BAMBINI

Project Location

Country: 
Italy
City: 
Roma/Lazio/Italy

Organization

Organization Name: 
Roma/Lazio/Italy
Organization Type: 
Cultural Institution (foundations, museums, galleries, etc…)

Project Coordinator

Name and Surname: 
Giorgia Di Tommaso
Address: 
via Bindi n.26 s.Nicolò a Tordino Teramo
Telephone: 
340-4177968
E-Mail: 
giorgiaditom@gmail.com

Privacy Law

Consenso al trattamento dei dati personali
Do you authorize the FMD to the treatment of your personal data?: 
I do authorize the FMD to the use of my personal data.

Project Type

Education up to 10 years

Project Description

Description Frase (max. 500 characters): 

Applicazione Android per l’apprendimento delle parole basata sui Metodi Montessori

Project Summary (max. 2000 characters): 

Quello che ci si propone con lo sviluppo di questa app è di consentire l’acquisizione del sapere a partire da un’esperienza emozionale e sensoriale, da un gioco divertente che nonostante tutto richiede sforzo e sviluppo delle proprie capacità. Nato come progetto di tesi triennale è stato poi arricchito e migliorato.
L’obiettivo è quello di convertire in formato digitale un gioco già esistente in forma fisica, nato per l’apprendimento della lettura delle parole per i bambini da 4 a 7 anni.
Il gioco è stato scelto tra l’ampia varietà di giochi ideati da Maria Montessori.
Partendo da uno studio dettagliato del metodo e del gioco scelto, si è cercato di riprodurlo fedelmente, salvaguardando lo scopo originale.
Lo studio è partito dall’analisi di libri e fonti fino ad arrivare all’osservazione del metodo direttamente dal vivo nella Casa dei Bambini di Roma.
Il gioco si compone di due schermate, la prima con una grande scatola piena di cartellini arrotolati sopra i quali è scritto, in corsivo o stampatello (a seconda della modalità di gioco scelta), il nome di alcuni giocattoli, la seconda è composta dalla schermata raffigurante un’aula piena di giocattoli.
Il bambino aprirà il biglietto estratto, leggerà la parola e appena si sentirà pronto toccherà l’oggetto corrispondente sullo schermo.
Nella prima fase del gioco prevale l’esercizio di nomenclatura, l’attenzione del bambino è incentrata sulla lettura della parola.
Nella seconda fase, si stimola un’ulteriore capacità del bambino: la memoria.
Il bambino, infatti, una volta chiuso il biglietto dovrà ricordare la parola letta e prendere il giocattolo corrispondente.
Nel prendere il giocattolo il bambino è incitato a pronunciare la parola letta ad alta voce. Una volta preso l’oggetto il bambino potrà posizionarlo nell’apposito box. Si procede così fino a che tutti i biglietti non saranno estratti e associati all’oggetto corrispondente.
Il gioco prevede che il bimbo sia libero di sbagliare e di correggersi da solo

How long has your project been running?

2013-11-29 23:00:00

Objectives and Innovative Aspects

Il crescente sviluppo delle tecnologie digitali, di internet e della telefonia, non solo ha provocato un cambiamento nel nostro modo di comunicare e interagire con gli altri, ma anche nel nostro modo di apprendere e di giocare.
Ci troviamo nell’epoca dei cosiddetti “nativi digitali” ovvero di quei bambini che nati in un contesto digitalizzato superano spesso, i genitori nell’uso di dispositivi elettronici per abilità e intuito.
Da questi presupposti nasce e prende forma l’esigenza di sviluppare nuovi metodi di insegnamento e di gioco.
Affinché il bambino impari a leggere è necessario che le parole siano associate ad oggetti già esistenti e ben noti nella sua memoria, poiché in caso contrario il bambino si limiterebbe a leggere e saper riconoscere i suoni che compongono una parola e non l’idea che essa rappresenta.
Il gioco preso in considerazione fa parte di quei giochi che rispettando tali principi mirano alla comprensione e intuizione del meccanismo della lettura attraverso la percezione degli oggetti che vengono letti.
Essendo questo tipo di giochi per natura molto ripetitivi è necessario focalizzare l’attenzione dei bambini sull’esercizio in se e su cosa richiede da loro, sul procedimento e sulla bellezza del materiale piuttosto che sulla ripetitività richiesta per far in modo che la lettura sia pronta e chiara. Scopo diretto: imparare a riconoscere i suoni e a leggere le parole
Scopo indiretto: sviluppo del linguaggio e autonomia
Controllo dell’errore: 1.nominare in modo corretto l’oggetto ( supportato dall’insegnante) 2.riconoscere tutti i nomi degli oggetti associandoli correttamente
L’app non nasce con l’intento di sostituire il genitore o l’insegnante, ma al contrario, il ruolo del genitore/insegnante è fondamentale al fine di mediare e interagire con il bambino aiutandolo a sviluppare abilità e conoscenza

Results

Describe the results achieved by your project How do you measure (parameters) these. (max. 2000 characters): 
A seguito della realizzazione completa dell’applicazione è stato concordato un incontro con la scuola dell’infanzia “Casa Montessori dei bambini I.R.A.F.I.” per eseguire la fase dei test. L’applicazione è stata testata su bambini tra i 4 e i 5 anni, alcuni abili nella lettura mentre altri con qualche difficoltà nel riconoscimento delle parole. In questo contesto è stato possibile osservare le reazioni dei bambini al primo approccio con l’applicazione. A seguito di una breve introduzione all’uso dell’applicazione i bambini hanno iniziato liberamente la propria esplorazione. Si è potuto osservare come un bambino, che aveva poca manualità nell’uso dei dispositivi mobili con touch-screen, avesse più difficoltà, ma dopo un uso ripetuto si sono osservati miglioramenti sia nell’apprendimento della lettura sia nell’apprendimento e nell’uso di dispositivi digitali
How many users interact with your project monthly and what are the preferred forms of interaction? (max. 500 characters): 

L’app è stata testata ed approvata dalla scuola dell’infanzia Casa dei Bambini di Roma, riscontrando un notevole successo ed interesse tra i bambini e gli insegnanti.
Inoltre è attualmente disponibile per una cerchia di utenti in modo che possano testare e dare consigli per il miglioramento dell’applicazione.
Nata inizialmente solo per tablet, si sta procedendo all’adattamento anche a smartphone di varie grandezze in modo da essere pubblicata a breve sul PlayStore

Sustainability

What is the full duration of your project (from beginning to end)?: 
Less than 1 year
What is the approximate total budget for your project (in Euro)?: 
Less than 10.000 Euro
What is the source of funding for your project?: 
Grants
Is your project economically self sufficient now?: 
No
Since when?: 
2015-08-30 22:00:00

Transferability

Has your project been replicated/adapted elsewhere?: 
Yes
Where? By whom?: 
Sono state sviluppate altre app basate sul materiale Montessori
What lessons can others learn from your project? (max. 1500 characters): 

Nonostante il parere sull’uso della tecnologia per i più piccoli sia molto dibattuto, i dispositivi tecnologici, se utilizzati con moderazione, possono aiutare il bambino a sviluppare competenze cognitive, creative e motorie

Are you available to help others to start or work on similar projects?: 
Yes

Background Information

Barriers and Solutions (max. 1000 characters): 
L’idea di virtualizzare uno dei giochi Montessori è stata la possibilità di diffondere il metodo anche a coloro che non frequentando una scuola montessoriana non ne conoscono l’esistenza o i principi. Si è cercato di rimanere fedeli sia allo spirito del metodo sia all'esercizio in sè. Sono sorti numerosi problemi dovuti alla mancanza di fisicità e alla conseguente usabilità. Alla base del metodo c’è l’esperienza sensoriale con l’oggetto che in un’app viene meno, i sensi sono limitati al tocco dello schermo e all’eventuale percezione dei suoni. Si è scelta una grafica che riesca a rendere la differenza tra gli oggetti, la loro differente collocazione all’interno dello spazio e la naturale riproduzione dei movimenti umani. Più che un materiale si è scelto di rappresentare è un vero e proprio gioco, dove l’insegnante ne gestisce le fasi e osserva il bambino. Quindi è sorto il problema di cosa simulare a livello di gioco e di cosa lasciare alla libera supervisione dell’educatore
Future plans and wish list (max. 750 characters): 
Si sono ipotizzati possibili sviluppi futuri, sempre concordi alla perfetta aderenza ai principi e al metodo. -Inserimento delle lingue: attualmente il gioco risulta disponibile solo nella sua versione in italiano, potrebbero essere inserite altre lingue in modo da ampliare il pubblico a cui l’app si rivolge. -Inserimento di scenari a tema: Sebbene una prima versione del gioco abbia come protagonisti i giocattoli, la Montessori stessa introduce successivamente altre tipologie di oggetti (cibi, utensili, nomi di colori...) -Versione ridotta per dispositivi con schermo minore di 5 pollici: Attualmente l’applicazione è disponibile per tutti i dispositivi con schermo maggiore di 5 pollici, ottimizzata e testata per tablet da 7 pollici

Project Location

Country: 
Italy
City: 
Roma/ Lazio

Organization

Organization Name: 
Comune di Roma Capitale Municipio IV
Organization Type: 
Public Institution
Specify: 
fondi del servizio civile

Project Coordinator

Name and Surname: 
Daniela Farese
Address: 
Via Tiburtina 1163
Telephone: 
06/69605642
E-Mail: 
daniela.farese@comune.roma.it

Privacy Law

Consenso al trattamento dei dati personali
Do you authorize the FMD to the treatment of your personal data?: 
I do authorize the FMD to the use of my personal data.

Project Type

ICT for integration of migrants and refugees

Project Description

Description Frase (max. 500 characters): 

Progetto intergenerazionale di integrazione tra anziani, bambini ,donne immigrate e mamme detenute

Project Summary (max. 2000 characters): 

Questo territorio, pur essendo ricco di risorse, presenta anche realtà multiproblematiche, legate principalmente alla solitudine e al disagio socio-familiare in particolare della popolazione anziana, e al flusso d’immigrazione in continuo aumento. La specificità del territorio è fortemente segnata dalla presenza degli Istituti Penitenziari di Rebibbia; tra questi la Casa Circ. le Femminile, struttura detentiva tra le più grandi di Italia. Molte donne detenute che possono usufruire delle misure alternative, sono ospitate presso le cinque case famiglia ubicate nel Municipio con progetti individuali di reinserimento e d’integrazione sociale. Un’altra specificità del territorio è la notevole e attiva presenza di n. 11 Centri Anziani che raccolgono la presenza di circa 10.00 iscritti.
Prima di realizzare questo progetto, nel territorio erano state attivate diverse esperienze , feste , che hanno visto protagonisti, alcuni centri anziani, i bambini, le mamme e in particolare le mamme detenute con i loro figli. La positività di queste esperienze e la forte valenza sociale delle stesse, ci hanno indotto a estendere e ottimizzare le attività da esse nate.( Progetto” Polis di Socializzazione nei centri anziani” 1997, “A scuola con i nonni” 1995,1996, 1997 , ”Buon Natale Bambini” 2000,2001“, ecc)
La finalità di questo progetto è stata quella di sostenere e contribuire allo sviluppo della cultura della solidarietà intra e inter-generazionale e multiculturale, tramite percorsi di cittadinanza attiva. E nostra idea, infatti, che uno dei compiti della comunità, sia favorire la ricerca di strumenti e di modalità operative per una proficua integrazione, basata sulla creazione di rapporti interpersonali orientati alla valorizzazione del “prendersi cura reciproco “come modalità di stile di vita. Altra finalità è di migliorare la qualità della vita delle donne immigrate e /o detenute e i loro figli, attraverso la costruzione di relazioni e legami significativi e identificativi e l’attivazione di una rete amicale-familiare, tale da offrire nuove forme di sostegno e di opportunità. L’innovazione è stata quella di sviluppare le capacità di mutuo scambio tra le generazioni e realizzare uno “spazio ludico-ricreativo” all’interno dei centri anziani dove da una parte gli anziani diventano” attori primari” dall’altra i bambini del territorio e in particolari quelli delle nostre case famiglia, possono essere accolti insieme alle loro mamme. Questi nuclei, infatti, spesso soprattutto se stranieri, non hanno supporto familiare di riferimento e in quest’ottica gli anziani potrebbero diventare l’habitat per costruire rapporti di contiguità e di prossimità connotati anche in termini affettivi.
Per realizzare tale progetto è stata necessaria la collaborazione oltre che dei destinatari primari e secondari del progetto stesso, anche della collaborazione delle associazioni del territorio e degli operatori municipali e soprattutto dei volontari del Servizio Civile che hanno svolto il difficile compito di essere il trait-union tra i Centri Anziani, le Case Famiglia e i Servizi municipali, attraverso un processo d’interazione e di scambio continuo.

How long has your project been running?

2010-12-30 23:00:00

Objectives and Innovative Aspects

Gli obiettivi specifici sono:
• Prevenire e ridurre il disagio socio-economico e di emarginazione per le donne disagiate del territorio
• Prevenire e ridurre il rischio di emarginazione e devianza per le donne immigrate e/o detenute ospiti delle Case Famiglia del Municipio IV
• Prevenire e ridurre il rischio di carenze nello sviluppo psico-fisico e relazionale dei bambini figli delle detenute e/o immigrate ospiti insieme alle mamme delle Case Famiglia del Municipio IV.
Per raggiungere tali obiettivi sono state previste una serie di azioni in parte sequenziali e in parte contestuali, per le quali è stato necessario operare su più fronti. All’inizio à stata attivata una pubblicizzazione dell’evento al fine di coinvolgere quanto più possibile l’intera comunità e rendere note, attraverso lo strumento della diffusione, le finalità del progetto stesso e promuovere la cultura della solidarietà..........vedi allegato

Results

Describe the results achieved by your project How do you measure (parameters) these. (max. 2000 characters): 
I risultati raggiunti sono stati soddisfacenti in quanto il progetto è stato realizzato prevalentemente in 5 Centri Anziani ai quali affluiscono circa 2000 anziani; 5 Case Famiglia, 40 bambini delle Case Famiglia e circa 2500 bambini del territorio. Sono stati coinvolti gli operatorii istituzionali e gli operatori del carcere femminile di Rebibbia. Riguardo l’inserimento lavorativo delle donne immigrate e/o detenute siamo riuscite ad inserirne 4 in ambito lavorativo . Sono state realizzate in un anno 10 manifestazioni e hanno partecipato al progetto 10 operatori del Servizio civile e diverse
How many users interact with your project monthly and what are the preferred forms of interaction? (max. 500 characters): 

La media di interazione mensile è stata di circa 400 utenti tra i vari protagonisti del progetto.

Sustainability

What is the full duration of your project (from beginning to end)?: 
From 1 to 3 years
What is the approximate total budget for your project (in Euro)?: 
Less than 10.000 Euro
What is the source of funding for your project?: 
Other
Is your project economically self sufficient now?: 
Yes

Transferability

Has your project been replicated/adapted elsewhere?: 
Yes
Where? By whom?: 
Alcune attività del progetto si sono realizzate anche in Centri Anziani che in precedenza non erano tra i protagonisti del progetto.
What lessons can others learn from your project? (max. 1500 characters): 

Da questo progetto abbiamo sperimentato quanto sia importante la cittadinanza attiva e la cultura dell’accoglienza attraverso la sensibilizzazione, la conoscenza e l’attivazione di reti sociali.

Are you available to help others to start or work on similar projects?: 
Yes

Background Information

Barriers and Solutions (max. 1000 characters): 
Le difficoltà maggiori si sono riscontrate riguardo alla creazione di rapporti intergenerazionali, soprattutto da parte degli anziani, che inizialmente erano un po’ dubbiosi nella realizzazione delle varie azioni del progetto. Con il tempo e la conoscenza queste diverse realtà (bambini, anziani donne detenute, ecci) così apparentemente diverse sono riuscite a “comunicare” mettendo in atto una reciproca accoglienza e mutuo aiuto.
Future plans and wish list (max. 750 characters): 
Come è stato già detto, alcune azioni del progetto sono state acquisite, ci piacerebbe riuscire ad incrementarle e realizzarne delle nuove ,sempre con l’obiettivo di creare la cultura della solidarietà e dell’integrazione .Tutto questo tra l’altro si potrebbe realizzare con esigui finanziamenti

Project Location

Country: 
Italy
City: 
Castellanza (VA) Lombardia

Organization

Organization Name: 
I.I.S. “C.Facchinetti” Castellanza (VA)
Organization Type: 
School

Project Coordinator

Name and Surname: 
Loris Pagani
Address: 
Via flora 132 Legnano (MI)
Telephone: 
3332198787
E-Mail: 
loris.pagani.lp@gmail.com

Website

http://www.aurat.tk

Privacy Law

Consenso al trattamento dei dati personali
Do you authorize the FMD to the treatment of your personal data?: 
I do authorize the FMD to the use of my personal data.

Project Type

inn

Project Description

Description Frase (max. 500 characters): 

Investiamo professionalità e tempo libero nell'intrattenere bambini in ospedale con spettacoli robotici.

Project Summary (max. 2000 characters): 

L'idea è nata preparando un progetto scolastico con la classe 4 informatici B, il progetto
era uno spettacolo teatrale di robot per la competizione Robocup ed essendo uno spettacolo per bambini abbiamo deciso di portarlo negli ospedali e in tutti gli ambienti in cui i bambini avessero bisogno di sorridere un po'.
E' stato quindi preparato un piccolo spettacolo con otto giocattoli (gru betomiera bulldozer e scavatrice) mezzi da cantiere che apparecchiavano la tavola a tempo di musica, dato che il tema del momento era l'arrivo dell'Expo, da li anche il nome del progetto “Aggiungi un robot a tavola” che ha anche un significato più ampio come a dire porta un robot nel tuo quotidiano.

La trama dello spettacolo era la seguente:
Un operaio del cantiere Expo deve uscire con la sua amata....ma i lavori vanno finiti e non si può più dare ferie! Quindi il nostro povero operaio invita la ragazza sul cantiere dove i mezzi da lavoro prepareranno una cena indimenticabile.
Tecnicamente tutti i mezzi sono dotati di un microcontrollore di sensori di colore e di motori che svolgono diverse funzioni. Uno dei mezzi è stato interamente ideato e costruito dai ragazzi mentre gli altri sono giocattoli filoguidati modificati nella meccanica e nell'elettronica.
Sul palco una serie di luci a led, i mezzi leggono il colore e a seconda del colore svolgono la funzione del momento, ballare costruire scavare eccetera.
La partitura di tutto è gestita in modo automatico da un PC che cambia il colore dei led e muove una webcam per inquadrare il tutto (una vera e propria regia video) gestendo anche un montaggio video realtime con filmati preregistrati.
Dopo aver fatto una serie di esibizioni anche presso l'ospedale Niguarda di Milano (pediatria) in cui sono stati raccolti fondi per la scuola della pediatria, abbiamo in seguito partecipato ad alcune competizioni. La squadra composta dall'intera classe 4 inf B ha continuato anche d'estate a lavorare con passione per preparare nuovi personaggi e spettacoli per l'anno prossimo, migliorando tecnologia ed intrattenimento, tutto sotto la guida del Prof. Loris Pagani (informatica) che è anche sponsor dell'iniziativa insieme alla compagnia di teatro che gestisce nel tempo libero.
Il progetto è finanziato da aziende filantrope che aiutano sponsorizzandoci e dal pubblico che quando è costituito da adulti generosamente lascia offerte in denaro che vengono poi devolute a progetti sociali.

How long has your project been running?

2014-11-29 23:00:00

Objectives and Innovative Aspects

Gli obiettivi sono molteplici:

Lavorare in gruppo
Immaginare sognare e rendere il sogno un progetto
Pensare che le materie di studio possano aiutare gli altri a stare meglio
Aiutare i ragazzi ad avere un maggiore senso di appartenenza alla scuola al tessuto sociale, quindi essere ben inseriti nella società valutando anche la possibilità di aiutare gli altri
imparare l'utilizzo di microcontrollari
imparare un po' di meccanica e di elettronica di base
scontrarsi col problem solving e uscirne vincitori o almeno pareggiare i conti
costruire un sistema sincronizzato di robot semplice ma efficace

I mezzi per ottenere questi obiettivi sono stati una serie di piccole sponsorizzazioni, il mettere anima e corpo in un progetto senza contare le ore spese.
Ascoltare i ragazzi le loro idee, cercare di guidarli renderli autonomi e gratificarne i risultati.
Per fare questo abbiamo costituito una struttura aziendale vera e propria con riunioni mansioni, logo
sito ci siamo dati turni di lavoro, abbiamo discusso e lavorato come una squadra.
Insieme abbiamo studiato tecnologie per noi nuove e con un po' di fantasia abbiamo ricreato una tecnologia nuova per sincronizzare i robot, basata sulla luce e il colore, ogni mezzo aveva un copione basato sul cambio di colore della luce led posta sul terreno, un sensore di colore posto sotto ai mezzi leggeva tale colore e attivava i motori, una partitura di colori a fare da copione.
Dal punto di vista strettamente didattico questo modo di far lezione responsabilizza i ragazzi che non si sentono più a scuola sotto l'occhio giudicante di un insegnante, ma liberi di esprimersi in un progetto che li appassiona e che senza che si rendano conto li costringe a studiare per risolvere le mille problematiche che il lavoro comporta.

Results

Describe the results achieved by your project How do you measure (parameters) these. (max. 2000 characters): 
vedi form allegato
How many users interact with your project monthly and what are the preferred forms of interaction? (max. 500 characters): 

Attualmente il nostro partner è la pediatria dell'ospedale Niguarda da cui torneremo nel periodo Natalizio col nuovo spettacolo a cui i ragazzi hanno cominciato a lavorare tra luglio e agosto, la cadenza degli spettacoli attualmente è mensile , il numero di utenti dipende dal tipo di intervento che i ragazzi dell'ospedale devono subire, quindi potrei dire un centinaio ma non è un dato continuo nel tempo, contiamo di aggiungere altri ospedali o spazi in cui mostrare il nostro progetto e vorremmo in futuro creare una piccola rete di volontari per ampliare il progetto.

Sustainability

What is the full duration of your project (from beginning to end)?: 
Less than 1 year
What is the approximate total budget for your project (in Euro)?: 
Less than 10.000 Euro
What is the source of funding for your project?: 
Sponsorships
Is your project economically self sufficient now?: 
Yes
Since when?: 
2014-11-29 23:00:00

Transferability

Has your project been replicated/adapted elsewhere?: 
No
What lessons can others learn from your project? (max. 1500 characters): 

Potrebbero imparare che lavorare nel sociale non è un impresa impossibile, ma un'impresa che può fruttare sorrisi e può insegnare ai ragazzi un po' di tecnologia e può guidarli a dare qualcosa a chi ne ha più bisogno

Are you available to help others to start or work on similar projects?: 
Yes

Background Information

Barriers and Solutions (max. 1000 characters): 
Il maggiore ostacolo è stato il continuo manifestarsi di problemi da risolvere. Problemi elettronici , meccanici ed informatici. Questi problemi allo stesso tempo erano il motore che spingeva il gruppo a lavorare, a cercare soluzioni.
Future plans and wish list (max. 750 characters): 
Dato il grande affiatamento dei ragazzi, il nostro obiettivo ambizioso se vogliamo è quello di progettare un robot-attore ancora più potente a cui stiamo già lavorando, con molta fantasia ed idee divertenti. In seguito passare questo lavoro alle classi successive e portare avanti cosi una specie di suadra di robotica scolastica. Per realizzarla, ci serve solo un pubblico e un pò di pubblicità, gli sponsor la fantasia e la passione le abbiamo già.

Project Location

Country: 
Italy
City: 
Milano/Lombardia

Organization

Organization Name: 
Elastico Srl
Organization Type: 
Company

Project Coordinator

Name and Surname: 
Giorgia Conversi
Address: 
via Arpesani 3, 20129 Milano
Telephone: 
0289785055
E-Mail: 
giorgia.conversi@elasticoapp.com

Website

APP Buona notte Dadà: https://itunes.apple.com/it/app/buona-notte-dada!/id884167420?mt=8 APP APP I Dadà e il temporale: https://itunes.apple.com/it/app/i-dada-e-il-temporale/id913544211?mt=8

Privacy Law

Consenso al trattamento dei dati personali
Do you authorize the FMD to the treatment of your personal data?: 
I do authorize the FMD to the use of my personal data.

Project Type

Education up to 10 years

Project Description

Description Frase (max. 500 characters): 

Una serie di storie interattive bilingui dedicate alle paure e ai piccoli problemi quotidiani dei bambini di età prescolare, per imparare che ciascuno di noi è speciale e che, tutti insieme, possiamo superare le nostre difficoltà.

Project Summary (max. 2000 characters): 

Ecco a voi i Dadà, i mini-supereroi dalla parte dei più piccoli. Sono grandi come una gomma da cancellare, sono tantissimi e colorati, ma soprattutto… ognuno di loro ha un “superpotere”, che in realtà è una qualità o un difetto comune. C’è chi è bravissimo a chiacchierare, chi a fare pasticci, chi a urlare, chi a pensare: un po’ come tutti i bimbi. Perché, in fondo, ognuno di noi è SPECIALE. E tutti insieme, aiutandoci l’un l’altro ciascuno con le sue personalissime qualità, possiamo superare ogni ostacolo.
La loro missione è aiutare i piccoli: un bambino che ha paura del buio, una cagnolina terrorizzata dai tuoni, una piccola ape allergica al polline, un pinguino freddoloso…
Storia dopo storia, insieme ai Dadà i piccoli scopriranno che per affrontare le paure, le difficoltà, i problemini di tutti i giorni bastano piccole cose. E che le piccole cose sono GRANDI cose!

Il progetto, nato in collaborazione con una scuola dell’infanzia di Milano sulla scorta di un percorso annuale dedicato alle paure dei piccoli alunni, è stato sviluppato da Elastico, editore digitale pioniere in Italia per i prodotti interattivi per l’infanzia. Il concetto è: imparare a verbalizzare le proprie paure e i propri disagi, esorcizzarli conoscendone le ragioni, capire come affrontarli con i propri “superpoteri”.
Le prime due app, dedicate rispettivamente alla paura del buio e del temporale, sono state premiate alla Fiera del Libro per Ragazzi di Bologna nel 2015 con il Bologna Digital Award. Sempre nel 2015 Elastico ha vinto il Premio Andersen per la sua produzione digitale, culminata appunto nella serie Dadà.
Portati in mezzo ai bambini in conferenze, eventi, fiere, i Dadà hanno sempre conquistato i piccoli, anche per la potenzialità di identificazione: in vari laboratori i bambini hanno creato ciascuno il proprio Dadà, dotandolo di un superpotere speciale che corrisponde a una qualità o a un difetto del “creatore”.

How long has your project been running?

2014-05-30 22:00:00

Objectives and Innovative Aspects

Il binomio che caratterizza tutta la produzione di Elastico è Qualità editoriale/Interattività. Ciò che si vuol far passare è che il supporto digitale può essere una nuova strada per l’editoria di qualità e non solo un “babysitter virtuale” che intrattiene i bambini con attività ripetitive e contenuti non selezionati.
QUALITÀ
- anzitutto dei testi, vagliati da insegnanti e consulenti didattici
- delle illustrazioni (a opera di Valeria Petrone, affermata a livello internazionale www.valeriapetrone.com)
- del percorso cognitivo, progettato da figure editoriali esperte di editoria scolastica e albi illustrati; per esempio l’uso dello stampato maiuscolo, che insieme alla voce narrante può aiutare nell’avviamento alla lettura
- della voce narrante (attori professionisti) in entrambe le lingue
- della musica, crata ad hoc da musicisti professionisti
INTERATTIVITÀ
mai scontata, sempre diversa
non gratuita ma FUNZIONALE alla narrazione: alcune cose non vengono dette: le scopri tu toccando ed esplorando la schermata come uno spazio pieno di sorprese
Tramite l’interattività si scopre in prima persona che cosa si nasconde dietro queste paure e si impara ad esorcizzarle. Si scopre inoltre che ciascuno di noi ha una qualità, o anche un difetto, che lo rende unico. E che, insieme agli altri (che hanno qualità e difetti diversi dai nostri) possiamo ottenere grandi risultati. I bambini stessi possono inventare il proprio supereroe, che in futuro vorremmo inserire nelle storie.

Results

Describe the results achieved by your project How do you measure (parameters) these. (max. 2000 characters): 
l pubblico, fedele a Elastico per la serie dei classici interattivi per bambini (Pinocchio e Il viaggio di Ulisse), continua a seguire l’editore. I Dadà intrattengono i fratelli piccoli dei primi utenti dei nostri classici, ma anche i più grandicelli, che trovano godibili i personaggi. Ottimi i riscontri da parte dei lettori. Criteri: contatto diretto con gli utenti tramite la pagina Facebook elasticoapp, contatto diretto in eventi vari dal Salone del libro di Torino al Salone del mobile di Milano ai Dialoghi di Trani, contatti via mail.
How many users interact with your project monthly and what are the preferred forms of interaction? (max. 500 characters): 

5000 utenti attivi dell’app che scrivono sulla pagina FB e sulla mail di supporto.

Sustainability

What is the full duration of your project (from beginning to end)?: 
More than 6 years
What is the approximate total budget for your project (in Euro)?: 
From 30.001 to 75.000 Euro
What is the source of funding for your project?: 
Sale of products or services
Is your project economically self sufficient now?: 
No
Since when?: 
2015-08-30 22:00:00

Transferability

Has your project been replicated/adapted elsewhere?: 
No
What lessons can others learn from your project? (max. 1500 characters): 

n Italia siamo riconosciuti pionieri e innovatori nell’ambito dell’editoria digitale interattiva per l’infanzia.

Are you available to help others to start or work on similar projects?: 
Yes

Background Information

Barriers and Solutions (max. 1000 characters): 
La difficoltà principale rimane la visibilità ridotta sugli store: mentre inizialmente soprattutto Apple era orientata su prodotti anche editoriali, ormai i giochi svolgono un ruolo di primaria importanza, a scapito dei prodotti editoriali per cui erano nati originariamente i tablet. La potenzialità didattica dei tablet viene spesso confusa con giochi pseudo-educational che non hanno però un vero supporto didattico e non sono concepiti in modo consono all’apprendimento di più piccoli. Elastico, che realizza da anni libri di testo per la scuola primaria di primo e secondo grado (per i marchi Pearson, Giunti, Rcs), unisce alle competenze tecnologiche una salda formazione editoriale e didattica.
Future plans and wish list (max. 750 characters): 
Per il futuro vorremmo che il concept dei Dadà si ampliasse in varie direzioni: in ambito digitale, vorremmo uscire anche sulla piattaforma Googleplay; in ambito cartaceo, vorremmo realizzare una collana di albi illustrati e albi da colorare. Le storie dei Dadà hanno un potenziale infinito: abbiamo già nel cassette molti soggetti scritti, in attesa di un budget adeguato per trasformare le idee in prodotti. Ciò che manca, in sostanza, sono solo finanziamenti.

Project Location

Country: 
Italy
City: 
Milano/Lombardia

Organization

Organization Name: 
Elastico Srl
Organization Type: 
Company

Project Coordinator

Name and Surname: 
Giorgia Conversi
Address: 
via Arpesani 3, 20129 Milano
Telephone: 
0289785055
E-Mail: 
giorgia.conversi@elasticoapp.com

Website

http:// www.elasticoapp.com

Privacy Law

Consenso al trattamento dei dati personali
Do you authorize the FMD to the treatment of your personal data?: 
I do authorize the FMD to the use of my personal data.

Project Type

Education up to 10 years

Project Description

Description Frase (max. 500 characters): 

Una serie di libri interattivi bilingui (italiano e inglese) divisi in due fasce d’età: PER LA SCUOLA PRIMARIA, i grandi classici raccontati ai bambini; PER LA SCUOLA DELL’INFANZIA, le storie dei Dadà, dedicate alle paure e ai piccoli problemi quotidiani dei bambini. Premio Andersen 2015 per le Creazioni Digitali.

Project Summary (max. 2000 characters): 

Elastico, editore digitale pioniere nell’ambito delle storie interattive per bambini, con la prima app, Pinocchio per iPad-iPhone-iPod Touch (2011), ha ottenuto numerosi riconoscimenti internazionali e conquistato migliaia di lettori. A questa sono seguiti Il viaggio di Ulisse e la serie Dadà, premiata con Special Mention al Bologna Ragazzi Digital Award 2015.
Per il suo percorso di editoria multimediale, Elastico ha vinto il Premio Andersen 2015 – Creazioni digitali.

La ricetta è sempre la stessa: raccontare una storia integrando contenuti editoriali di qualità (concepiti e realizzati da editoriali che si occupano di libri per la scuola), tecnologia, musica, teatro. Per un’esperienza multisensoriale del testo, sia che si tratti di un grande classico, sia che si tratti di storie di nuova invenzione, come i Dadà.
Pinocchio e Ulisse sono i primi due titoli della collana dedicata ai classici: oltre a leggere e sentir leggere la storia, i bambini possono aiutare Geppetto a costruire il burattino pezzo per pezzo, cimentarsi con le pozioni della maga Circe ecc.
Chi sono i Dadà? Sono i mini-supereroi dalla parte dei più piccoli. Grandi come una gomma da cancellare, sono tantissimi e colorati, ma soprattutto… ognuno di loro ha un “superpotere”, che in realtà è una qualità o un difetto comune. C’è chi è bravissimo a chiacchierare, chi a fare pasticci, chi a urlare, chi a pensare: un po’ come tutti i bimbi. La loro missione è aiutare i piccoli: un bambino che ha paura del buio, una cagnolina terrorizzata dai tuoni, una piccola ape allergica al polline, un pinguino freddoloso… Il progetto è nato in collaborazione con una scuola dell’infanzia di Milano sulla scorta di un percorso annuale dedicato alle paure dei piccoli alunni. Il concetto è: imparare a verbalizzare le proprie paure e i propri disagi, esorcizzarli conoscendone le ragioni, capire come affrontarli con i propri “superpoteri”.

How long has your project been running?

2011-02-27 23:00:00

Objectives and Innovative Aspects

Il binomio che caratterizza tutta la produzione di Elastico è Qualità editoriale/Interattività. Ciò che si vuol far passare è che il supporto digitale può essere una nuova strada per l’editoria di qualità e non solo un “babysitter virtuale” che intrattiene i bambini con attività ripetitive e contenuti non selezionati.
QUALITÀ
- anzitutto dei testi, vagliati da insegnanti e consulenti didattici
- delle illustrazioni
- del percorso cognitivo, progettato da figure editoriali esperte di editoria scolastica e albi illustrati
- della voce narrante (attori professionisti) in entrambe le lingue
- della musica, creata ad hoc da musicisti professionisti
INTERATTIVITÀ
mai scontata, sempre diversa
FUNZIONALE alla narrazione: alcune cose non vengono dette: le scopri tu toccando ed esplorando la schermata come uno spazio pieno di sorprese

Results

Describe the results achieved by your project How do you measure (parameters) these. (max. 2000 characters): 
Il pubblico, fedele a Elastico per la serie dei classici interattivi per bambini, continua a seguire l’editore. I prodotti vengono utilizzati abitualmente nelle scuole; Ulyxes adottato in molte classi negli USA. Oltre 100.000 download Premi internazionali: Bologna Digital Award – Special Mention 2015 Premio Andersen 2015 – Creazioni digitali PINOCCHIO: app dimostrativa caricata sui device esposti nei punti ufficiali Apple di tutto il mondo - miglior libro per iPad 2011 Apple Rewind - miglior libro per ipad 2011 macitynet.it - app della settimana ULISSE: Premiata da KIRKUS REVIEWS USA - MIGLIORE BOOK APP 2012 per macitynet.it- Editor's Choice Award 2013 Children's Technology Review - finalista BolognaRagazziDigital Award 2013 - 20 migliori APP DELL'ANNO per "la Repubblica".
How many users interact with your project monthly and what are the preferred forms of interaction? (max. 500 characters): 

Contatti non sistematici su mail di supporto, Facebook, Twitter e in occasione delle frequenti conferenze ed eventi tenuti in giro per l’Italia, dai vari Saloni del Libro, Salone del Mobile, Dialoghi di Trani ed eventi in librerie.

Sustainability

What is the full duration of your project (from beginning to end)?: 
More than 6 years
What is the approximate total budget for your project (in Euro)?: 
From 75.001 to 500.000 Euro
What is the source of funding for your project?: 
Sale of products or services
Is your project economically self sufficient now?: 
No
Since when?: 
2015-08-30 22:00:00

Transferability

Has your project been replicated/adapted elsewhere?: 
No
What lessons can others learn from your project? (max. 1500 characters): 

n Italia siamo riconosciuti pionieri e innovatori nell’ambito dell’editoria digitale interattiva per l’infanzia.

Are you available to help others to start or work on similar projects?: 
Yes

Background Information

Barriers and Solutions (max. 1000 characters): 
La difficoltà principale rimane la visibilità ridotta sugli store: mentre inizialmente soprattutto Apple era orientata su prodotti anche editoriali, ormai i giochi svolgono un ruolo di primaria importanza, a scapito dei prodotti editoriali per cui erano nati originariamente i tablet. La potenzialità didattica dei tablet viene spesso confusa con giochi pseudo-educational che non hanno però un vero supporto didattico e non sono concepiti in modo consono all’apprendimento di più piccoli. Elastico, che realizza da anni libri di testo per la scuola primaria di primo e secondo grado (per i marchi Pearson, Giunti, Rcs), unisce alle competenze tecnologiche una salda formazione editoriale e didattica.
Future plans and wish list (max. 750 characters): 
Per il futuro vorremmo ampliare la nostra produzione di libri interattivi continuando a creare classici e nuove storie dei Dadà. Vorremmo poi ampliare il nostro catalogo in varie direzioni: in ambito digitale, vorremmo uscire anche sulla piattaforma Googleplay; in ambito cartaceo, vorremmo realizzare una collana di albi illustrati e albi da colorare. Le storie dei Dadà hanno un potenziale infinito: abbiamo già nel cassette molti soggetti scritti, in attesa di un budget adeguato per trasformare le idee in prodotti. Ciò che manca, in sostanza, sono solo finanziamenti.
Subscribe to RSS - BAMBINI