a inserirsi nelle attività, supportata dall’insegnante e, soprattutto, dai compagni. Un alto risultato importante è stato il coinvolgimento delle famiglie che hanno collaborato con entusiasmo alla realizzazione del progetto, documentato e condiviso attraverso il blog della classe.
How many users interact with your project monthly and what are the preferred forms of interaction? (max. 500 characters): 

23 alunni, 2 insegnanti e 46 genitori, altri docenti che visitano il blog, molti dei quali hanno commentato il progetto nel blog stesso.

Sustainability

What is the full duration of your project (from beginning to end)?: 
Less than 1 year
What is the approximate total budget for your project (in Euro)?: 
Less than 10.000 Euro
What is the source of funding for your project?: 
Other
Specify: 
Scuola Primaria Molino Vecchio, Gorgonzola (MI)
Is your project economically self sufficient now?: 
No

Transferability

Has your project been replicated/adapted elsewhere?: 
No
What lessons can others learn from your project? (max. 1500 characters): 

Innovazione e “tradizione” possono convivere in modo equilibrato nella realizzazione di un percorso educativo-didattico.

Are you available to help others to start or work on similar projects?: 
Yes

Background Information

Barriers and Solutions (max. 1000 characters): 
Non ho incontrato grossi ostacoli, se non qualche difficoltà nella connessione dovuta al cattivo funzionamento del wifi. I bambini e i genitori hanno dimostrato curiosità verso il progetto e hanno risposto con entusiasmo.
Future plans and wish list (max. 750 characters): 
Applicare il metodo del Service Design Thinking per affrontare e sviluppare altri argomenti disciplinari o pluridisciplinari, per un utilizzo sempre più consapevole e responsabile delle tecnologie. Coinvolgere altri colleghi e/o altre scuole, avviando un rapporto di collaborazione anche a distanza.

Project Location

Country: 
Italy
City: 
Asti - Piemonte

Organization

Organization Name: 
IIS "A. Castigliano" - ASTI
Organization Type: 
School
Specify: 
Progetto autofinanziato su base volontaria - Per sviluppi futuri utilizzo del premio di 1000 euro Concorso "Minorenni e Media"

Project Coordinator

Name and Surname: 
Maria Stella Perrone
Address: 
Via Martorelli, 1 - 14100 ASTI
Telephone: 
3388446840
Fax: 
0141352984
E-Mail: 
stella.perrone@ipsiacastigliano.it

Website

https://sites.google.com/a/ipsiacastigliano.it/nuova-cla-sse-2-0-castigliano/progetti-iniziative/minorenni-e-media

Privacy Law

Consenso al trattamento dei dati personali
Do you authorize the FMD to the treatment of your personal data?: 
I do authorize the FMD to the use of my personal data.

Project Type

Education from 16 to 18 years

Project Description

Description Frase (max. 500 characters): 

La sfida quotidiana di noi docenti in classe di portare “la vita” in mezzo a noi, tra i banchi di scuola spesso così estranei ai nostri ragazzi, inondati dalle parole dei docenti troppo frequentemente vuote e incomprensibili per loro che pensano che la vita, la loro giovane vita, sia altra cosa.
Non il progetto inserito nella nostra attività didattica, ma la nostra attività didattica plasmata a progetto, in un cammino faticoso, quanto stimolante verso un mondo nuovo o forse solo da guardare con occhi diversi

Project Summary (max. 2000 characters): 

Il progetto nasce dalla partecipazione al bando di concorso “Minorenni e Media”, inerente i contenuti idonei a veicolare con efficacia quanto ritenuto essenziale per divulgare lo sviluppo di un’informazione rispettosa relativa ai diritti delle persone di minore età. Una cl@sse 2.0 ad ind. socio-sanitario -2S, un gruppo di ragazzi collaborativi, una classe creativa del corso moda -2N, alcuni tablet, un tema di attualità e di interesse da sviluppare insieme, la forza del gruppo. Da subito noi docenti, Stella Perrone e Roberta Borgnino, abbiamo avuto il desiderio di trasmettere entusiasmo ai nostri studenti.
Il tema del progetto “Minorenni e media”, oggetto dell’omonimo concorso, (rif: http://www.istruzionepiemonte.it/?p=9646 ), è subito apparso a noi docenti referenti, essere il nostro; sembrava inserirsi nella nostra sfida quotidiana in classe di portare “la vita” in mezzo a noi, tra i banchi di scuola.
Lo studente della nostra scuola non vede nella scuola qualcosa di piacevole o utile, ma solo un luogo in cui non si riconosce e prova disagio, soprattutto se proporre lo studio delle discipline significa fornire sterili parole e teoremi incomprensibili, staccati dalla realtà. Una realtà nella quale ha difficoltà, un mondo che lo emargina, facendolo sentire solo e inutile. I nostri ragazzi vanno “motivati”, lo studio e l’amore per l’attività didattica non è scontato, ma va alimentato e coltivato poco a poco.
I loro disagi di minorenni sono spesso i nostri, perché la scuola, noi docenti tendiamo la mano quando a noi approdano in difficoltà, quando i loro occhi cercano sostegno, quando i loro sguardi meritano la nostra attenzione più approfondita, quando a noi raccontano le loro storie, i loro dubbi le loro paure.
I media sono il loro mondo: cellulari, smartphone, rete, sono appendici dalle quali dipendono in modo ossessivo e inconsapevole, considerandoli “giocattoli”. A noi adulti spetta il compito di educarli all’uso consapevole di “giocattoli” che possono diventare pericolosi, “a leggerne le istruzioni” spesso nascoste, a sviluppare lo spirito critico che li renderà forti.
Quale la nostra missione?
Minorenni e media, un titolo, ma cosa in realtà si celava dietro le due parole?
Ecco, io e Roberta saremmo da lì partite, avremmo posto domande, suscitato il dibattito in mezzo a loro, li avremmo guidati in un viaggio alla scoperta delle loro vite.

How long has your project been running?

2014-04-29 22:00:00

Objectives and Innovative Aspects

Obiettivo primario per noi che l'attività venisse integrata nelle lezioni curricolari e non venisse percepita come elemento a se stante staccato dal contesto. Fasi:
Momenti di formazione: progetto UNICEF, lezioni con la Polizia postale ed esperti-
Organizzazione degli spazi condivisi per la raccolta di dati, informazioni, documenti (Drive)-
Momenti di discussione comune per condividere idee, a stimolare la riflessione collettiva-
Lezioni in aula. I docenti assumono ruoli diversi, condividono obiettivi comuni e realizzano attività diverse nell'ambito delle loro lezioni-
Organizzazione di gruppi di lavoro tra gli studenti; definizione di ruoli, in base alle attitudini di ognuno. Gli studenti sono stati coinvolti nelle fasi di progettazione e stimolati a scegliere impegni e azioni da portare a termine-
Realizzazione del prodotto finale, ilfilmato: copione, scenografia, regia, prove, riprese, montaggio delle scene-
Obiettivi:
Creare un ambiente di studio condiviso di didattica-gioco in un percorso per riportare l’autostima negli studenti, attraverso un apprendimento che li faccia sentire importanti-
Valorizzare la scoperta e non la nozione scodellata dal docente-
Suscitare emozioni, trasmettere entusiasmi-
Acquisire la consapevolezza delle proprie attitudini naturali-
Promuovere un insegnamento creativo: la scuola come palestra di vita e come problem solving-
Creare una comunità di apprendimento con sapere condiviso da studenti e docenti in un luogo preposto alla creazione di risorse comuni-
Abituare al lavoro di gruppo e all’attività laboratoriale-
Abituare a: rispetto dei tempi, gestione autonoma del lavoro, documentazione dello stesso-
Saper analizzare dati/informazioni in modo critico-
Promuovere il raccordo di contenuti, competenze essenziali e saperi-
Educare all’uso consapevole delle ICT e della rete: aspetti sociali e giuridici-
Diffondere le buone pratiche-
Sensibilizzare all'utilizzo corretto dei media nel rispetto dei minori

Results

Describe the results achieved by your project How do you measure (parameters) these. (max. 2000 characters): 
Il prodotto finale è un filmato, raggiungibile dalla mappa Mappa mentale del percorso didattico sintetizzato con Mindomo, dai cui nodi è possibile raggiungere tutti gli step del percorso, fasi intermedie, object learning realizzati: https://www.mindomo.com/it/mindmap/progetto-minorenni-e-media-f57c91b8c31c422fb78ea83235985b58 Evoluzione e step del percorso didattico sono anche stati riassunti in un blog / cartellone realizzato con Padlet: http://it.padlet.com/st_perrone/minorenni_media Il filmato realizzato con il relativo percorso didattico è risultato vincitore (maggio 2015) nel I concorso “Minorenni e Media” per la categoria scuole secondarie di II grado, uno stimolo ed un impegno preciso a portare avanti l’opera di sensibilizzazione dei diritti dei minori, troppo spesso violati dai media Monitoraggio e valutazione dell’attività svolta: Monitoraggio in itinere attraverso la valutazione dei materiali prodotti e la partecipazione alle attività di gruppo. Monitoraggio finale: Gli studenti della 2S hanno predisposto un sondaggio tramite Google Form di valutazione e autovalutazione dell'esperienza. Si fanno carico di far rispondere i compagni della 2N. I dati sono stati raccolti e analizzati, cercando gli strumenti più idonei per la rappresentazione e la diffusione degli stessi, WORDLE per l'evidenza delle parole significative e presentazione EMAZE per riassumere la valutazione complessiva: http://app.emaze.com/@AOQOZRTR/progetto-minorenni-e-media I docenti hanno predisposto griglie di osservazione per monitorare e valutare l'attività svolta dagli studenti nelle diverse fasi di progetto.
How many users interact with your project monthly and what are the preferred forms of interaction? (max. 500 characters): 

Attualmente sono stati coinvolti i soggetti del tavolo interistituzionale e interprofesionale “TUTTINRETE”, i docenti e gli studenti delle due classi coinvolte. La fase di diffusione del progetto è proprio la prossima che intendiamo portare avanti, affinchè il lavoro svolto possa essere visibile e di sensibilizzazione per l’intera collettività

Sustainability

What is the full duration of your project (from beginning to end)?: 
From 1 to 3 years
What is the approximate total budget for your project (in Euro)?: 
Less than 10.000 Euro
What is the source of funding for your project?: 
Other
Specify: 
Scuola secondaria di II grado
Is your project economically self sufficient now?: 
Yes
Since when?: 
2014-04-29 22:00:00

Transferability

Has your project been replicated/adapted elsewhere?: 
No
What lessons can others learn from your project? (max. 1500 characters): 

Una modalità innovativa di fare didattica: un’attività progettuale che affronti temi di interesse sociale con gli studenti al centro del proprio apprendimento, integrata nelle lezioni curricolari e non percepita come elemento a se stante staccato dal contesto

Are you available to help others to start or work on similar projects?: 
Yes

Background Information

Barriers and Solutions (max. 1000 characters): 
Non sempre è stato facile strutturare il percorso in modo chiaro, rispettare la tempistica e le varie fasi. Le maggiori criticità sono state ben evidenziate dagli studenti nel monitoraggio finale: Tempo, impegno e fatica, studio, necessità di grande collaborazione tra i docenti e gli studenti e condivisione dell’attività svolta. Gli spazi per una didattica innovativa a 360° sono anche insufficienti così come le attrezzature, anche se ognuno ha messo a disposizione i propri strumenti e le proprie competenze. Al fine di realizzare le iniziative di sensibilizzazione sul tema dei diritti dei minori violati, si renderà necessario l'acquisto di attrezzature per l'allestimento di uno spazio/laboratorio di regia e montaggio video che possa far crescere gli studenti, rendendoli sempre più protagonisti del loro apprendimento con l'acquisizione di competenze spendibili anche nel mondo del lavoro. Per tutte le iniziative future verranno utilizzati i 1000 euro avuti in premio in relazione al concorso.
Future plans and wish list (max. 750 characters): 
Intendiamo diffondere la cultura della tutela dei diritti dei minori attraverso: 1. implementazione di uno Sportello ascolto in Istituto gestito da studenti peer educator, docenti, educatrice e psicologa finalizzato a raccogliere segnalazioni, denunce di diritti violati e a dare sostegno alle vittime; 2. organizzazione di seminari gestiti dagli studenti, aperto alterritorio con il coinvolgimento delle Forze dell’Ordine e di giornalisti; 3. creazione di un blog tematico gestito a turno da uno studente con la supervisione di un docente; 4. creazione di una pagina facebook amministrata da studenti che metta in evidenza i casi di diritti dei minori violati dai media; 5. creazione di un canale you-tube tematico che raccolga: a. filmati realizzati dagli studenti e ispirati alle segnalazioni/denunce raccolte presso lo sportello; b. filmati relativi a seminari e momenti di riflessione - discussione all’interno del gruppo sportello

Project Location

Country: 
Italy
City: 
Roma/Lazio

Organization

Organization Name: 
Liceo “Vittorio Gassman”
Organization Type: 
School

Project Coordinator

Name and Surname: 
Patrizia Natale
Address: 
Via Pietro Maffi 57- 00168 Roma
Telephone: 
06121128105
E-Mail: 
maffi57@quipo.it

Website

http://www.edmodo.com/

Privacy Law

Consenso al trattamento dei dati personali
Do you authorize the FMD to the treatment of your personal data?: 
I do authorize the FMD to the use of my personal data.

Project Type

Education up to 10 years

Project Description

Description Frase (max. 500 characters): 

Comunicazione efficace con gli studenti, anche con quelli assenti, assegnazione di compiti ed esercizi. Risposte inviate al solo docente o condivise con la classe.

Project Summary (max. 2000 characters): 

Cercando nella rete ho trovato un prodotto gratuito (EDMODO), molto simile a facebook nella grafica e nell’utilizzo,e per questo gradito agli studenti, che permette di creare con pochi click un gruppo classe o addirittura un gruppo scuola o più gruppi collegati, per gestire le comunicazioni tra docente ed alunni, tra alunni ed alunni, per scambiare materiale, per creare questionari, per assegnare compiti con scadenza determinata. Ho quindi deciso di sperimentarne l’uso con alcune delle mie classi. Il vantaggio deriva dal fatto che gli studenti hanno a disposizione uno strumento simile a facebook ma che non permette loro di mescolare la vita privata con quella scolastica, quando accedono ad EDMODO sanno che si trovano in un ambiente scolastico, che è una “propagazione” della scuola, un essere ancora in classe; è la classe che si estende oltre le mura della scuola ed offre nuove opportunità per condividere ed imparare. Durante quest’anno scolastico il progetto è stato sperimentato con una classe prima, una seconda e due classi quarte

How long has your project been running?

2011-09-29 22:00:00

Objectives and Innovative Aspects

Edmodo sembra essere più funzionale di altri ambienti di apprendimento (moodle, schoology..) perché è più immediato e più facile da usare, con pochi click si può condividere di tutto. Si può creare una classe in pochi attimi e, attraverso un codice unico, garantire l’iscrizione a tutti gli studenti. Con molta facilità è possibile caricare files di ogni tipo (senza alcun limite di estensione), linkare materiale da risorse esterne. Infine c’è da ricordare la disponibilità gratuita di applicazioni per smartphone e tablet, elemento che ha entusiasmato i ragazzi. Rispetto ad altre piattaforme ha il vantaggio di poter essere utilizzato da chiunque e non richiede particolari conoscenze informatiche, inoltre è presente un “parent code” da poter consegnare ai genitori affinchè possano anche loro accedere alla piattaforma e controllare il lavoro dei ragazzi o comunicare con il docente. Personalmente, con le mie classi, non ho usato questa funzionalità, ho informato i genitori che i ragazzi avrebbero utilizzato questa piattaforma ma non ho consegnato il codice; volevo che i ragazzi si responsabilizzassero durante l’uso dei social network e poiché hanno tutti almeno 15 anni non mi è sembrato necessario lo stretto intervento dei genitori. La funzionalità è comunque interessante specialmente se si lavora con ragazzi più piccoli o con bambini. Con l’uso di EDMODO la lezione non finisce con l’ora di insegnamento in classe ma continua anche oltre l’orario scolastico, i ragazzi possono chiedere chiarimenti, l’insegnante può mostrare a tutti, come esempio di soluzione di un esercizio proposto, il buon lavoro svolto da uno studente, può formare gruppi di studenti all’interno della classe, può chiedere ad un allievo di rendersi disponibile per “spiegare” un esercizio ad un compagno in difficoltà, può correggere gli esercizi di ogni singolo studente prima dello svolgersi della lezione successiva ed inviare suggerimenti per correggere eventuali errori.

Results

Describe the results achieved by your project How do you measure (parameters) these. (max. 2000 characters): 
Ho proposto il progetto soltanto in alcune delle mie classi per confrontare i risultati ottenuti con questa metodica e quelli ottenuti nelle classi in cui la sperimentazione non è stata effettuata. Ho potuto riscontrare l’instaurarsi di un clima migliore nella classe, di una maggiore partecipazione alle attività, una maggiore puntualità nell’eseguire gli esercizi assegnati a casa. Una classe in particolare, presentava notevoli problemi disciplinari e di applicazione che non sono stati completamente risolti attraverso l’uso di EDMODO, ma sicuramente l’utilizzo della piattaforma ha fatto sentire i ragazzi maggiormente partecipi al gruppo classe ed io, in qualità di docente, li ho potuti monitorare meglio relativamente al lavoro domestico. C’è da rilevare, inoltre, che anche i più svogliati e disinteressati si sono avvicinati con maggiore curiosità alle attività proposte attraverso la piattaforma.
How many users interact with your project monthly and what are the preferred forms of interaction? (max. 500 characters): 

Il progetto è stato proposto a circa 80 ragazzi, che hanno consultato abbastanza regolarmente le pagine di EDMODO ma può essere allargato a tutte le classi e addirittura a tutti gli studenti della scuola.

Sustainability

What is the full duration of your project (from beginning to end)?: 
From 1 to 3 years
What is the approximate total budget for your project (in Euro)?: 
Less than 10.000 Euro
What is the source of funding for your project?: 
Grants
Is your project economically self sufficient now?: 
Yes
Since when?: 
2011-09-29 22:00:00

Transferability

Has your project been replicated/adapted elsewhere?: 
No
What lessons can others learn from your project? (max. 1500 characters): 

Che senza spendere alcuna somma di denaro (ma solamente molto tempo da parte del docente) è possibile portare l’innovazione nella scuola

Are you available to help others to start or work on similar projects?: 
Yes

Background Information

Barriers and Solutions (max. 1000 characters): 
Non ci sono stati particolari ostacoli nella realizzazione del progetto, solo due o tre ragazzi hanno lamentato il fatto di poter accedere ad Edmodo solo durante il week-end, poiché durante la settimana dormivano a casa dei nonni e non avevano disponibile un collegamento internet, quindi usavano edmodo dal telefonino. La “app” per i telefonini permette di visionare i compiti, condividere i dati, ma è meno efficace di quella su computer. Non era disponibile una LIM che avrebbe permesso di condividere tutto il materiale prodotto in classe.
Future plans and wish list (max. 750 characters): 
Mi piacerebbe riproporre il progetto integrando l’uso di una LIM; vorrei che fosse riconosciuto in qualche modo il notevole lavoro aggiuntivo richiesto al docente per gestire le classi con questa metodica, vorrei riuscire ad utilizzarlo con tutte le mie classi.
Subscribe to RSS - collaborazione